"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il nuovo padrone dell’Europa: il Turco Erdogan

La Commissione Europea si genuflette davanti al neo sultano turco Erdogan e decide oggi l’abolizione dei visti per i cittadini turchi che vogliono. entrare in Europa.

Da oggi si conferma che il vero padrone dell’Europa è’ lui: il neo Sultano turco Erdogan. Lui puo’ decidere dalla sera alla mattina di licenziare 400 giornalisti scomodi senza alcun problema: ha l’appoggio della Merkel.  Lui  può’, il neo Sultano, reprimere ogni protesta e far massacrare la popolazione curda. della regione interna della Turchia , procedendo alla pulizia etnica, senza alcun freno: fa parte della NATO e gli è’ concessa ampia libertà’ d’azione.

Erdogan può’ inviare i miliziani a rinforzo dell’ISIS e fornire armi ed appoggio ai gruppi terroristi che combattono in Siria contro il Governo di Damasco, si sa che ha il sostegno degli USA e della UE. Erdogan può’ trafficare con il petrolio dell’ISIS sottratto nei pozzi di Siria ed Iraq, finanziando i terroristi, ma questo non è’ un problema per Bruxelles: affari di famiglia, si sa che c’e’di mezzo il “pargolo”di Erdogan, giusto che anche lui trovi la sua strada.
Sempre lui, il turco, può’ chiedere ed ottenere tutto , mettendo sotto ricatto l’Europa con la questione dei profughi, 6 miliardi per quest’anno, poi si vedrà’, magari l’anno prossimo ci fa uno sconto.

L’ Unione Europea che accusa Putin di essere un dittatore, Assad di essere un tiranno e perfino l’ungherese, Viktor Orban , di violare i “principi democratici ” e che in ogni circostanza pontifica su “democrazia e diritti umani”, quando si tratta del turco, consente un “trattamento speciale”.
La Mogherini ha ricevuto precise istruzioni da Washington e sa che deve rispettare le direttive. D’altra parte il turco ha un rapporto speciale con la Merkel, dicono che sia nato un vero e proprio flirt amoroso fra la tedesca  ed il turco e non è’ il caso di interromperlo.

Tutti contenti quindi in Europa? Non proprio: parte dei tedeschi, austriaci, ungheresi, ceki e slovacchi iniziano ad averne piene le scatole e ad arrabbiarsi, a rifiutare le direttive di Bruxelles, a votare per i partiti populisti.

Per gli italiani invece sembra che vada tutto bene: c’è’ la TV che incanta con la De Filippi e con l’Isola dei Famosi, C’e’ il calcio a distrarre con lo scudetto alla Juventus, il Napoli, la Roma in classifica, c’ e’ Il fiorentino che ci racconta che tutto sta andando meglio grazie a lui, ma in fondo che ce ne frega a noi dei Turchi?

Luciano Lago

*

code

  1. Diacono Martino Mireles 1 anno fa

    Tempo al tempo e vedrà che tutti questi delinquenti tremeranno davanti alla potenza di Cristo.
    Loro gongolano pensando di poter fare quel che vogliono.
    Presto anche questi pupazzi di cartapesta crolleranno.
    Lasci fare a Dio che li lascia “flirtare” così diverranno humus per la rinascita del mondo Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco g 1 anno fa

      Amen…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. nessuno 1 anno fa

      Certamente, se “Dio” guardasse dalla parte giusta, è un certo tempo oramai
      che “Dio” è girato da un’altra parte, certamente impegnato in altre certe Sue
      faccende e non ha tempo per occuparsi come si doverebbe del povero
      pianeta “Terra”
      Marco da Lago (fervente cattolico praticante)

      Rispondi Mi piace Non mi piace