"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

In Crimea arriva un primo contingente di circa 2.000 soldati russi

Concerns Grow In Ukraine Over Pro Russian Demonstrations In The Crimea Region

KIEV-All’aeroporto militare di Gvardiiski, vicino alla capitale della Crimea, Sinferopoli, sono atterrati 13 aerei militari russi Il-76 ognuno con a bordo 150 paracadutisti per un totale di 2.000 soldati. Lo denuncia il rappresentante permanente del presidente ucraino in Crimea, Serghiei Kunitsin, citato dall’agenzia Unian.
Poco prima il ministero degli affari esteri ucraino aveva protestato in una nota trasmessa alla Russia contro la violazione dello spazio aereo ucraino (…), chiedendo il rientro immediato dei militari e dei loro veicoli alle loro basi.
Intervenendo alla televisione, il presidente ucraino ad interim, Aleksandr Turcinov, ha chiesto al leader russo Vladimir Putin di far cessare la “aggressione non dissimulata” in Crimea. “Mi rivolgo personalmente al presidente Putin – ha detto – per chiedergli di fermare immediatamente la sua aggressione non dissimulata e di ritirare i suoi militari in Crimea. Secondo il presidente ad interim, si tratta di una provocazione di Mosca.

La situazione determinatasi in Ucraina era stata considerata “un grande successo” dalla responsabile della politica estera dell’Unione Europea, Catherine Ashton  ed il nuovo governo, nominato a seguito dei moti della piazza di Kiev, era stato riconosciuto come leggittimo dopo sole  24 ore dalla UE e da Obama. Al contrario la Russia ha dichiarato, per mezzo del suo responsabile  agli esteri  Lavlov,di non riconoscere  il nuovo governo in quanto risulta installato a seguito di un golpe attuato con interferenza di paesi esteri  e non di un processo democratico.
Il Consolato Generale della Russia in Crimea rilascerà passaporti russi agli ucraini
Il Consolato Generale della Russia a Simferopol in Crimea rilascerà passaporti russi ai cittadini ucraini — ai combattenti dei Berkut, comunica il M inistero degli Esteri russo.

Le regioni della Russia dichiarano la loro disponibilità ad accogliere nel loro territorio e collocare al lavoro gli agenti dei Berkut e gli altri cittadini dell’Ucraina, che si trovano in difficoltà.

In precedenza il Premier di Crimea Serghey Aksenov ha dichiarato che le autorità russe e il governo di Crimea hanno trovato l’accordo “sull’aiuto finanziario all’Ucraina per la Repubblica Autonoma di Crimea.

Fonti:

Russia Today

Hispantv

Italianirib

*

code

  1. Piero61 3 anni fa

    salve
    la Russia e Putin trattano da stato sovrano a stato sovrano, quindi giustamente, non riconoscono un “governo” fantoccio pagato e manovrato da delinquenti in colletto bianco e cravatta; in Crimea è andato per difendere la totale maggioranza filorussa e russofona della popolazione di quel luogo dalla reperessione e violenza alle quali erano sottoposti o stavano per esserlo, dal “governo” a gettone in mano a usa/ue…
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace