"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La famiglia dei Rothschild dichiara guerra agli indigeni

Indigeni Baka

Il multimiliardario francese Benjamin de Rothschild è stato accusato di essere implicato nell’aver commesso abusi violando i diritti umani a danno di una popolazione indigena attraverso le attività di una impresa che si dedica ai safari e che offre ai turisti il tour per la caccia agli elefanti.

Secondo quanto denunciato questa settimana da “Survival International”, si afferma che i pigmei del Baka sono stati bastonati, torturati ed espulsi dalle loro terre ancestrali in due aree protette del Cameroun in Africa, nei terreni presi in affitto dal noto banchiere , la cui fortuna ascende a circa 1.630 milioni di euro, secondo la rivista Forbes.

Adesso nelle terre dei Baka, si realizzano quei tour denominati operazioni di “caccia dei trofei”, in cui turisti danarosi, che in questo caso pagano 55.000 us. dollars all’impresa, perseguono ed uccidono animali selvaggi con la finalità di portarsi a casa parti dell’animale per esibirlo come un trofeo.

Benjamin Rorhschild
Benjamin Rorhschild

Testimonianze  degli indigeni  Baka

Soldati, poliziotti e guardie forestali armate vigilano attualmente la zona e minacciano i Baka espulsi minacciando di sparargli se si azzardano a ritornare sulle loro terre: “Ci bastonano, ci perseguitano, ci sciolgono contro i loro cani, ci sparano “, ha raccontato una delle vittime alla ONG dopo aver denunciato che quano l’imprsa li ha trovati, “hanno bruciato il loro campo”.

“Mi hanno detto di caricarmi mio padre sulle spalle . Ho iniziato a camminare, la guardia mi ha colpito ed ha colpito mio padre con un bastone”, ha raccontato un’altro indigeno dei Baka. “Durante tre ore, ogni volta che io gridavo mi colpivano. Fin a che sono svenuto e sono caduto a terra con mio padre”, ha aggiunto l’indigeno.
Un’altro degli indigeni ha narrato di come l’impresa li ha minacciati di “far volare i proiettili” se dovessero ritornare al bosco. “Come andremo a vivere adesso”?, si è domandato.

Vedi: Youtube.com/Watch

La risposta dell’Impresa

Senza accesso alle loro terre, i Baka non possono cacciare, raccogliere dalle piante e visitare i loro luoghi sacri. La loro difficile situazione contrasta con quella che vivono i turisti negli accampamenti, residence che adesso occupano le loro terre.
“Tutti i nostri lussuosi accampamenti sono completamente forniti di ogni confort e dono di solida costruzione. Gli chalets sono privati e dispongono di aria condizionata, bagno completo e di spogliatoio. Viene servito un delizioso pasto variato, accompagnata dai migliori vini europei”, ha descritto all’incaricato della ONG uno dei lavoratori che si occupa delle prenotazioni dei turisti.

Survival International ha tentato di mettersi in contatto con i turisti per domandare spiegazioni circa gli abusi dei dirittti umani che si stavano ommettendo attraverso la sua impresa, tuttavia non hanno ricevuto alcuna risposta.
Le popolazioni dei “pigmei” hanno sempre vissuto di caccia e di raccolta da millenni. Tuttacia negli ultimi decenni le loro terre ancestrali hanno sofferto la devastazione causata dal disboscamento, dalla guerra e dall’invasione degli agricoltori, fra gli altri.

Fonte: RT Actualidad

Nota:   I Rothschild, per chi non li conoscesse, sono una delle famiglie più ricche e più potenti del mondo. Senza mezzi termini, si può dire che i Rothschild sono da considerarsi fra i padroni del Mondo, senza alcuna esagerazione! Quello che segue è solo un breve elenco delle società di proprietà, controllate o partecipate dalla famiglia Rothscild:

-nel Mondo – De Beers (diamanti), Enron (fallita), British Telecom, France Telecom, Deutch Telekom, Alcatel, Eircom, Mannesmann, AT&T, BBC, Petro China, Petro Bras, Canal +, Vivendi, Aventis, Unilever, Royal Canin, Pfaff, Deutch Post, ecc.
Rothschild controllano Yahoo attraverso la Barclays dato che i 5 azionisti maggiori di Yahoo! Inc. nell’ordine sono: Capital Research & Management CO (Los Angeles), Legg Mason Inc (Baltimora), Barclays Global Investors UK Holdings LTD (Londra), Vanguard Group Inc (Valley Forge) e Barclays Global Investors NA /CA/ (San Francisco).

-In Italia – Tiscali, Seat Pagine Gialle, Eni, Rai, Banca di Roma, Banco di Napoli, BNL Banca Nazionale del Lavoro, Banca Intesa, Bipop-Carire, Banca Popolare di Lodi, Monte dei Paschi di Siena, Rolo Banca 1473, Finmeccanica, ecc.
Dati presi dal sito ufficiale della Famiglia Rothschild.
Oltre alle banche ed alle società multinazionali i Rothschild possiedono un patrimonio di immobili, castelli e ville dal valore inestimabile.

Vedi: DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

 

*

code

  1. Umberto 1 mese fa

    Si, esatto, per non parlare di tutti i beni “in nero” che non si vedono nelle stime ufficiali. Gentaglia. Usurai da molte generazioni. Direttamente in contatto con entità ancora non apparse direttamente allo scoperto, ma che presto lo faranno. La peggior risma morale e sociale del pianeta. Si dia tempo al tempo. Poco più di tre secoli di crimini li hanno resi quelli che sono, ma cadranno in rovina prima o dopo. E comunque sanno benissimo cosa e chi li attende.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tania 1 mese fa

    Gli esseri umani vanno dal bianco latte al nero pece, questi Rothschild sono talmente neri che ti tingono di nero al solo sfiorarli, questa famiglia è coinvolta in tutte le peggiori atrocità perpetrate sul pianeta Terra, eppure nessun governo al mondo ha mai preso seri provvedimenti contro loro, roba da non credere! Rimane quindi da dire che tutti i governi, anche quelli che si dicono “portatori di civiltà da esportare”, “moderni”, “democratici”, sono tutti corrotti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Umberto 1 mese fa

      Esatto. Più che corrotti manipolati e messi al loro posto proprio da quei parassiti cancerosi. Parecchi esecutivi precedenti al decennio 2001-2011, pur avendoci a che fare per ovvie ragioni economiche ( visto e considerato che detengono azioni e proprietà di tutte, o quasi, le banche – i grossi gruppi bancari che controllano, appunto, queste ultime – le multinazionali delle comunicazioni, dell’ alimentazione, ecc. ), non avrebbero voluto piegarsi alle loro sporche manovre, e non avrebbero dovuto, ma fattori di contingenza più grandi degli stessi Governi, appunto, in sinergia con traditori all’ interno degli stessi, hanno dovuto cedervi il passo: vedasi, per fare un esempio, il biennio italiano ’92-’93 e segg. insanguinato da stragi accollate tutte e in tutto alla mafia siciliana, false rivoluzioni politiche organizzate dall’ ex partito comunista in collaborazione col braccio armato della toga e inesorabili attacchi alla stessa moneta corrente, che ha condotto l’ Italia alla totale rovina, nonostante un pigro – e, per carità, anche interessato per se stesso – tentativo di resistenza abbattuto a suon di mignotte e cocaina. I direttori d’ orchestra, sempre per rimanere in tema nazionale, nientepopodimenoché i Presidenti della Repubblica, ovviamente telecomandati dai figuri di cui all’ articolo. Non solo loro, certamente. Quindi, alla fine, cosa si va pretendendo? Chi poteva opporsi non lo ha fatto. Lo spirito di sacrificio, in Italia, è una chimera. Pazienza. Anch’ io, se puntassero una lama alla gola dei miei familiari, farei un passo indietro, forse, però avrei la decenza di andarmene e sparire dalla circolazione. Adesso controllano tutto e solo delle lotte intestine al loro medesimo sistema, basato sul ciarpame umano, potranno far crollare questo castello di carte, come del resto sembra stia avvenendo, paventato da noi tutti poveracci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Umberto 1 mese fa

    E onestamente, per tornare al tema dell’ articolo, il mio pensiero va a quelle povere genti autoctone che nulla pretendono se non poter stare a casa loro. Ma quelli hanno il vizietto di andare a rompere le palle a casa altrui. Ancora non c’ è stato qualcuno che sia riuscito a fargli sbattere i denti sul ferro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace