"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Informativa: Israele inquieto per l’appoggio della Russia ad Hezbollah in Siria

L’appoggio della Russia alle azioni del Movimento della Resistenza del Libano (Hezbollah) in Siria si è trasformato in un dilemma strategico per Israele.
Il portale israeliano Debka File ha pubblicato Sabato una informativa in cui ha analizzato il conflitto tra il regime di Israele ed Hezbollah in Siria ed il ruolo della Russia nelle tensioni tra entrambe le parti.

L’informativa fa riferimento ai movimenti di un convoglio militare appartenente ad Hezbollah che si muove dalla città sud occidentale di Al-Zabadani fino al monte Hermon, nella regione che, assieme alle alture del Golan –occupate da Israele dal 1967 – furono annesse dal regime israeliano nel 1981, senza avere il riconoscimento internazionale.


Il primo ministro di Israele, Benyamin Netanyahu, aveva espresso ripetutamente la sua speranza che il presidente russo, Vlady Putin, provvedesse ad arrestare il convoglio di Hezbollah, ostacolando lo schieramento delle forze del movimento libanese vicino a dette zone annesse da Israele.

Nonostante questo, si legge nel rapporto che, non solo la Russia non ha fatto niente per restringere i movimenti di Hezbollah, ma ha anche cercato di persuadere i ribelli siriani perchè si arrendessero alle forze del movimento libanese nei pressi del monte di Hermon e sulle alture del Golan.

Forze blindate di Hezbollah

Davanti all’avanzata di Hezbollah in tali zone ed al rifiuto della Russia di soddisfare gli interessi di Israele, il regime di Tel Aviv ha attaccato il Venerdì una posizione dell’Esercito siriano nelle vicinanze di Palmira (zona centrale) con l’obiettivo/pretesto di impedire la fornitura di armi al movimento libanese, secondo quanto ha ammesso lo stesso Netanyahu nelle sue dichiarazioni.

Occorre dire che, a causa dell’attaco dell’aviazione israeliana, la Cancelleria russa ha convocato l’ambasciatore israeliano a Mosca, Gary Coren.

L’informativa della Debka File si inquadra nelle dichiarazioni del portavoce della Presidenza russa, Dmitri Peskov, il quale giorni prima aveva assicurato che Mosca non permetterà al regime di Israele di attaccare Hezbollah dal territorio siriano.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. Giorgio 4 mesi fa

    Ho già scritto in un precedente commento che Israele è al di sopra della legge perché lei stessa è la legge, conseguentemente tutti i goym le debbono sottostare.
    Mosè ha chiesto a Dio: “Chi sei Tu?”, Dio gli ha risposto: “Io sono l’Io sono”, Israele non ha fatto altro che appropriarsi della dichiarazione essendone la primogenita in ordine ereditario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Anonimo 4 mesi fa

      Il Dio degli ebrei è uno dei tanti, e nemmeno il più importante, quindi scendano dal pero.
      Gli ebrei sono ciò che noi permettiamo loro di essere, come il loro dio è ciò che gli altri dei gli permettono di essere, niente di più niente di meno.
      Di gruppi terrestri che si autoeleggono “razze elette” davvero ne abbiamo piene le scatole, eh!
      Ma con quale criterio si può dire che c’è un unico creatore che ha fatto un patto con una delle sue creazioni e farla passare per cosa giusta ed insindacabile? Ma siamo ubriachi a dare per buona una robbaccia indegna simile? PORCA MISERIA!
      Altro è se il dio degli ebrei ha fatto solo gli ebrei… e allora tutto può prendere un significato più serio, e complesso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 4 mesi fa

    Sta diventando tutto molto chiaro ! I nodi vengono al pettine, le Tanie aprono gli occhi e comprendono…
    Speranza mia…
    Hezbollah ha detto molto chiaro che devono riprendere le alture del Golan, incamerate arbitrariamente da Israele.
    Non c’è da meravigliarsi come fanno ipocritamente Netanyahu e compari.
    Le alture del Golan sono mantenute accanitamente da Israele perchè sono la fonte del Giordano e “loro” sono gli unti del “signore” [minuscolo perchè il loro è il demonio, non Dio]quindi hanno ogni diritto sui goyim.
    Un ebreo iraniano dice che Netanyahu è assetato di sangue, ma ora l’articolo è stato cancellato da l’Antidiplomatico, evidentemente temendo rappresaglie dal Mossad !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 4 mesi fa

      Non capisco o non mi è sufficientemente chiara la seguente espressione: “minuscolo perchè il loro è il demonio, non Dio”, se potesse essere più esaustivo mi farebbe un favore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tania 4 mesi fa

    Il Dio degli ebrei è uno dei tanti, e nemmeno il più importante, quindi scendano dal pero.
    Gli ebrei sono ciò che noi permettiamo loro di essere, come il loro dio è ciò che gli altri dei gli permettono di essere, niente di più niente di meno.
    Di gruppi terrestri che si autoeleggono “razze elette” davvero ne abbiamo piene le scatole, eh!
    Ma con quale criterio si può dire che c’è un unico creatore che ha fatto un patto con una delle sue creazioni e farla passare per cosa giusta ed insindacabile? Ma siamo ubriachi a dare per buona una robbaccia indegna simile? PORCA MISERIA!
    Altro è se il dio degli ebrei ha fatto solo gli ebrei… e allora tutto può prendere un significato più serio, e complesso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 4 mesi fa

      Certo che per un’atea sostenere che esistano tanti Dei è il colmo del sarcasmo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 4 mesi fa

        Se vai su Wikipedia ce n’è un elenco lunghissimo, mi sono fin stancata di leggere!
        Atea significa occuparsi di religione, altrimenti come faccio a sapere di essere atea?
        Scusa la banalità, ma non so come altro dire.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 4 mesi fa

          Scrivo atea ma dovrei scrivere agnosta.
          Si può dire agnosta? E’ corretto?
          Non posso essere atea essendo io Dio e voi Dio, cosa su cui proprio ho certezza assoluta e nessun dubbio.
          Non so il perché e il percome, ma so che le cose stanno così. PUNTO.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pierino 4 mesi fa

            Una agnosta aragosta che pure costa la mangiamo solo a Pasqua.

            Mi piace Non mi piace
          2. Alessandro 4 mesi fa

            Magari si scrive blasfema quello che vuoi intendere.

            Mi piace Non mi piace
          3. Pierino 4 mesi fa

            @Alessandro. No! Nessunissimo pensiero blasfemo o malvagio. Ti chiedo scusa se forse ho provocato dei pensieri.
            Era per dire che le cose a-gnostiche = prive di conoscenza o che la rifiutano costano davvero tanto al Signore Unico Vero Dio che vuole essere conosciuto, amato e servito.
            Scusami.

            Mi piace Non mi piace
        2. Giorgio 4 mesi fa

          Se voglio leggere qualcosa senza anima compulso Wikipedia, ma se chiedo a Tania di rispondermi desidererei che lo facesse dal profondo della sua, anima.
          Per il sottoscritto l’enciclopedia della rete NON è il Vangelo, bensì un valido strumento da consultare quando la memoria non ti assiste.
          Puntando troppo su Wikipedia si può incorrere nell’errore di Nessuno che afferma che Buddha sia un Dio e ciò è un’eresia, non bastando confonde Gesù con Cristo così si è affossato completamente con le proprie mani, dal momento che in questa sede a chi mi chiedeva dove stava la differenza tra gli ultimi Due avevo già risposto.
          Invece di perdere troppo tempo al bar sport della rete bisognerebbe studiare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo 4 mesi fa

    Tania un agnostico non è né ateo ne’ credente, è semplicemente una persona che non volendo compiere atto di fede nella religione o nell’ateismo si pone in atteggiamento interlocutorio e osserva per capire scevro da pregiudizi. Un agnostico non direbbe mai sono dio,perché aldilà delle proprie suggestioni sa che realisticamente apparirebbe un tantino delirio di onnipotenza, sarebbe già tanto se in noivi fosse una scintilla di divino. Con questo non mi permetto di criticare le tue convinzioni, solo un mio punto di vista.
    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 4 mesi fa

      Ma se a te, proprio a te, a te, a te, a te, senza che nemmeno ti passa per l’anticamera del cervello, che hai solo 17 anni e pensi solo agli amici, a divertirti, a che costume comprare, come pettinarti, come vestirti, succede che solo perché hai ragionato sul numero 1 e sul numero 0 ti ritrovi in un non spazio/non tempo, il NULLA INFINITO Universo, e ben chiaro dici, io sono l’universo, io sono Dio, io sono questo, perché tu non sei IN quella roba lì, sei QUELLA cosa lì, come la metti? Cosa mi racconteresti ora? Io mica ho cercato niente, ero e sono la più banale delle adolescenti, altro che Dio, ma per favore, su! Stiamo con i piedi ben piantati per terra, che ho scoperto poi quanto è bello stare con i piedi per terra, essere MATERIA, che “quella cosa” non è mica per niente adatta alla materia… Ma mi è successo, a me, sulla mia pelle, io so cosa è l’infinito, tu no, è questo piccolo particolare che fa la differenza tra me e te, ma siccome a me è capitato di sapere, è stato dato di sapere, allora mi dico che se vale per me vale per tutti, tutti siamo Dio, ma evidentemente non il Dio che siamo soliti pensare noi umani, deve essere un Dio che ci ingloba in qualche modo, ma che noi siamo Dio, santa farfanicchia, è vero! Io lo posso testimoniare, noi siamo materia ma siamo anche “altro”, e quando sei “altro” non esiste la materia, chiaro? Sei il TUTTO, che è il NULLA, puro spirito, Dio. Che vuoi da me, questo mi è toccato e con questo ci devo fare i conti da quando avevo 17 anni, per quello poi che mi è servito in questa dimensione con la mentalità terrestre che ne ho ricavato? Niente, poteva anche non succedere! Con i soldi ho un rapporto di amore/odio, proprio non ne vogliono sapere di essere miei, a suo tempo in un momento di grave difficoltà finanziarie ho giocato perfino al superenalotto, macchè, niente. Con il successo come lo intendiamo noi men che meno, peggio che andar di notte. Solo ho scoperto una cosa strana, possiedo un modo diverso da tutti gli altri di vedere le cose, ma soprattutto noi, mi rendo conto ogni minuto di avere una visione di noi umani diversa da tutti gli altri, non peggio, non meglio, che poi cosa vuol dire, mah! Sicuramente diversa, tutto qui. E poi anche mi capita che le persone sconosciute mi guardano e si avvicinano come mi conoscessero da sempre e mi raccontano le loro sensazioni, belle, brutte, soprattutto brutte, e io rimango basita, non so proprio cosa rispondere, come pormi, allora dico sempre si, e mi comporto come anch’io li conoscessi da sempre, e li consolo, ma sono davvero una imbranata, una sempliciona, io so chi sono e quanto valgo, prendo queste cose come cose che devono succedere e procedo come un treno per la mia vita, che a dire il vero mi piace tanto.
      Insomma, questa cosa che mi è capitata vale solo per le persone, non per le cose, ecco.
      Noi siamo il centro di tutto…
      Fosse capitato a te, ora cosa diresti? E io cosa ti risponderei, che sei matto? O presuntuoso? Sbagliate tutte due, ti chiederei quello che mi ha chiesto una unica persona, una, che mi pare davvero poco come percentuale… mi ha chiesto : lo puoi dimostrare?
      No. Purtroppo siccome è successo non per meditazioni, per passaggi, per gradi, per ricerca, ma inaspettatamente, io non sono stata in grado di mettere nero su bianco il percorso fatto con il ragionamento che mi portò a questo, poi ero troppo sconvolta per solo pensare alle cose logiche da farsi, solo mi ricordo avevo bisogno di vedere la mia mamma, ma non dissi una sola parola, solo la guardavo,avevo bisogno di guardarla.
      E adesso che so come faccio a fare finta non sia successo? E’ impossibile da rimuovere, forse quando morirò capirò il perché, chissà, o forse la faccio troppo grande, anzi, io no, per me è normale, sei tu che la fai grande, se siamo anche questo non ci puoi mica fare niente, nessuno ci può fare niente.
      Qui di sentimenti di onnipotenza non c’è nemmeno l’ombra, ma per favore, su!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 4 mesi fa

        E comunque cosa è un agnostico lo so, non so se può dire agnosta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 4 mesi fa

          E comunque Dio esiste, un creatore esiste, per forza. Ognuno di noi è pregato di cercarlo dentro se stesso, lo troverà, lo amerà e sarà riamato. Punto.
          Non lo cerco per passa parola, o sui libri, non credo abbia bisogno per mettermi sulla sua strada del passa parola, ecco.
          Io credo che quello che mi è capitato volesse dirmi questo.
          Se trovare il vero Dio diventa difficile, posso capire che aiutarsi con l’avvicinarsi al Dio che fa parte dei nostri usi e costumi è una strada che è meglio di niente, ma deve essere un Dio positivo, lo dico per gli ebrei…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tania 4 mesi fa

            E lo dico per l’ Islam. Ebrei e islamici hanno da usi e costumi un Dio per niente positivo, io li vedo uguali, fanatici, due facce della stessa medaglia.
            Ogni popolo ha diritto di credere a chi gli pare, ma se i “comandamenti” sono prendersi le terre altrui, conquistare, depredare, nazisteggiare, beh, allora non si deve subire un popolo fanatico e il suo Dio fanatico. Punto.
            Tutto sommato il Dio dei miei usi e costumi oggi è il più positivo di tutti, scusate il qualunquismo e il livello bassissimo del discorso, mi rendo conto, non si pretenda da me la filosofia…
            Non mi piace questo papa che non difende la Chiesa quanto dovrebbe con questi inchini a destra e a manca…
            Si può rispettare senza prostrarsi…

            Mi piace Non mi piace
          2. nessuno 4 mesi fa

            Estimatissima Tania, Buonasera, se dovessi per forza scegliermi un “Dio” o una Divinità,
            credo che mi sceglierei il o un “Budda”, almeno Lui è grasso,pasciuto,sorridente,felice.
            Il Gesù dei Cristiani è sofferenza, Allah è violenza, la Dea Kalì è sanguinaria, i Testimoni
            di Geova, meglio tenersi alla larga, si, in definitiva penso che la mia scelta sarà: Budda.

            Mi piace Non mi piace
        2. Pierino 4 mesi fa

          “Un povero papà di famiglia…”. https://www.youtube.com/watch?v=V03aLQjS5vs

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pierino 4 mesi fa

            Per iniziare a comprendere che c’è un Essere fuori dal tempo e dallo spazio che E’ causa prima di tutti gli altri esseri va bene anche Medi. Poi però non bisogna cadere nel suo tentativo panteistico e sincretistico, forse involontario, ma approfondire l’effettivo credo di ogni religione per scoprire che quell’Essere è presente esclusivamente nella Religione Rivelata ossia quella Cattolica.
            Buoni approfondimenti.

            Mi piace Non mi piace
          2. 4 mesi fa

            Capito il grande filosofo Pierino ,noi abbiamo pescato il numero fortunato ,dato che siamo nati in uno
            Dei paesi a religione cattolica ,pensiero raffinatissimo il suo , parla di un entità creatrice universale che però
            Avrebbe dato il libretto con le giuste istruzioni so!o ai cattolici.
            Pierino usa un po’ di logica please .
            Qui prima si criticano gli ebrei (popolo di follli) che credono di essere gli eletti.
            Poi si dice: che fortuna !!!!! A noi cattolici il creatore ha spiegato come stanno le cose.
            Pierino ,hai semplicemente accettato per scontato il condizionamento che imperava nella tua casa famiglia,regione,nazione
            Non hai fatto altro che questo.
            Gnosi e’ altra attitudine, cercare di conoscere e capire,senza acefali atti di fede,ma tenendo presente ciò che
            La nostra stessa natura ,dall’ inconscio ci suggerisce,Tania in questo è certo più onestà ed evoluta di te.
            Saluti pleromici,
            PS fanculo gli arconti e i loro seguaci.

            Mi piace Non mi piace
    2. Giorgio 4 mesi fa

      Condivido e mi permetto di criticare Tania che essendo adulta può sempre difendersi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 4 mesi fa

        Non mi ci metto nemmeno, fossi scema, sono circondata da eruditi profondi.
        Rimane che io so cose sulla mia pelle che evidentemente tutti conoscono per passa parola, di voi alla fin fine potrei pure fregarmene tranquillamente, no?
        Questa cosa che mi è successa per voi non doveva succedere? E perché?
        Mica ho pretese, ma proprio zero zero zero, esclusa una, chi ha voluto io sapessi? Bella domanda, se qualcuno di voi eruditi conosce la risposta e me la dice, grazie, sono anni che non aspetto altro, io sono troppo stupida, altrimenti la saprei.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pierino 4 mesi fa

          Non si capisce un tubo di quello che racconti dei tuoi 17 anni, ,ma se ne pubblichi un libro avrai certamente molti ammiratori e vendite sbalorditive. Diventerai anche mammona oltre che dio.
          Poveri noi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Tania 4 mesi fa

            Se non si capisce cosa dico pazienza, me ne farò una ragione. Il libro non lo scrivo, mammona è impossibile per me diventarlo per il difficile rapporto che ho con il denaro, proprio sono zitella, nessun denaro mi vuole.
            Poveri voi perché ? Aspetta almeno che mi muova! E poi mica sarai obbligato a comprare il libro.
            Che banalità Dio mio. Scusami.
            Certo che non mi aiuti a erudirmi con le tue critiche, non mi evolvono per nulla, speravo in qualcosa di più stimolante, potremmo anche chiudere il capitolo finale qui. The end. Il libro è finito. Ti è piaciuto? Ti va la dedica personalizzata?

            Mi piace Non mi piace
        2. Giorgio 4 mesi fa

          La vulgata recita: “Non si muove foglia che Dio non voglia.”, lo stesso concetto è ripreso più volte anche nella Bibbia, quindi qualsiasi esperienza che lei vive, Tania, è volontà divina.
          Solo lei e nessun altro può darle una chiave di lettura, perché esclusivamente il suo Dio conosce il suo grado evolutivo e perciò le presenta delle esperienze atte allo scopo.
          Spero di esserle stato utile e comunque le resto disposizione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Anonimo 4 mesi fa

    Buon senso vorrebbe che l’intervento di un nuovo attore (la Russia) consigli ai vecchi attori di adattare la loro strategia alla nuova situazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Eugenio Orso 4 mesi fa

    Potrebbe trattarsi di provocazioni orchestrate per tirare la Russia in un conflitto?

    Cari saluti

    Eugenio Orso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 4 mesi fa

      Sembrerebbe così. Putin saprà cosa fare, accettare la provocazione sarebbe fare un favore ai provocatori, non credo desideri farli felici.
      Gli USA sono fin volgari nella loro presunzione, ormai lo sanno anche alle elementari che SONO MAESTRI nel provocare guerre, fanno massacrare tra loro i contendenti, quando questi sono stremati si presentano come salvatori, subiscono poche perdite, e si prendono tutto il bottino, un film VECCHISSIMO! E’ perfino in bianco e nero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mardunolbo 4 mesi fa

        Le osservazioni pertinenti su Israele ed il suo popolo eletto peccano di deviazioni riguardo alla storia biblica, ma si possono lasciar correre…
        Quel che si sfrucuglia con pseudo filosofia teologica da bar “bocciofila” fa scendere nelle latrine i commenti, quindi sarebbe meglio astenersi dato che non mi sembra un blog religioso!
        Da parte mia ho sempre cercato di non arrivare a dichiarare espressamente la mia fede cattolica, apostolica romana ,poichè alcuni atei od agnostici o buddisti o vattelapesca potrebbero fare la tara su quanto scrivo.
        Infatti si è visto che quando si scende alle latrine teosofiche(era una filosofia “religiosa” ordita dalla Blavatsky)i saputi eruttano la loro “scienza” che mi crea senso di nausea.
        Per evitare sensi di nausea reciproci, quindi limitiamoci alle considerazioni di stretta natura politico-sociologica dove ognuno può aggiungere qualcosa di buono.
        Il resto son ca…e che è meglio non esprimere per non attirare commenti e, peggio, classificazioni sull’ignoranza diffusa.
        Per finire: la esistenza di Dio è stata scientificamente dimostrata ma non intendo qui riproporla per non incorrere nella mia stessa “scomunica”. Ognuno quando vuole e se vuole si faccia le sue ricerche e se le tenga per sè.
        Qua non m’interessano e penso non interessino a tanti altri.
        Grazie dell’ascolto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pierino 4 mesi fa

          Il “grande filosofo” da strada, più che da bar che quasi non conosce, promette di tenersi tutto quel poco che sà esclusivamente per sè, cercando oltremodo di imparare da molti commentatori di questo sito che ritiene molto informati-preparati (liberi di esprimersi nella loro sinteticità).
          Il tema su Dio non lo tirò in ballo lui, ma trovandolo in discussione si permise alcuni liberi commenti.
          Buone cose a tutti Voi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Anonimo 4 mesi fa

            Erano commenti su la tua scarsa logica ,che hanno evidentemente toccato un tasto sensibile
            Non ho smanie da missionario come te ne da convertitore ,quindi non invito nessuno a pensarla come me.
            Ma per quanto riguarda la logica ,ti invito a farne uso , ripeto hai solo assunto acriticamente un sistema di credenze
            Che hai semplicemente accettato ,ritenendoti fortunato per la sorte che ti è toccata , logica zero ,
            E poi ti sei messo ,a sbeffeggiare .Chi invece prova a conoscere e ad usare spirito critico,anziché fede acefala.
            Sei solo un ulteriore versione dei plagiati ebrei e musulmani, e di chiunque accetta ciò che trova.
            Su questo non sai o puoi replicare ,ovviamente
            Non con l uso della logica almeno.
            Saluti

            Mi piace Non mi piace
        2. Mardunolbo 4 mesi fa

          Ultima notizia:
          FBI indaga su staff di Trump per presunte collusioni con la Russia. Ecco + chiaro il tentativo, più volte, da più siti segnalato di creare uno stop al presidente Trump

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Giorgio 4 mesi fa

          Il suo fastidio, Mardunolbo, è facilmente risolvibile, è sufficiente che lei non legga i commenti che rientrano o che sospetti che rientrino nelle sue reprimenda, è tanto semplice!
          Perché gli ospiti dovrebbero limitarsi nelle loro esposizioni quando rispettano sia la netiquette ed i canoni della civiltà e dell’etica?
          Ognuno è portatore delle proprie convinzioni ed ha tutti i diritti di esprimerle nel rispetto dei canoni testé indicati.
          La rete ha sviluppo orizzontale e non verticale e a mio avviso ci sono già pletorici divieti quindi non ne sento la necessità dei suoi.
          Finalmente ha deposto la maschera dimostrando quali sono i reali suoi intendimenti, piccinerie da circolo ricreativo o da FGC, non mi sono certo dimenticato del suo intervento a difesa di Piero sulla cattolicità di quest’ultimo.
          Non sono affatto sorpreso del suo intervento anzi me l’aspettavo, sentivo che sotto sotto stava bollendo in attesa di esplodere, la spia è stata anche le tutte sue non risposte ai miei quesiti.
          Senza alcun rancore, ma deve ricordarsi che nel passato c’è già stato chi con l’olio di ricino imponeva la propria volontà, quindi un certo vaccino c’è già stato somministrato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pierino 4 mesi fa

            Dice un proverbio: il Mardunolbo ha un becco emancipato che non vuole essere tarato. È bravo.

            Mi piace Non mi piace
          2. Tania 4 mesi fa

            Non si può capire, comprendo bene, ma non narro per essere capita, solo racconto, siete voi che volete capire, ma leggete e basta, è gratis!
            Oggi comunque ho cambiato bar, uno nuovo, elegantissimo, ci siamo detti chissà cosa costa un caffè qui, invece tutto ok, vediamo se conta qualcosa, Giorgio, incroci le dita.

            Mi piace Non mi piace
        4. Walter 4 mesi fa

          Ti proponi (bene) di lasciare da parte le questioni religiose ma concludi dicendo che “la esistenza di Dio è stata scientificamente dimostrata”; te la potevi risparmiare. Su quale rivista scientifica è stata pubblicata questa importante dimostrazione? E’ stato usato il metodo scientifico per dimostrarlo? Perché l’umanità continua a considerare l’esistenza di Dio come una questione religiosa piuttosto che come una verità scientifica accertata e dimostrata?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pierino 4 mesi fa

            La definizione di scienza la dà l’epistemologia che è una branca della filosofia del reale. Ciò che è scienza non avrebbe modo di autodefinirsi.Al contempo molta scienza porta a Dio che non necessita di alcuna scienza per essere dimostrato in quanto Egli è Conoscenza Assoluta dal quale ogni legge scientifica è posta in essere. Poca scienza porta solo alla rotazione su se stessi in un circolo vizioso ed ingannevole che ci fa credere perfino dei….

            Mi piace Non mi piace
          2. Tania 4 mesi fa

            Ma per il solo fatto di essere un pensiero di Dio, un sogno di Dio, un suo prodotto, tutto quello che ti pare, essendo nati da lui, noi siamo dei…
            Non è la scienza che ci fa credere perfino dei, tutt’altro, è Dio che ce lo dice. La scienza (apparentemente) ci allontana da Dio, poveretta, ci prova…

            Mi piace Non mi piace
          3. Pierino 4 mesi fa

            Gentile sig. Tania, io non sono in alcun modo dio e potrei anche offendermi se si pretendesse che lo sia, reclamando la mia vera natura di semplice mortale. Infatti gli déi non muoiono ed io invece morirò, sto morendo in un tempo che non mi sono dato…
            Si PARTECIPA alla Deità solo quando si rispettano le leggi di Dio che sono anche quelle del buon senso comune oltre a quelle che la scienza SCOPRE nel reale.
            L’umile molta scienza AVVICINA a Dio; la presunzione e la superbia che si maschera spesso di colori “scientifici” avvicina, al massimo, al contemplare se stessi…
            Saluti.

            Mi piace Non mi piace
          4. Tania 4 mesi fa

            Pierino, mi dispiace ma mi permetto di dissentire, Lei vive la sua materialità che finirà con la morte, cosa ci succede dopo la morte nessuno è mai venuto a raccontarcelo, la nostra fantasia si scatena in mille supposizioni, chissà se fra loro ce n’è almeno una buona, ma nemmeno questo ci è dato sapere, comunque non c’entra un fico secco con l’essere noi esseri divini; certo che a guardarci si fa fatica a credere che noi siamo esseri divini, non mi fosse capitata una certa cosa sarei la prima a mettermi a ridere di chi dice che noi siamo esseri divini, è certo!
            Per quanto riguarda le leggi di Dio è meglio capire prima che razza di leggi sono e quale Dio intendiamo, che alcune leggi portano più al male che al bene, meno male che molti di noi sono in grado di discernere senza bisogno di leggi divine, che forse sono state scritte per i portatori di negatività, e ai quali queste leggi importano meno di un fico secco, quindi si torna all’inizio, cioè noi, noi siamo gli unici artefici del mondo in cui viviamo, gli unici responsabili veri, buoni contro cattivi, passando per infinite sfumature, ma alla fine quello che conta sono il bene contro il male, ma mentre il male per esistere ha bisogno del bene, non è altrettanto vero che il bene per esistere ha bisogno del male, il male è un disturbo, una malattia, un difetto, una alterazione del bene, è il bene che si è ammalato e ha il febbrone, e ci si ammala quando saltano gli equilibri, quello che non so è se si nasce ammalati o meno. Sembrerebbe quindi che noi si dovrebbe impostare la nostra società, la nostra collettività, in modo di ammalarci il meno possibile no? Prevenire è meglio che curare, non si dice così? E invece non facciamo altro che stare in mezzo alla corrente! Ecco il male del pianeta, il nostro male: la prossima 3° guerra mondiale! Non siamo neppure in grado ormai di capire che razza di tegola i malati più gravi del pianeta, i folli, stanno preparando a tutti! E nessuno che li fermi, li curi, li isoli, SONO L’EBOLA! SONO IL CANCRO! E’ un preciso dovere nonché diritto mettere in grado di non nuocere chi vuole fare del male al suo prossimo!
            Se non mi fosse capitata una certa cosa direi diverso, ma è come dire che esiste una dimensione pinco pallino a parole, nessuno che ne sappia niente per davvero, tutti ne parlano con il passa parola e nessuno c’è mai stato, o l’ha mai visto, ma se Lei, Pierino, mentre pensava ai cavoli suoi bello tranquillo si ritrova sbalzato all’improvviso proprio nella dimensione pinco pallino, come la mette? Proprio Lei, sulla sua pelle, altro che “passa parola”!
            Ecco, io so che noi siamo Dio. Punto. Io so cosa è la non materia, che non è spirito, no, è una dimensione REALE vuota e piena di niente, in cui mancano totalmente i concetti di spazio e tempo, come faccio a spiegarGliela? E noi siamo ciò: Dio.
            Punto.
            Se una cosa non esiste non la puoi capire, la puoi immaginare, ma stai solo immaginando, ma se esiste e tu ci vai, e quando sei lì ti dice che sei tu, proprio tu quella cosa, dopo ti cambia tutto…
            Tutto ciò che è materia dopo lo vivi diversamente, e vivi diversamente il rapporto con gli altri perché sai chi sono… perché anche se non ne hanno consapevolezza tu però sai che se tu sei l’Universo/Dio, anche tutti gli altri per forza lo sono!
            E Dio come lo intendiamo comunemente non c’entra niente in tutto questo, si tratta invece di un Dioorigine di cui noi siamo forma materiale, non so neppure quanto reale a questo punto, ma chi se ne importa cosa siamo visto che ci piace questa cosa di essere materia, no? Io mi sono fatta questa idea. Ecco perché preferisco la dimensione materia, perché con la materia sono realizzazione visiva, ho consapevolezza della mia divinità, mentre nell’altra dimensione non c’è consapevolezza altro che di essere “essenza pura in se per se” mancano lo spazio, e il tempo…
            Seppur alla fin fine la consapevolezza di “essere” quello, cioè Dio, è comunque essere, e quindi materia, ma quale materia? La materia oscura? Ma non c’era niente di oscuro in me infinito, piuttosto un grigio chiaro, come un giorno a mezzogiorno di un giorno di nebbia padano.
            Per concludere, noi ora, qui, materia, dobbiamo riportare l’equilibrio, dobbiamo curarci, guarire, eliminare il male,si deve lottare senza se e senza ma contro chi vuole la morte di tante persone, c’è chi sogna, progetta, la 3° guerra mondiale. Inaudito!
            E’ un preciso dovere farlo! Non possiamo permettere che malati mentali gravissimi dirigano menti sane. PUNTO.

            Mi piace Non mi piace
          5. Pierino 4 mesi fa

            Ma sì! Stia pure nella sua “dimensione pinco pallino “! Io la saluto con un addio, saltando d’ora in poi i suoi indicibili commenti e quelli di chi cercherà di risponderle.
            Grazie per essersi manifestata.
            Saluti e buone cose.

            Mi piace Non mi piace
          6. Tania 4 mesi fa

            Mi dispiace l’abbia presa così di petto, bastava mandarmi a quel paese, gli addii sono ben cosa triste, accidenti.
            E questo è il secondo addio, dopo quello di Riki, mi dispiace moltissimo, vedrò di stare in tema e basta, chiedo scusa a Lei e a tutti, in fondo nemmeno ci conosciamo, potrei essermi anche inventata tutto, per farla andare via…
            Scherzoooo!
            Buonasera, Rimanga, non mi colpevolizzi fino a questo punto.

            Mi piace Non mi piace
          7. Tania 4 mesi fa

            Rimanga nel senso non penalizzi chi non ha colpe, perché non parlare con chi parla con me?

            Mi piace Non mi piace
          8. Giorgio 4 mesi fa

            Tania, lei l’ha scritto innumerevoli volte ciò che le è capitato ma io che sono di dura cervice non l’ho ancora capito.
            Quanto alla sensibilità ognuno ha la propria, lei continui a scrivere perché se non ci fosse dovremmo inventarla, un’unica raccomandazione: cambi bar.
            A rileggerla.

            Mi piace Non mi piace
          9. Tania 4 mesi fa

            Non si può capire, comprendo bene, ma non narro per essere capita, solo racconto, siete voi che volete capire, ma leggete e basta, è gratis!
            Oggi comunque ho cambiato bar, uno nuovo, elegantissimo, ci siamo detti chissà cosa costa un caffè qui, invece tutto ok, vediamo se conta qualcosa, Giorgio, incroci le dita.

            Mi piace Non mi piace
          10. Mardunolbo 4 mesi fa

            importante che il nuovo bar non si chiami come prima “bocciofila” ed abbia le brioche poco unte e ben cotte, non come certi bar che le propinano unte e mal cotte, essendo preformate !
            Speriamo di ritrovare al bar nuovo . il solito pifferaio anonimo, la Tania ed il Gualtiero chiamato Walter che fa più “scik”…
            Parlare di briosche con certuni mi fa star meglio e mi rende di miglior umore!
            Invece con Pierino mi ritrovo a prendere un’aperitivo allo Zucca per discutere meglio dei manovratori occulti e delle larve umane che li seguono in un modo o nell’altro, e ci faremo delle sane risate…

            Mi piace Non mi piace
          11. Pierino 4 mesi fa

            Ok, se c’è il Gualtiero che immagino verrò volentieri per rivederlo almeno in un bar.

            Mi piace Non mi piace
          12. Giorgio 4 mesi fa

            Tania, mi permetto di presentarle la testimonianza di un mio conoscente: “Bellissima esperienza, si infatti io avendo fatto un trauma cranico, in un incidente molti anni fa da bambino, mi riconosco nell’esperienza dell’ictus che ha rivissuto la dottoressa, in effetti il nostro cervello è molto complesso, ma riflettendo è pur vero che ci ricolleghiamo un po al fatto di persone più o meno cattive, che in realtà non esistono i cattivi o i buoni proprio per il fatto della prevalenza della parte dominante del nostro emisfero che usiamo, infatti il connubio delle due parti ci rendono equilibrati, ma soprattutto, diciamo che la parte chiamiamola cattiva quella razionale ci rende possibile la vita come persone fisiche in questo pianeta, (nel regno animale) lui pensa alla conservazione del nostro corpo.
            Come dire :
            Se io non avessi il senso del dolore, sarebbe veramente tragico per il nostro corpo, in quanto non sapremmo mai quando e quanto male ci faremmo nelle varie esperienze tragiche della vita.
            L’emisfero ( buono) quello spirituale energetico, ( e forse è proprio li che si annida la nostra energia) di tutte queste cose terrene ne è completamente staccato, lui è direttamente collegato all’energia di tutto e tutto quello che ci circonda, enormemente importante anche lui, perché è quello che ci connette alla realtà dell’infinito, quello che ci da la percezione di quando sta per accadere qualcosa, quello che energeticamente dice alla parte cattiva la sensazione di quando incontriamo una persona se la sente positiva o negativa ecc. ecc.
            Alla fine sembra abbia vissuto una piccola esperienza di trapasso, ma non ne sono sicuro.
            Effettivamente certe esperienze è possibile viverle anche in ( vita ) succede raramente ma esistono, adesso che condizioni ci portino a poter vivere una esperienza tale non lo so, ma a un mio amico mentre passeggiava in una stradina di un bosco, ha vissuto una esperienza un po strana mi raccontava, dove pian pianino si è visto staccarsi dal suo corpo e vedersi dall’alto che stava camminando.
            Un po mi ricollego ai miei esperimenti, come sto insegnando a mio figlio che all’occorrenza anche il dolore si può escludere, evidentemente inconsciamente mi sono allenato senza saperlo ad usare più o meno i lobi del mio cervello all’occorrenza delle condizioni.
            Creare condizioni di tensione o meno a distanza.
            Riuscire a disturbare il campo energetico di altre persone per richiamare la loro attenzione a distanza ecc. ecc.
            Tutto molto interessante ………, altre esperienze che arricchiscono il nostro bagaglio.”

            Perdoni la non ottimale stesura ma gliela ho proposta come mi è stata recapitata.

            Mi piace Non mi piace
          13. Pierino 4 mesi fa

            Un mio nemico una volta mi fece notare come i potenti che muoiono a oltre 100 anni non sono mai stati “disturbati” magna-etica-mente, anzi…
            Mi diceva che il loro polo positivo stava proprio nel magna-magna. Perchè?

            Mi piace Non mi piace
        5. Walter 4 mesi fa

          Non ho capito perché dovrei chiamarmi Gualtiero dal momento che i miei genitori mi hanno chiamato Walter e registrato all’anagrafe con questo nome che, peraltro, non mi dispiace. In Chiesa, invece, mi hanno registrato con la V normale perché a quei tempi la W non piaceva ai prelati (chissenefrega – per quanto vale la loro registrazione).
          La scienza non si divide in molta o poca (concetti molto relativi) ma piuttosto in seria o spacciata-per-tale. La scienza seria non si propone di stabilire se Dio esista perché ciò è fuori dal campo di indagine scientifico ed è materia di fede. Il metodo scientifico ha dei limiti riconosciuti e, tra questi, l’impossibilità di dimostrare ciò che risulta indimostrabile. La scienza (seria) si occupa di studiare eventi osservabili da parte di tutti e riproducibili in qualsiasi luogo e tempo.
          A proposito di vecchi e di ricchi, ho letto per caso che l’altro ieri è morto, a 101 anni, David Rockfeller. Con un patrimonio di soli 3,4 miliardi di dollari, non era tra i cento uomini più ricchi del mondo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Pierino 4 mesi fa

            Gualtiero ti chiamò solo il Mardunolbo, a me va bene anche solo Walter.
            Concordo su ciò che dici sulla scienza e mi permetto di aggiungere che essa non ha mai disturbato la fede o viceversa, quando, appunto, entrambe sono vere.
            Saluti a Walter.

            Mi piace Non mi piace
          2. Pierino 4 mesi fa

            Dimenticavo sulla scienza che un Gualtiero che non può spiegarmi in laboratorio l’esistenza di un Walter (ad es.), non ha neanche elementi per dimostrarmi che un Walter non esiste.

            Mi chiedevo come mai tutti i “paragnosti” e “semidéi” che disturbano magneticamente a distanza (dicono senza beccarsi neanche una multa) non si sono mai uniti per disturbare i potenti di questo mondo. Saranno, forse, fratelli in “energie”? Questa potrebbe essere una domanda da porsi alla scienza, visto che parlano anche di “esperienze” del di-vino?

            Mi piace Non mi piace