"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Informativa: Israele è il “cane rabbioso” degli Stati Uniti in Siria

Il regime di Israele è di fatto il “cane rabbioso” dgli Stati Uniti in Siria, secondo una informativa pubblicata il Lunedì da vari media internazionali.
Dall’inizio del conflitto in Siria, nel Marzo del 2011, il regime di Tel Aviv ha svolto un ruolo, ogni volta più provocativo e distruttivo, tanto all’interno come lungo le frontiere della Siria. La ingerenza israeliana nel territorio siriano è tanto chiara che alcuni osservatori assicurano che Israele opera come un “cane rabbioso degli USA” in Siria, si legge in una informativa pubblicata sul portale web New Eastern Outlook.

Il ruolo geopolitico di Israele come “cane rabbioso unilaterale” è stato il centro della politica statunitense dichiarata da almeno gli anni ’80 del secolo scorso, in particolare con riferimento ai ripetuti tentativi degli USA di rovesciare lo Stato siriano nel contesto di obiettivi molto più grandi diretti ad affossare l’Iran.

Secondo molti analisti, la politica israeliana si può situare tra l’aggressione opportunista e l’aggressione unilaterale. In realtà, il ruolo di Israele nel conflitto siriano si adatta ad uno sponsor molto più ampio e a lungo termine con i piani nordamericani non soltanto per la Siria, ma anche per tutta la regione, ha aggiunto la pubblicazione.

La disputa più recente tra il regime di Israele e la Siria è stata rappresentata dai bombardamenti effettuati dall’aviazione israeliana vicino alla città monumentale (romana) di Palmira. Gli attacchi aerei israeliani contro le forze siriane avrebebro facilitato le operazioni del gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo) nella regione, ha spiegato l’analista, Tony Cartalucci.

Mentre il regime di Israele afferma (con un pretesto poco credibile) che i suoi attacchi aerei sul territorio siriano erano diretti a impedire il trasferimento di armi alle organizzazioni terroriste (Hezbollah), in realtà queste organizzazioni, che Israele qualifica come” terroriste”, sono, di fatto, le uniche forze che all’interno della Siria combattono le bande estremiste jihadiste come il Daesh ed Al -Qaeda.

Paradossalmente, queste organizzazioni genuinamente terroriste sono esistite ed hanno potuto operare, lungo la frontiera dei territori occupati da Israele, sfruttando la protezione di fatto delle forze israeliane nelle operazioni militari sul territorio siriano.
Bisogna segnalare che, dall’avvio della crisi siriana nel 2011, il regime di Israele ha alimentato, più che qualsiasi altro, la distruzione della Siria mediante l’appoggio logistico che ha offerto ai gruppi armati che operano contro il Governo di Damasco.

Per ottenere questo obiettivo, Israele è ricorso ad un numero diversificato di strategie e non ha dubitato nell’armare i terroristi, nell’assistere nei suoi ospedali i combattenti dei vari gruppi jihadisti ed attaccare le Forze Armate siriane in ogni occasione.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. Giorgio 1 mese fa

    Per quanto ancora dobbiamo sopportare Israele?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 1 mese fa

      Fino a quando al padrone (USA) farà comodo allevare e nutrire (a suon di miliardi) cani rabbiosi. Magari un giorno il padrone non avrà più bisogno del cane e lo abbandonerà in autostrada. Da qualche parte tra Damasco e Riyad.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Walter 1 mese fa

    Non è che sia proprio una notizia fresca; ormai lo sanno anche i sassi e, di recente, lo dicono tranquillamente anche diversi politici di governo vicini a Netan-bau. Quello che non ho ancora capito è perché Putin li lasci fare: prudenza? gli S-400 non riescono a vedere arrivare i caccia israeliani? strategia di lungo termine? Qualcuno ha un’idea al riguardo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. THE ROMAN 1 mese fa

      L’America e’ il cane rabbioso degli ebrei,e non viceversa. Gli ebrei hanno sempre dettato legge negli Usa perche’ detengono il potere di emettere moneta , essendo la Federal Reserve un istituzione privata di proprieta’ di una cabala di banchieri che detiene il monopolio finanziario dalla fine del 700. con la sola eccezione del periodo 1830-1862,quando l’allora presidente jackson sottrasse il potere alla banca centrale dell’epoca ,ogni tentativo di interrompere il monopolio delle antiche dinastie bancarie dei Rotschild ,dei Goldmann,degli Schiff e dei Warsburg, e’ sempre terminato con la tragica morte del presidente “ribelle”. Lincoln con l’emissione dei famosi greenbacks,Kennedy con l’atto esecutivo 1110,hanno cercato di riportare il potere di battere moneta sotto il controllo dell’autorita’pubblica,purtroppo sappiamo con quale risultato. Quando si parla astrattamente di “entita’ finanziarie”, o “grande finanza”,in realta’ si omggia il potere ebraico della discrezione di cui ha bisogno per continuare indisturbato a dominare le economie. Cosa hanno in comune Lincoln,Kennedy,ma anche Hitler,Aldo Moro,Saddam e Gheddafi ? sono tutti biechi dittatori ?Come Putin ? La realta’ dietro ogni guerra moderna e’ celato il reale movente : il controllo dell’emissione di moneta . Israele non e’ altro che una base territoriale,una creazione a tavolino dei Rotschild,che puo’ esistere soltanto con le ingenti donazioni dei contribuenti americani.La reale superpotenza e’ l’ebraismo internazionale,che detenendo il monopèolio dell’emissione del denaro e dell’informazione e’ riuscito ad assicurarsi un predominio anche culturale sull’intero occidente che venera per legge le eterne vittime, ignorando o fingendo di ignorarne i crimini. La russia di Putin e’ l’unico ostacolo reale al loro dominio planetario,e non ha nessuna intenzione di venir meno al suo compito storico,che e’ quello di resister come ultimo baluardo cristiano al totale asservimento alla usurocrazia giudaica. La sua forza,oltre naturalmente al suo grande popolo,risiede nell’esperienza del comunismo bolscevico degli anni 20 e 30 del secolo scorso quando milioni di russi vennero sterminati dagli ebrei bolscevichi al potere,e dal’esperienza del periodo appena seguente al crollo pilotato da Gorbaciov,quando milioni di russi morirono di fame e stenti,mentre glio oligarchi ebrei saccheggiavano le ricchezze nazionali. Con questi ricordi scolpiti nell’anima ,non c’e’ da meravigliarsi dello stoicismo dei russi: conoscono l’alternativa alla resistenza. Perche’ Putin non abbatte i bombardieri israeliani ? Personalmente credo che la dirigenza russa aspeeti ancora un risveglio americano ed europeo, ma credo anche che i tempi d’attesa si stiano accorciando. Quello che passa completamente non percepito in occidente, e’ che in relata’ Putin e Lavrov sono i piu’ moderati dell’attuale gruppo di potere,che consta anche di elementi come Glazyev e Ivanov,molto piu’ oltranzisti verso i neocon ebreo americani. Dovesse perevalere la linea piu’ dura ai vertici del Cremlino ,i Russi potrebbero anche intraprendere la strada dello scontro. Finora hannosubito angherie e omicidi mirati della loro dirigenza,in futuro le cose potrebbero cambiare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Redazione 1 mese fa

        Analisi assolutamente condivisibile. Verità scomode occultate dalla Storia e dall’apparato mediatico dominante.

        L.Lago

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. polifemo 1 mese fa

        grazie!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Giorgio 1 mese fa

        Roman la moneta è un’unità di misura e niente più, perciò gli sionisti potrebbero usarla a mo’ di supposta lassativa se non avessero dietro il braccio armato yankee.
        Lo stesso vale per i caccia, Putin potrebbe abbattere ogni cosa che si muove nel cielo della Siria, specialmente ciò che batte la bandiera di David, però sa anche che immediatamente interverrebbero gli sterminatori degli indiani nativi, può/vuole scontrarsi con i militari a stelle e strisce?
        Chi pagherebbe le tasse ed opererebbe in € se non ci fossero i bravi armati dello stato?
        Nessuno! Questo è almeno il risultato che ho riscontrato nella mia personale inchiesta.
        Quindi i banchieri, di qualsiasi nazionalità fossero, con le loro banconote potrebbero comporre degli origami.
        Mi spiace per la redazione ed anche un po’ per lei se vi ho contrastato, ma non essendo un ipocrita bensì un iconoclasta, costi quel che costi, devo palesare il mio pensiero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. The Roman 1 mese fa

          Lei cerca il pelo nell’uovo , e se non lo trova se lo inventa. Le sue osservazioni sono comunque condivisibili anche se la loro banalita’ non puo’ generare che una ovvia risposta. E’ sottinteso che senza la forza del loro golem americano , i signori del denaro perderebbero il potere di coercizione . E proprio cio’ che e’ sottinteso nel mio commento. Come ho ringraziato per il suo apprezzamento in passato, cosi’ accetto questa sua osservazione . La saluto cordialmente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giorgio 1 mese fa

            Quindi sull’uovo il pelo non c’è?

            Mi piace Non mi piace
  3. Paolo 1 mese fa

    La domanda è: gli ebrei sono al servizio degli usa o viceversa? Secondo me il bastone di comando è sionista e tutto ruota intorno alle volontà di questa minoranza vera padrona del mondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 1 mese fa

      Sono convinto che non si possa segnare un rafe tra i due, le commistioni sono così profonde oramai che sono diventate indivisibili.
      Però mai dire mai.

      Walter, grazie per la risposta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Walter 1 mese fa

      Sono d’accordo con Giorgio: difficile separare le due cose. Sta di fatto che politicamente ed economicamente gli USA sono molto più potenti di Israele e che Israele è più esposto, direttamente, ai conflitti in corso in medio oriente, sia per la loro posizione geografica che per la loro “intraprendenza” (ovvero. desiderio di espansione).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo 1 mese fa

    Napoleone: per fare la guerra occorrono tre cose: l’argent, l’argent, l’argent.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 1 mese fa

    leggete “LA scuola dei cadaveri ” PDF gratis di Celine oppure “bagatelle” PDF gratis di Celine per cominciare dopo mi direte.Bravo “the roman” sei sulla strada giusta ,per Putin se si crede in una ex spia comunista-eb… Sono tutte marionette dei savi aizzano le guerre e I popolo all comando del padrone EB…

    Rispondi Mi piace Non mi piace