"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Israele: Hezbollah si è trasformato nel muro di difesa del Libano

I servizi di intelligence militare di Israele hanno ammesso che Hezbollah si è trasformato nella muraglia difensiva del Libano, una confessione questa che smentisce le precedenti affermazioni sioniste circa la presunta incapacità di Hezbollah di essere in grado di rispondere alle aggressioni israeliane.

I responsabili del dossier libanese nei servizi di intelligence militare israeliane hanno ammesso che “nonostante le centinaia di morti fra le sue fila,  che sono stati causati dalla partecipazione di H. al conflitto in Siria, le capacità di Hezbollah non si sono viste debilitate, ma al contrario si sono sviluppate ancora di più”.
Hezbollah merita una nota elevata, soprattutto perche vince la maggior parte delle battaglie in cui prende parte nello scenario siriano”.

Quello che distingue queste dichiarazioni è il fatto che queste vengono da alti responsabili israeliani che si occupano specificamente di Hezbollah e dello sviluppo del suo potenziale militare.

Sempre secondo i servizi di intelligence militari, Hezbollah ” è diventato evidentemente il muro di difesa del Libano” in un momento in cui Israele sperava che i libanesi lo accusassero di voler destabilizzare il paese”.
Queste confessioni israeliane si producono poco dopo dell’ultimo discorso del segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasralá, secondo il quale Hezbollah risponderà in forma adeguata alle aggressioni israeliane, includendo gli attacchi fatti contro il cuore dei territori occupati.

Tuttavia, questo stesso responsabile ha detto di ritenere che Hezbollah ” vuole rispondere alle azioni israeliane nel contesto delle regole del gioco fissate nella zona della Fattorie di Shebaa (dove ci fu la rappresaglia di Hezbollah contro l’attacco israeliano, N.D.R.)”.

I media militari di Israele temono che gli scambi di attacchi con Hezbollah possano provocare una escalation ed una perdita del controllo della situazione.
I media militari di Israele hanno fatto suonare un segnale di allarme nella questione relativa alle capacità balistiche di Hezbollah, visto che i missili di H. hanno una precisione molto maggiore, con testate di maggiore potenza ed una portata più amplia.
Nella tematica del conflitto siriano e di un possibile accordo politico, in vista di porre fine alla guerra, questo responsabile ha indicato che qualsiasi soluzione non sarà possibile senza la Russia, che cerca di preservare gli interessi dell’Iran e di Hezbollah”, ha segnalato.
Il responsabile ha detto anche che “l’aspirazione israeliana di proibire ogni trasferimento di armi ad Hezbollah si è trasformato in qualche cosa di irrealizzabile”.

Nota: Israele ha terminato il suo gioco di intervenire in Siria sotto il pretesto di prevenire il rafforzamento di Hezbollah, mentre di fatto forniva sostegno ai gruppi terroristi che combattono per rovesciare il Governo di Damasco.

Hezbolla combattenti
Hezbolla combattenti

In questo caso il Governo di Netanyahu ha fallito due volte: 1) Hezbollah ha rafforzato enormemente il suo potenziale militare grazie all’esperienza fatta in Siria ed alle forniture di armamenti fatte da russi ed iraniani. 2) Il Governo di Damasco di al-Assad, ben lungi da essere rovesciato, si trova di fatto rafforzato dall’intervento dell’aviazione russa, dalla presenza dei reparti d’elite iraniani, oltre che dall’appoggio fornito dei reparti Hezbollah.

In Siria, a cavallo del confine sul Golan occupato, Israele si trova a fronteggiare il suo peggiore incubo: un asse di resistenza formato da Hezbollah, Esercito Siriano e reparti iraniani, con l’aviazione ed i sistemi missilistici russi che dominano tutto lo spazio aereo, rendendo impossibili le incursioni che abitualmentre i caccia israeliani effettuavano all’interno della Siria.

Fonte: Al Manar

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code