"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

l Cremlino “gela” Kerry: senza speranza i tentativi di fare pressione su Putin

dimitri peskov

I tentativi di fare pressione sul presidente Vladimir Putin per fargli cambiare la sua posizione non hanno assolutamente alcuna speranza, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.
Oggi in una conferenza stampa il segretario di Stato USA John Kerry aveva affermato che le sanzioni hanno un effetto significativo sull’economia russa, tuttavia non bastano per far cambiare la posizione di Putin.

“Abbiamo più volte sottolineato a vari livelli che i tentativi di mettere pressione su Putin per modificare la linea politica sono assolutamente senza speranza,” — ha detto Peskov, rispondendo alla domanda dei giornalisti se la Federazione Russa avesse potuto cambiare strategia a seguito delle sanzioni occidentali.  Tratto da Sputiniknews

Nota: per convincere Putin ad accettare l’egemonia statunitense, la strategia di Washington è quella di utilizzare le quinte colonne di cui gli USA dispongono all’interno della Federazione Russa, assieme all’opera della CIA e degli altri servizi di intelligence, per destabilizzare l’assetto politico del governo di Putin, sobillare in modo sotterraneo e provocare “rivoluzioni colorate” come accaduto in altri paesi dell’Est ed in particolare in Ucraina.

L’assassinio di Nemtsov, un oligarca che era considerato un leader di opposizione a Putin, è la prima avvisaglia di quanto accadrà in seguito.
Inoltre esiste la possibilità che gli USA, attraverso i loro fidi alleati sauditi, vogliano utilizzare lo strumento del terrorismo islamico in Cecenia e nel Caucaso per creare un problema interno alla Russia come hanno fatto in altri paesi del Medio Oriente . Una strategia consolidata che Washington ha utilizzato innumerevoli volte.

*

code