"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il futuro che ci attende

di Adriano Tilgher

Da anni andiamo ripetendo che questi traditori di destra e di sinistra, che per decenni si sono succeduti al governo, senza che nulla cambiasse per gli Italiani, si sono venduti l’Italia ai tempi della lira ed oggi continuano a vendersela a suon di euro.

E, se non ce ne liberiamo rapidamente, il futuro che ci attende sarà veramente drammatico.
Non serve, però, solo liberarsi di questa classe politica, perché quella che si propone come alternativa o è fatta di riciclati che si sono messi una casacca populista o sovranista solo per il loro tornaconto o è composta da improvvisati che intendono sostituirsi solo per prenderne il posto senza alcun serio progetto alternativo.

Occorre una piccola classe dirigente che affronti tutti i temi sul tappeto, dall’aumento della povertà alla ricostruzione dello stato sociale, dalla difesa della famiglia alla crescita della natalità, dalla difesa delle nostre tipicità alla valorizzazione del nostro enorme patrimonio culturale, dalla ripresa della ricerca allo sfruttamento positivo della genialità del nostro popolo e così via.

Ridare il futuro ai giovani

Tutto questo si può ottenere in una visione ideologica che ci porti fuori dallo schema liberista e riporti al centro il popolo e l’uomo nella sua essenza etica e sociale: solo liberandoci del ciarpame liberista e libertario, di cui ci riempiono la testa tutti i giorni le televisioni, di stato e non, e tutta la stampa asservita, potremo disegnare un futuro migliore per i nostri giovani; altrimenti il futuro sarà quello che è già davanti ai nostri occhi e che, da una parte ci fa paura e dall’altra schifo.

Da domani toccheremo i vari temi di ciò che ci stanno preparando e cercheremo di capire come, tutti insieme, possiamo salvarci.

Adriano Tilgher

*

code

  1. paolo 3 mesi fa

    Senza una guerra (mondiale?) non ci sarà rivoluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Christian 3 mesi fa

    Cambiare qualcosa?!? Una classe politica degna??

    Il problema è enorme e implica diverse cause. Certamente c’è l’aspetto politico ed economico, ma c’è anche un aspetto sociale che ha un incidenza sulla nostra attuale situazione in Italia, che è altrettanto enorme e grave; parlo della società, la gente, le masse, sopratutto i più o meno giovani che rappresentano (o dovrebbero) il nostro futuro come società e come Paese.

    Date un occhiata al seguente video:

    https://www.youtube.com/watch?v=WPs_LNsAqQ8&feature=youtu.be

    …Cioè, volgio dire… ma di cosa stiamo parlando? No perchè, il livello è questo in un buon 70-80% della gente, e non solo i giovani. Finchè il popolo, l’italiano medio come si suol dire, non cambia forma mentis, a livello generale/collettivo, non si va e non si andrà mai da nessuna parte. Perchè con una gioventù del genere, che rappresenta il futuro, ci si può solo aspettare il peggio del peggio.

    Date un occhiata al video al link sopra… c’è da mettersi le mani nei capelli!.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giorgio 3 mesi fa

    Cosa serve o che scopo custodisce la critica per la critica? Ci vuole la proposta ed io ce l’ho, si chiama: antropocrazia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vincenzo 3 mesi fa

    C’è un Movimento 5 Stelle che sta spianando la strada per portare il Popolo al Potere e si continua a parlare di altre alternative. Forse sarebbe meglio sostenere il M5S

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 3 mesi fa

      Ne è sicuro?
      E’ disposto a metterci la mano sul fuoco?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Citodacal 3 mesi fa

      Certo. E’ come seguire il navigatore satellitare quando ti dice d’andar nel canale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Renè 3 mesi fa

    Purtroppo un terzo degl’elettori voterà per fede religiosa a sinistra, ovvero per il regime, un altro terzo per il MoVimento 5 Stelle che è stato creato dal regime per il regime, infatti sugl’argomenti che interessano il “capitale”: immigrazione, Unione Europea, Euro, i m5s sono sulle stesse posizioni di Soros, Elkan, Bezos.. identiche. Restano le frattaglie di berlusconlandia e della destra, che sono organiche al regime, infine Salvini e la Meloni, che giocano a fare l’opposizione, ma quando erano al governo non erano ne contro l’immigrazione ne contro l’euro, ne contro le demenze euroburocratiche. Dunque alle prossime elezioni, che si terranno sulle rovine dell’Italia, vedremo nascere un governo come quello attuale, che come quello attuale sarà sostenuto “esternamente” da Berlusconi su alcuni argomenti e da Grillo su altri, come oggi, per continuare a prendere in giro gl’italiani.
    Sono curioso di leggere le proposte di Adriano Tilgher, magari succederà qualcosa che sveglierà gl’italiani imbambolati dalla propaganda martellante e magari capiranno anche che i partiti politici non sono chiese, ne squadre di calcio, vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paolo 3 mesi fa

    Una moltitudine di italiani è colpevole quanto i nostri politici: troppi coglioni raccomandati hanno occupato incarichi importanti nelle più svariate branche mentre uomini liberi e davvero competenti sono rimasti al palo. Oggi, insieme ai voleri delle elite raccogliamo i frutti di decennali scorrettezze che ricadono purtroppo anche sui giusti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace