"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

La CIA spende mille milioni di dollari ogni anno per rovesciare Al-Assad

Il programma segreto della CIA in Siria per rovesciare il Governo del Presidente Bashar al-Assad rappresenta un costo annuale di circa mille milioni di dollari per gli USA, come segnalato dal “Washington Post”.
In una informativa pubblicata questo Sabato, basata su documenti rivelati attraverso l’ex contrattista dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale degli USA (NSA), Edward Snowden, il giornale statunitense ha segnalato che questa cifra rappresenta una decima quinta parte del budget totale della CIA. (Agenzia Centrale di Intelligence).
Il giornale aggiunge che la CIA ha fatto addestrare ed equipaggiare circa 10.000 militanti armati in Siria nel corso degli ultimi anni., cosa che significa che l’Agenzia sta spendendo approssimativamente 100.000 Us. $ all’anno per ciascuno degli elementi terroristi coinvolti nel suo programma.

Secondo il documento, una gran parte dei fondi della CIA è stata destinata ai campi segreti di addestramento dei terroristi allestiti in Giordania, alla archiviazione dei dati di intelligence per aiutare e guidare le operazioni degli oppositori armati siriani (o stranieri), alla gestione di una rete per l’infiltrazione dei terroristi nel paese, alle munizioni ed armamenti destinati a questi gruppi in Siria.
D’altra parte si precisa che, per causa del fallimento riscontrato fino ad ora, nell’intento di rovesciare il governo di Damasco, i congressisti statunitensi hanno deciso di ridurre fino ad un 20 %il finanziamento di questo costoso programma.

Terrorista con misile TOW

I tagli nel programma della CIA fanno parte di un progetto preliminare di costi di intelligence che dovrebbe essere sottoposto la prossima settimana alla votazione della Camera dei Rappresentanti.

Alla fine del passato mese di Aprile, il giornale turco “Hürriyet Daily News” ha informato che all’incirca 40 effettivi delle forze speciali degli Stati Uniti sono arrivati in Turchia per addestrare i gruppi armati siriani.
In precedenza, , Washington ed Ankara erano arrivati ad un accordo per addestrare ed equipaggiare sul territorio turco i componenti della così chiamata “opposizione moderata” della Siria.

Il controverso patto era stato firmato il 19 Febbraio da vice cancelliere turco, Feridun Sinirlioglu e dall’ambasciatore statunitense ad Ankara.
Intanto gli USA continuano a fornire appoggio finanziario, logistico ed di armamenti ai gruppi dell’opposizione armata che non hanno ottenuto fino ad oggi di rovesciare il governo legittimo della Siria nonostante quattro anni di una guerra senza quartiere.
Gli Stati Uniti incluso stanno cercando di ottenere un annullamento delle sanzioni che stanno impedendo l’invio di armi antiaeree sul territorio siriano  in un tentativo di fortificare il fronte dei gruppi armati che combattono contro l’Esercito siriano.

Fonte: HispanTv

Traduzione: Luciano Lago

Nella foto in alto: addestramento dei terroristi in un campo di addestramento apposito

Nella foto al centro: un terrorista si addestra all’utilizzo del missile anticarro  BGM-71 TOW, fornito dagli USA

*

code