"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

[IMMIGRAZIONE] Il testo del protocollo d’intesa tra la Nicolini e Soros

Giusy Nicolini, pluripremiata da tutti i vari enti sovranazionali nemici dei popoli e delle identità, nel 2014 s’è accordata nientemeno che con George Soros.

Il PDF dell’accordo è scaricabile al seguente link: proposta-soros-lampedusa [Fonte: Radio Spada]

Nota: Adesso si spiega la grande attenzione mediatica ed i riconoscimenti (l’ultimo il premio dell’UNESCO) ottenuti da parte del Sindaca di Lampedusa, Giusi Nicolini. La signora era appoggiata direttamente dalla Open Society di Soros per attuare una politica di totale apertura dell’isola ai migranti.

La sindaca di Lampedusa possiamo immaginare che aveva fiutato il vento e si era messa al seguito delle grandi centrali che guidano e favoriscono il flusso dei migranti verso le coste italiane, scegliendo lo sponsor super miliardario George Soros. Uno dei più possenti patrocinatori dell’invasione dell’Italia e della sostituzione etnica di buona parte della sua popolazione. Si era saputo da tempo degli accordi con Soros e qualcuno aveva chiesto spiegazioni per sapere quali fossero i reali interessi di Soros sull’isola ma a tale questione non è mai stata data risposta.

Fra l’interesse dei cittadini di Lampedusa, pescatori, piccoli commercianti, artigiani e quello delle grandi centrali finanziarie che sospingono l’immigrazione, la Nicolini aveva scelto quest’ultimo, molto più conveniente per godere di vantaggi e fare rapidamente carriera. Il traffico dei migranti si sa che è un buon affare per tutti, per quelli che fanno il business, dagli scafisti alle mafie ed alle cooperative e per i politici che ci costruiscono sopra le loro carriere.

Lampedusa ,proteste della popolazione

Le proteste degli abitanti contro la Nicolini si erano manifestate in più occasioni, si erano manifestate queste proteste contro l’amministrazione comunale della Giusi Nicolini, e la sua decisione di riaprire il Centro di prima accoglienza per i migranti. Sui cartelli esposti in piazza erano comparsi slogan come “Vogliamo vivere di turismo, no clandestini”, “Centro uguale a terrorismo, morti in mare, malattie, mafia”, e ancora “Non siamo italiani di serie B”. Vedi: Cortei e proteste degli abitanti contro l’amministrazione comunale

Ma non era servito a nulla: i referenti della Nicolini a Roma, il ministro Alfano e quelli a Palermo avevano deciso che l’isola doveva essere il primo rifugio dei migranti.

Soros e la Nicolini

Non mancherà una candidatura della Nicolini nelle prossime liste del PD a livello regionale o Nazionale, possiamo scommetterlo, vista la grande pubblicità che la signora si è fatta sulla questione Lampedusa, come isola dell’accoglienza, ormai conosciuta in tutto il mondo. Un pò meno conosciuti sono i disagi e le azioni fatte dai migranti a danno di Lampedusa, come l’incendio del centro di accoglienza avvenuto più di una volta da parte dei suoi ospiti che hanno sfogato la loro rabbia per i ritardi nelle pratiche burocratiche. I furti i danneggiamenti, l’insicurezza in cui sono stati costretti a vivere i lampedusani per far glorificare il loro sindaco dai media internazionali che aprivano le loro corrispondenze intervistando la sindaca.

Tanto meno si conosce il danno fatto alle attività turistiche ed alla pesca per causa dell’invasione incontrollata che ha causato l’impossibiltà per i pescatori di potere accedere al mare antistante l’isola e la difficoltà di attrarre i turisti in una isola divenuta campo di rifugiati. L’economia dell’isola distrutta per gli interessi di alcuni a scapito degli abitanti.

Quando ci sono gli “interessi superiori” avviene sempre così: dallo sbarco degli “alleati” in Sicilia ad oggi, non è cambiato nulla. L’isola del Gattopardo rimane sempre immutabile.

L.Lago

*

code

  1. Daniele Simonazzi 2 settimane fa

    Visto che LA democratica Europa e’ obbligata ad accogliere gli immigrati xche’ non vale lo stesso per l’arabia saudita ricchissima e israele” faro del mondo”?Anzi in israele hanno costruito un Muro alto 8 metri lungo 700 km per dividersi dai palestinesi chiamato il MURO Della Vergogna,e poi da buoni farisei bugiardi vengono a dare lezioni di Democrazia ,ci vuole una Bella faccia tosta !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele Simonazzi 2 settimane fa

    In piu’ vi prendono pure in giro vedi gad Lerner con l’articolo” com’ e’ bella LA Germania bastarda”roba da andarlo a prendere a sbarate nel sedere fino alla sua amata Terra.E intanto loro hanno tirato su un bel muro visto che sono tanto democratici con tanto di guardie che sparano !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giorgio 2 settimane fa

    Perché continuare ad ospitare notizie del genere quando si sa a priori che non corrispondono alla realtà come è stato dimostrato dalle elezioni di domenica 11 giugno?
    La signora Nicolini ha preso una tale batosta che se la ricorderà anche nelle prossime reincarnazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PieroValleregia 2 settimane fa

    … e poi, con “priorità altissima”, arriverà la legge sullo ius soli e tanti saluti a cultura, tradizioni, religione, storia millenarie …
    Il male, per ora, vince.
    Più avanti si vedrà
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. THE ROMAN 2 settimane fa

      Buongiorno Piero,e’ sempre un piacere incontrarti in questo spazio,virtuale purtroppo , come ormai quasi tutto in questo mondo disumanizzante. Il male sta vincendo , e a noi e’ chiaro,ma per molti altri che seguono la corrente, questi cambiamenti “epocali” sono un segno del progresso. Non si muove una foglia che l’ebreo non voglia,questa e’ la nostra realta’. Dai sionisti che sogano la grande israele e sfogano le loro manie genocide verso i poveri palestinesi ,libanesi ,siriani o yemeniti , ai malvagi neocons che perseguono la full spectrum dominance,ai no-borders di soros e spectre,ai suprematisti che si arrogano il dominio del mondo. In ogni grande crimine trovi sempre l’eterno giudeo,e se non lo trovi e’ perche’ non hai cercato bene. Le masse-greggi,sapientemente addomesticate da una propaganda onnipervasiva,reagiscono a comando come bestiame,goym per l’appunto. Ragliano concetti come .razzismo,antisemitismo ,omofobia ,intolleranza,del tutto ignari che tali catalogazioni ed etichettature servono ai loro carnefici per manipolarli. Joseph Goebbels ,che fu un uomo d’onore ed un sincero patriota,descriveva il modus operandi dei nemici del popolo, quando affermava che una bugia ripetuta incessantemente viene assunta dalla massa come verita’. Tayllerand prima ,e il satanico Edward Bernays negli anni 30 ,furono gli artefici della menzogna e non Goebbels,che sosteneva la necessita’ di parlare chiaro al popolo e proclamare la verita’. Decenni di falsita’ storiche ci hanno tramandato la leggenda del bugiardo Goebbels,falsa come tutto quello che ci viene riportato di qul periodo storico. Oggi e’ piu’facile conoscere la verita’,grazie ad internet,dove migliaia di truth tellers,di ogni parte del mondo,possono trasmettere liberamente il loro pensiero, temo ,ancora per poco. D’altro canto conoscere la verita’ presuppone l’uso delle proprie capacita’ critiche ,che in molti sono del tutto assenti. Molti altri ,come eterni bambini ,pur disponendo di un potente strumento di conoscenza,preferiscono solleticare la propria vanita’ con selfie e puttanate varie da postare su fcebook,dell’ebreo Zucherberg guarda caso. La vecchia saggezza popolare .come limpida verita’ emerge da questo putridume in cui ci stanno precipitando. Male non fare ,paura non avere. Tutto segue un filo ,da millenni . Credo che cio’ che affronteremo e’ scritto nelle sacre scritture, la cui validita’ e’ testimoniata dall’acccuratezza nel descivere quanto stiamo vivendo. Quando verra’ il governo dei giudei sul mondo ,nessuno che non si genuflettera’ a loro potra’ vendere e comprare. il loro marchio ,il marchio della bestia e’ 666 :6 punte,6 linee,6 angoli. la loro infame stella e’ il marchio che sara’imposto su ognuno dei loro goym, 2800 schiavi per ogni ebreo,come scritto nei loro testi sacri. La verita’ e’ davanti agli occhi di tutti, ma quasi tutti continuano a marciare verso il matttoio. Le mandrie che pascolano e muggiscono nei loro recinti non hanno la minima idea di cio’ che le aspetta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PieroValleregia 2 settimane fa

        … i pesci morti seguono la corrente, quelli vivi nuotano contro …
        il compito più arduo, per ora riuscito, è quello di far capire tutto ciò ai figli … noi, siamo immuni, loro lo devono diventare.
        saluti e buon fine settimana caro Roman
        Piero e famiglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Unoqualunque 2 settimane fa

        Come non essere d’accordo con quello che hai scritto, purtroppo sono della stessa idea. Purtroppo perchè ci sarà un genocidio di portata planetaria, dove rimarranno solo quelli che hanno caratteristiche ben precise, ovvero: gli utili idioti.
        Non saprei in quanti si sono chiesti il perchè della esistenza di google e fb ma io mi sono fatto una idea ben precisa, credo si tratti di profilazione e non credo si tratti di una questione di soldi (gira la vocina che vendono i nostri dati, cioè in quale sito siamo andati, ecc… per scopi pubblicitari.), a loro interessa solo capire chi è utile e chi no. Lo stanno facendo da anni e ipotizzo addirittura che internet sia stato utilizzato, oltre agli scopi militari in origine, per far sì che la gente spifferi. E non possiamo nemmenno considerarlo un’ arma a doppio taglio, è totalmente a nostro sfavore perchè a loro non importa se arriviamo a capire le dinamiche del loro progetto, tanto hanno già pronta la loro contromisura.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 2 settimane fa

    Leggere the roman mi fa pensare alla grotta di platone ,siamo in 2 ,ma io preferivo non sapere ,sono in un bel posto ….meglio non sapere si sta solo male.Quello che stanno facendo in Italia si chiama” il principio della rana bollita”guardate su internet cosa significa semplice e micidiale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Renè 2 settimane fa

    Che NASONE che ha la Nicolini, sarà mica… (?!) comunque è sicuramente una candidata alla galera, se ci fosse un giudice… Corruzione del cittadino da parte dello straniero (art. 246 c.p.) è il primo reato che mi viene in mente, poi c’è l’associazione a delinquere col PD e soci vaticani/coop… insomma: anche un mediocre PM troverebbe tanti reati da sbattere in galera la Nicolini e tutta la gang pro-invasione finchè scampano, ma non c’è un giudice.
    In quanto all’isola gattopardata, c’è poco da commentare, i risultati elettorali di Palermo, parlano da soli: vince Orlando quello che paga per 12 mesi l’anno degli “spalatori di neve” i quali poi voteranno per lui e chissà quanti altri “lavori” s’inventa, in cambio della riconoscenza dei propri elettori… dunque i siciliani si fanno comprare per un piatto di lenticchie, che però devono mangiare immersi nella m… fino al collo e questo secondo loro è “essere furbi”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SEPP 1 settimana fa

    Uno e’ ungherese e l’altra siciliana, ma sempre parenti sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace