"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il nemico sconfitto va assassinato…e dunque tutti gli eredi di Gheddafi devono essere liquidati

(Norimberga ce lo ha insegnato)

di Gianni Fraschetti

– E’ una necessità per i Francesi, Inglesi e Americani impadronirsi delle immense risorse economiche depositate nei loro paesi.Gli eredi legittimi potrebbero,un giorno o l’altro chiederne la restituzione. Pure le 156 tonnellate d’oro della Banca centrale di Tripoli sono state prelevate dalle forze speciali Inglesi e Francesi. Pure i contratti petroliferi e commerciali privilegiati con gli Italiani sono andati a loro.Per questo e solo per questo si fanno le guerre. Per una strana coincidenza i “tiranni” sono quelli che hanno idee diverse,Saddam fu accusato di un’infinità di cose inverosimili (avere armi di distruzione di massa,essere amico di Bin Laden, avere commesso stragi con gas che gli iracheni non possedevano ecc.).

In realtà aveva il petrolio, Gheddafi fu pure accusato di tante cose ed in realtà controllava petrolio. Entrambi furono abbattuti ed “ABBIAMO PORTATO IN QUEI PAESI LA CIVILTÀ E LA DEMOCRAZIA” con infiniti lutti e costi immani a carico di altri. La Libia dell’ incivile,a loro dire,Gheddafi era (non lo sarà mai più) l’unico paese dell’intero arco afro-islamico ad avere un tasso di povertà (GHI) inferiore al 5% a partire dal lontano 1990.Neanche le occidentalissime alleate “americane” di Arabia Saudita e Kwait,hanno goduto di questa situazione.Gheddafi fece della Libia il paese più ricco del Maghreb.Adesso sono caduti nella povertà e nella barbarie più totali.

saif-al-islam-gaddafi

I governi europei hanno rubato 250 miliardi alla Libia. L’hanno fatto passare per conti personali di Muammar Gheddafi,ma erano soldi che dovevano servire a creare il Fondo Monetario Africano, per questo motivo Gheddafi è morto e ora sono nelle banche europee,ecco perché il figlio di Gheddafi deve morire…sa troppe cose.Ora i Libici conosceranno un lungo inverno di stenti morte e depredazione. (Vedi: condannato a morte il figlio di Gheddafi, Saif al-Islam ).

Ma possibile che la Corte Penale Internazionale, vada sempre a senso unico? Quand’è che si condannano politici di due ben note “democrazie” che dopo, l’11/9/ 2001,hanno scatenato l’inferno in Medio Oriente,e che hanno sulla coscienza milioni di morti? Quand’è che la Corte Penale Internazionale si occupa di Sarkozy, maggior responsabile della situazione di oggi in Libia, avendola consegnata nelle mani di bande di criminali? E quando si occuperanno anche di Bush, il suo vice Cheney, Rumsfeld e Obama, che sono criminali di non meno peso?

Quand’è che la Corte Penale Internazionale,si occupa del governo di Kiev,che ha come maggiori impegni, quello di dare la caccia al filo russo e che ignorando la tregua bombarda ospedali mercati, scuole,nell’est dell’Ucraina,uccidendo civili inermi. Quando sarà che le coscienze di tutte le persone oneste di questo pianeta, troveranno la forza di ribellarsi a tutto questo? Fino a che TV, e “la libera informazione” con “giornalisti” che remano nella barca insieme al padrone,la speranza è vana. La storia la scrivono i vincitori, e noi italiani lo sappiamo bene. i tribunali li allestiscono i più forti e dunque I PERDENTI SI POSSONO ASSASSINARE. A loro piacimento.

Fonte: Informare.over-blog

Nella foto in alto: Saif al-Islam Gheddafi durante il regime di Gheddafi

Nella foto al centro: Saif al-Islam prigioniero