"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Internazionale: Attenzione alle “Idus” di Settembre

di Adrian Salbuchi

In politica fare pronostici è molto rischioso. In particolare nell’epoca confusa, complessa e difficilmente prevedibile in cui stiamo vivendo. Accade che per elaborare dei pronostici seri bisogna tenere in conto di fattori minimamente affidabili che sono molto diversi fra loro, aleatori e, a prima vista, maggiormente caotici. Tuttavia si possono identificare certe pietre miliari e processi chiave ed inserirli nel contesto di un modello analitico che prenda in considerazione le motivazioni, gli interessi e gli obiettivi non sempre visibili come anche l’enorme potere di cui dispongono certi gruppi, entità ed individui per realizzare questi obiettivi.

Allora si potranno “unire i punti” o, come dicono i nordamericani ” join the dots” ed abbozzare alcuni orientamenti che ci permetteranno di fare una previsione verosimile che ci segnala un futuro possibile ed incluso probabile.
Assumendo un atteggiamento ragionevole e cauto – dicendo che “potrebbe accadere” invece di “avverrà” – e applicando metodologie di gestione dei rischi, potremmo prevedere, prevenire e minimizzare i pericoli che andiamo a descrivere. Al tempo stesso si potranno evitare se accerteremo e riusciremo a smascherare gli oscuri movimenti che oggi stesso sono in pieno sviluppo, nonostante che la maggior parte dell’opinione pubblica non li percepisca, non sia in grado di interpretarli e tanto meno di verificarne i processi in corso in modo corretto.
(…………………………………………………………………………..)

Guerre e voci di guerre

Ammettiamo apertamente che quello che ci sospinge a scrivere questa breve relazione è un inoccultabile ed angustiante sentimento di pericolo e di urgenza. Utilizzando il nostro modello di interpretazione della realtà geopolitica, economica, sociale ,finanziaria e mediatica mondiale, descritta nelle nostre precedenti opere, riteniamo di intravedere indizi allarmanti di imminenti convulsioni, eventi violenti ed esiti drammatici per l’immediato futuro.
Se accadrà quello che stiamo descrivendo, questo non sarà un prodotto della contingenza o di “errori umani”, ma piuttosto di cause concrete per quanto non immediatamente visibili. Non sarà opera di elementi fanatici o “cani sciolti”, di terroristi isolati e di “disadattati sociali”. Piuttosto gli eventi saranno il riflesso della messa in esecuzione di piani a lungo termine, pianificati e promossi da organismi semi -o totalmente clandestini , che sono profondamente connessi con le strutture del potere pubblico e privato, specialmente in Occidente.

Nel nostro programma, abbiamo anche esaminato la insolita metodologia moderna di guerra asimmetrica denominata di attacchi “false flag” come strumento catalizzatore e diffusore di guerre ricercate e necessarie per le poderose centrali di potere, nel contesto dei loro piani mondiali. La loro storia comprende questi eventi dalla prima guerra mondiale ed anche la seconda, fino alle continue guerre attuali nel Medio Oriente.

La logica interna delle “false flags” permette di comprendere eventi drammatici che in altro modo rimarrebbero inconsistenti e persino inspiegabili. Ad esempio gli attacchi terroristici dell’11 Settembre negli Stati Uniti ed i loro episodi precursori, tra i quali segnaliamo gli attacchi di Buenos Aires contro l’Ambasciata di Israele (1992) e la sede della AMIA/DAIA (1994); nonchè quello contro lo stesso World Trade Center nel 1993.
Questo ci aiuta anche a comprendere la vera dinamica esistente dietro l’improvvisa apparizione dello “Stato Islamico”, ISIS, come una “dea Athena” sorta all’improvviso totalmente armata e pronta per il combattimento di fronte a Zeus.

Si tratta di una realtà “in evoluzione” (se si può usare tale concetto) del perverso e criminale metodo degli eventi False Flag promossi dai moderni ed oscuri emuli olimpici, sempre come scusa per scatenare le loro guerre.
Ed è all’interno di questo ampio e complesso contesto che intravediamo quanto potrà accadere nel prossimo mese di Settembre che sarà caratterizzato da una lunga serie di eventi, fine di cicli e date cariche di contenuto simbolico e cabalistico (numerico) ed elementi profetici (in termini antichi testamentari evangelici), che potrebbero operare come “diffusori” di un processo che permetta di alleggerire le tensioni geopolitiche, finanziarie, economiche e nella psicologia collettiva, la cui gigantesca crescita le rende insostenibili. Il mondo sembra una caldaia sul punto di esplodere!

Ci domandiamo se esista forse un qualche copione che- quale opera cosmica di teatro- pretenda di mettere in ordine questo dramma che oggi stiamo vivendo dietro obiettivi specifici ed inconfessabili? Si attiveranno meccanismi di inusitata violenza di impatto e sangue, opera dell’uomo – opera di Dio? – Tutto in modo da generare eventi di tale enorme impatto che avranno l’effetto di modificare il mondo in forma tale che “mai tornerà ad essere come era prima”. Si pretenderà con questo di giustificare l’ingiustificabile; trascinando finalmente tutta l’umanità, attraverso la paura ed il terrore verso un Governo Mondiale già di fatto non più come quello che oggi abbiamo ma piuttosto di diritto?

Si vanno generando e manipolando simboli che si andranno a radicare nel più profondo della psiche collettiva, la cui attivazione archetipica servirà come generatore di giganteschi sconvolgimenti mondiali?
Si starà cercando di far risuonare artificialmente l’antica massima iniziatica di Hermes Trismegisto (antico occultista d’Egitto) il quale segnalava che “le analogie che vincolano l’entità al di sopra con quello che si trova al di sotto”?

Descriviamo alcuni aspetti rilevanti che rendono possibile la manipolazione della psiche collettiva attraverso l’utilizzo e l’abuso di alcuni aspetti della stessa psiche collettiva che oggi appena iniziamo a comprendere.
La scienza moderna ci rivela che esistono enormi potenzialità occulte e assopite nel cervello umano – ci documentano che normalmente utilizziamo soltanto il 10% della sua capacità. Uniamo questo con le potenzialità sottostanti dell’inconscio collettivo, secondo quanto rivelava il grande Carl G. Jung.
Siamo realmente consapevoli di quali effetti tenga la manipolazione collettiva della coscienza individuale e del subconscio collettivo tra enormi masse di persone?

Nel corso della Storia, le comunità di uomini hanno sentito, pensato ed immaginato fondamentalmente le stesse cose- gli dei, gli eroi, i miti, i racconti epici, le guerre, gli amori per la patria, le paure e aspirazioni – ciascuno più o meno a suo modo, in momenti ed in luoghi diversi.
Oggi tuttavia la tecnologia ha messo nella mani di alcune elite di potere la possibilità che milioni di persone vedano ed ascoltino esattamente le stesse immagini e suoni nello stesso preciso momento.
Quando si tratti di immagini dantesche di enorme impatto emozionale, intellettuale e psichico, come ad esempio il crollo in diretta della Torri gemelle a New York, l’assassinio di un qualche leader politico mondiale, disastri naturali come tsunami, terremoti o uragani, avrà questo un effetto aggregato e cumulativo sulla mente umana?
Queste centinaia di milioni di cervelli umani in tutto il mondo, nel vedere esattamente lo stesso spettacolo nel preciso momento in cui accade, potranno generare in un qualche modo (ancora non conosciuto) un effetto concreto che poi possa incidere sulla materia e manifestarsi nel corso degli avvenimenti?

Ci deve essere qualche cosa di sicuro in questo, un elemento allarmante che deriva dal fatto che queste centinaia di milioni di “cervelli sincronizzati” generando tale energia psicofisica non si rendono coscienti di quello che accade, da cui deriva che tutti noi saremmo vulnerabili davanti a quelli che sono specialisti di questi fenomeni e che potrebbero approfittare di questo per prendere le redini, per così dire, di questo fenomeno psichico collettivo canalizzandolo in determinate e concrete direzioni…..senza che vi sia necessità di “chiedere il permesso”…! I veri vampiri della psiche collettiva…..

Potrebbe questo fenomeno spiegare certe “profezie auto-realizzate”? Ci permette di comprendere meglio le ragioni per cui da un quarto di secolo l'”industria dell’intrattenimento” di Hollywood sembra ossessionata con perforare il nostro cervello con impattanti film “catastrofici”, attacchi di alieni, perversioni, violenza, satanismo e le note esplosioni, esplosioni e più esplosioni?

Sembra che Hollywood (esecutore di massa di certe indagini della CIA, del M16 dell’Istituto Tavistock dell’Inghilterra) desideri registrare “a sangue e fuoco” la entropica seconda legge della termodinamica nei sempre più schizofrenici cervelli dell’umanità! Così siamo arrivati all’uomo moderno progressivamente più vulnerabile, incosciente ed interconnesso, già non solo attraverso la TV e la radio ma anche all’interno di una invisibile e nutrita rete di Internet, laptops, IPads, I Pods, Smart Phones, Tablets, PC, Smart TV, cellulari e decine di meraviglie elettroniche, secondo l’accertata terminologia concettuale prevista da quasi 50 anni dal geopolitico polacco-statunitense Zbigniew Brzezinski?
Da ultimo, un altro fatto rilevante che anche si presenterà in Settembre si relaziona con il Progetto CERN: il Centro Europeo di ricerche Nucleari. Dal 1954 il poderoso centro multinazionale di ricerche atomiche ubicato in Svizzera nelle vicinanze dell’aereoporto di Ginevra, realizza ricerche di fisica quantistica utilizzando il maggior acceleratore di particelle subatomiche del mondo.

Un imponente equipe di scienziati e ricercatori scientifici e fisici nucleari che stanno sperimentando con il gigantesco super-electroiman denominato Large Hadron Collider (LHC) – Un meccanismo che spara delle fortissime specie di particelle subatomiche. Questo mostro consiste in un tunnel di 100 metri di profondità in forma di anello con una circonferenza di 27 Kilometri che nel 2010 è riuscito a creare ed isolare una piccola quantità di anti idrogeno; ossia, Hidrogeno (H) a di anti materia con antiprotonio e antielettroni. Nel 2012 il LHC ha scoperto il “Bosón Higgs”, una particella subatomica che si ritiene responsabile di fornire la massa basica a tutta la materia dell’universo.
La si associa alla molto ricercata “particella di Dio”(-God Particle )- che molti credono rappresenti la chiave per conoscere la “materia oscura”, Dark Matter – di cui sarebbe composto la maggior parte del cosmo interstellare e che il conosciuto fisico Stephen Hawkins ha detto che la sua creazione artificiale rappresenterebbe un potenziale pericolo.

Il LHC si è iniziato a sperimentare nel Maggio del 2015, prevedendosi una serie di strani ed insoliti esperimenti – difficilmente comprensibili al di fuori dell’ambito della fisica quantistica nucleare – alcuni dei quali coincidono con le date vicine al 23 di Settembre prossimo. Si vocifera anche che l’enorme potere di questo Large Hadron Collider, la cui forza si misura migliaia di milioni di volts di potenziale elettrico ed elettromagnetico, potrebbe far scaturire effetti fisici imprevedibili ed incluso entrare in “nuove dimensioni” con risultati sconosciuti. Si è arrivati a parlare di presunti “portali-dimensionali” la cui violenta apertura forzerebbe il LHC, da cui potrebbero scaturire effetti insospettabili.

Questa tematica è stata trattata da Hollywood in modo insistente da alcune decadi in vari film che parlavano di StarGates, portali stellari ed altri presunti portali interdimensionali- ed alcuni di questi potrebbero anche facilitare il passaggio verso questo lato ad entità ed intelligenze non sante.

Naturalmente non vogliamo affermare che questo sia così ma piuttosto segnaliamo che potremmo trovarci in prossimità di nuove scoperte scientifiche relazionate con la manipolazione del nucleo dell’atomo .
Da questo potrebbero derivare nuove e possenti capacità di ogni tipo- con potenziale bellico, di sicuro -analogo a quanto accadde nel 1945 quando gli USA e le altre grandi potenze si dotarono dell’arma atomica.
Risulta ampiamente dimostrato che quando tecnologie rivoluzionarie cadono nelle mani sbagliate possono servire per commettere azioni criminali come avvenuto nel caso di Hiroshima y Nagasaki.

Abbiamo assistito a pericoloso  inquinamento ambientale (ad esempio quelli di Chernobyl, Three Mile Island, Fukushima) ed al tentativo di ricattare il mondo come  vediamo oggi nel comportamento deplorevole delle grandi potenze nucleari, come gli Stati Uniti, il Regno Unito, Francia e Israele contro l’Iran. Qualunque cosa sia, è interessante osservare che il logo scelto dal CERN nasconde tre sovrapposti 6-666 – e che hanno immesso una statua del Dio indù Shiva nella sua manifestazione di Nataraja – il “distruttore di mondi” presso l’ingresso al suo quartier generale di Ginevra.

Colpisce ancor più che nella sua edizione del 22 novembre 2010 (anniversario dell’assassinio di JFK!) la rivista Time pubblica sulla sua copertina il presidente Barack Obama nella identica posa di “distruttore di mondi” chiamandolo “Dio di tutte le cose”… Un altro semplice “coincidenza”, sicuramente… Osservare inoltre che il 23 settembre, ma nel 2012, la cantante “Madonna” – una sorta di “arma potente” del globalismo di relazione /per  infondere tutti i tipi di perversioni soprattutto tra centinaia di milioni di giovani, sempre più dedita al satanismo – fece un concerto nella città di Washington, DC, il cui asse tematico era, appunto, l’apertura di un portale infernale rappresentato da una vera cascata di simboli satanici.

Osserviamo anche che, per quanto  riguarda “casualmente” il Papa  Francesco, il quale arriverà  a Washington, DC per presenziare esattamente il terzo anniversario dello “spettacolo”. Simbolicamente si aprirà un “portale” questo settembre 23, dando il via a un’entità reale o virtuale?

IDUS di Settembre

Ora andiamo nel nostro tema. Considerando la grande complessità dello stesso, abbiamo ancora due modi per descrivere quello che potrebbe essere lo svolgimento degli  eventi: la strada dettagliata  che  fa riferimento a “diecimila pagine” o… la strada per sintetizzarlo in molto breve saggio. Data  la grande urgenza dell’argomento hanno scelto, per il sollievo del lettore, il breve percorso della seconda strada.

Valutiamo quindi la serie/serie di eventi/processi effettivi e potenziali, che avranno / avrebbero douto avere luogo nel prossimo mese di settembre dell’anno 2015.

A prima vista sono scollegati, casuali e scollegati; tuttavia ad altri livelli, sono integrati con certa logica sistemica. Abbiamo accertato, per descrivere questa serie di eventi e processi che, nelle “linee e paragrafi” trasformati in realtà – e Dio voglia che mi sbaglio! Questi -mostrerebbero che non sono casuali ma causali; chi ha confermato profezie, visioni e intuizioni che vanno dalla più remota antichità ai nostri giorni?

Per dirla senza mezzi termini: stiamo descrivendo una battaglia – forse quella finale – tra forze del bene e forze del male, da cui deriva  che alcune delle nostre “linee” si dovrebbero leggere “costruttivamente” da sinistra a destra, mentre altri devono “leggere in maniera distruttiva” da destra a sinistra…

Fonte: Proyecto Segunda Republica

Traduzione: Luciano Lago