"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La flotta russa del Mar Nero messa in allerta per causa della situazione di caos in Ucraina

Flta russa blinda bases

Traduzione di Luciano Lago

Le unità della Marina da guerra russa di stanza nella penisola ucraina di Crimea, hanno blindato le proprie basi con veicoli da combattimento in contemporanea con le proteste ed il caos regnante in Ucraina.

La flotta russa del mar Nero ha messo in stato di allerta le proprie unità nella penisola di Crimea dove sono situate varie basi ed installazioni militari.
In particolare il 20 di Febbrai, dalla base principale della flotta russa a Sebastopoli, si sono spostati veicoli blindati che hanno preso la direzione verso il porto di Feodosia e verso varie basi aeree al fine di rinforzare la sicurezza di queste installazioni, lo ha riferito al portale navale russo Flot un ufficiale dello Stato Maggiore della Flotta del Mar Nero.

 


Secondo l’ufficiale, nella base della flotta ucraina si erano adottate lo stesso tipo di precauzioni anche prima che le adottasse la stessa flotta russa.
Bisogna ricordare che nella città e nel porto di Feodosia  è operativo un centro di ricerca della flotta russa, mentre che nelle località di Kacha e di Gvgardeiskoye si trovano le basi aeree.
“Stiamo provando a prevenire possibili provocazioni ed attacchi che abbiano come finalità quella di impadronirsi delle armi della flotta”, ha comunicato la fonte informativa.
Pochi giorni prima, la Repubblica Autonoma di Crimea ha annunciato che si prospetterà la secessione dall’Ucraina nel caso che si preveda un cambio dell’autorità legittima a Kiev. In varie città della penisola si sono formati distaccamenti a presidio di “autodifesa”per difendere l’”ordine costituzionale” di questo territorio.

Fonte:  RT Actualidad

 

*

code