"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Israele si sta impegnando in una guerra diretta con la Siria

Tanque israeli

Il regime israeliano si sta impegnando in una guerra diretta con la Siria attraverso la realizzazione di diversi attacchi contro il paese arabo, lo dice un analista  statunitense,, Jimmy W. Dean, direttore della rivista  “VT Veterans Today”.

“Abbiamo scoperto attraverso le nostre fonti che i siriani misero fuori combattimento uno dei sottomarini  invisibili di Israele che essi catturarono vicino alla riva, dove un elicottero, aveva lanciato un siluro homing torpedo”, ha detto Jim W. Dean.
Lo stesso ha aggiunto che Israele ha risposto un paio di giorni dopo ed ha usato un’arma mini-nucleare sul grande deposito di armi al di fuori della capitale siriana, Damasco.

Il regime di Tel Aviv ha anche condotto diversi altri attacchi aerei interritorio  siriano, questo ha dimostrato che Israele è direttamente impegnata in una guerra con la Siria, ha spiegato.

Il commentatore ha inoltre dichiarato tutti i paesi occidentali, compresi gli stati membri della NATO, sono responsabili per il loro coinvolgimento nella formazione e sostegno dei terroristi in Siria, dicendo: “Non stanno neppure arrestando qualcuno dei terroristi che fanno ritorno a casa (in Europa); agiscono come se non ci fosse niente che si possa fare a riguardo “.

Dean ha anche sottolineato che la comunità internazionale e anche molti stati membri delle Nazioni Unite “sono attivamente impegnati nel terrorismo di Stato verso uno Stato membro delle Nazioni Unite.”

L’analista ritiene che l’ONU ha sostanzialmente disonorato la sua funzione in quanto si comporta come se cercasse  di tenersi fuori ad ogni costo da questo conflitto.
Facendo riferimento al rapimento delle ragazze della scuola nigeriane da parte del gruppo Boko Haram Takfiri ei terroristi in Siria, l’analista ha detto che ” la reputazione internazionale americana è stata totalmente distrutta da queste vicende, visto che incidente dopo incidente, si assiste all’applicazione del doppio standard che significa: quando noi lo facciamo, è OK, quando Israele fa è OK; è solo una brutta cosa quando altre persone lo fanno “.

Dean ha concluso che i futuri giovani del mondo potrebbero vedere che tutto quello che fanno gli americani corrisponde a menzogna, provocazione e cinismo.
L’analisi dell’analista è arrivata dopo che l’ambasciatore siriano  alle Nazioni Unite,   Bashar Ja’afari,  è intervenuto il Martedì scorso ed ha denunciato che il regime israeliano sostiene miliziani stranieri, terroristi – che operano contro il governo del presidente Bashar al-Assad.

Ja’afari ha anche sottolineato il doppio standard di Washington dimostrato nel trattare con gruppi militanti in Siria e in altri luoghi del mondo, dicendo che l’amministrazione americana considera militanti Takfiri in paesi come la Nigeria come terroristi, ma definisce gli stessi militanti in altro paese come “opposizione moderata armata” e li sostiene concretamente.

Fonte: 4bitnews             Presstv

Traduzione di Luciano Lago

 

*

code