"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il dramma del Centro Italia sepolto dalla neve, come metafora di un paese caduto nel pantano

Il dramma del Centro Italia sommerso dalla coltre bianca e scosso dal terremoto mentre l’Italia intera affonda sotto invasione africana e i ricatti dell’eurocrazia

di Luciano Lago

La metafora della tragedia italiana può ben essere rappresentata in questi giorni dal Centro Italia sommerso in una coltre bianca e devastato dal terremoto nelle sue case distrutte , nelle Basiliche crollate (come San Benedetto da Norcia), nella disperazione degli allevatori, dei piccoli imprenditori e delle comunità agricole.
Un povero paese l’Italia, ricco di Storia, di cultura e di energie ma lasciato andare alla deriva tra l’insipienza della sua classe politica e gli eventi epocali che si sono abbattuti sulla penisola.
Il pantano in cui è precipitato il paese si evidenzia in questi giorni nel panorama desolante offerto dall’abbandono del territorio indifeso davanti alle colamità naturali, dalla gente lasciata inerme di fronte ad una pianificata invasione arabo africana della penisola, dalla sovranità della Nazione svenduta dalla classe politica agli interessi dell’oligarchia europea e dei potentati finanziari transnazionali.

Mentre la tragedia si abbatteva sulle popolazioni del Centro Italia, il premier Gentiloni si trovava a Bruxelles, davanti alla Commissione Europea, per pietire uno 0.1 % del bilancio dello Stato per poter sopravvivere, in attesa di essere commissariato dalla Troika.

La Commissione infatti, ha fatto notare all’Italia la mancanza di 3,4 miliardi di euro, circa lo 0,2% del PIL e chiede al nuovo esecutivo di saldare il conto lasciato dal suo precedessore, Matteo Renzi (per le spese in mance elettorali) altrimenti il rischio è l’apertura di una procedura d’infrazione per debito eccessivo.
Mentre il Centro Italia affondava nelle neve, il Presidente Mattarella è volato invece in Grecia per fare visita ai rifugiati che si trovano in quel paese e lanciare il suo sermone in difesa delle politiche migratorie della UE e della NATO, sostenendo ancora una volta le ragioni dell’invasione che sta sperimentando il nostro paese. Altra parte del suo discorso Mattarella la ha riservata per elogiare la funzione della NATO, come una “organizzazione che garantisce la stabilità”. Una “stabilità” ben sperimentata nei paesi dove la NATO è intervenuta: dalla Libia al Kosowo, fino alla Siria dove la NATO ha appoggiato ed addestrato i gruppi terroristi che hanno devastato il paese.

<img class="size-medium wp-image-22184" src="https://i0.wp.com/www.controinformazione.info/wp-content/uploads/2017/01/Inferno-di-neve-in-Abruzzo-2.jpg?resize=300%2C200" alt="" srcset="https://i0.wp.com/www.controinformazione.info/wp-content/uploads/2017/01/Inferno-di-neve-in-Abruzzo-2.jpg?resize=300%2C200 300w, https://i0.wp.com/www.controinformazione you could check here.info/wp-content/uploads/2017/01/Inferno-di-neve-in-Abruzzo-2.jpg?resize=768%2C512 768w, https://i0.wp.com/www.controinformazione.info/wp-content/uploads/2017/01/Inferno-di-neve-in-Abruzzo-2.jpg?w=960 960w” sizes=”(max-width: 300px) 100vw, 300px” data-recalc-dims=”1″ />
Inferno di neve in Abruzzo

Nel frattempo, nello stesso momento in cui Mattarella in Grecia elevava i suoi sermoni , in Abruzzo le case e le stalle crollavano sotto il peso della eccezionale ondata di neve e un Albergo intero veniva seppellito da una slavina con tutti i suoi ospiti (circa 30 persone), le scosse di terremoto gettavano nel panico le popolazioni e interi paesi rimanevano isolati per la neve. Nessun piano preesitente per fronteggiare la calamità largamente  annunciata, per mantenere sgombre le strade principali, nessuna difesa predisposta per salvaguardare il territorio dalle continue calamità che ogni anno si verificano. Mancano le risorse ed i Comuni, le Province e le comunità montane sono state ridimensionate dai tagli operati dal Governo dietro la regia di Bruxelles, non possono fronteggiare con i propri mezzi le emergenze.

L’unica difesa effettivamente predisposta dal Governo è quelle per la salvaguardia delle banche , saccheggiate dai finanziamenti fatti ai compari della classe politica, dai De Benedetti ai Caltagirone, con uno stanziamento eccezionale di 20 miliardi di denaro pubblico, trovati come per miracolo, in modo da evitare una serie di fallimenti a catena.
Non si trovano invece i soldi da destinare alla difesa del territorio, non ci sono le risorse per risanare l’agricoltura e gli allevamenti delle zone terremotate, tanto meno per fornire in tempi rapidi case di legno ai terremotati ed agli allevatori, stalle e rifugi per gli animali che muoiono al freddo e per la mancanza di foraggio, animali e campi che sono l’unica fonte di sostentamento per le popolazioni terremotate.

Non è un grosso danno, dicono a Roma, arriverà il latte francese e tedesco che sostituirà quello italiano. Arriveranno i prodotti agricoli dal Marocco e Tunisia, favoriti dalle clausole europee, per sostituire quelli dell’agricoltura nazionale. Le persone che lavoravano nell’allevamento e nell’agricoltura dovranno emigrare come hanno fatto il loro nonni e progenitori negli anni precedenti. Niente di nuovo nella Storia d’Italia: prima lo straniero e poi gli italiani.
L’Italia non ha le risorse, non ha i mezzi per salvare la sua gente, lo Stato non dispone più di una propria moneta, la lira, adesso c’è l’euro, una moneta straniera che si deve chiedere in prestito a Francoforte “con il cappello in mano”, ai grandi banchieri privati.

Tuttavia i miliardi che riesce a rastrellare, il Governo, che  è sempre al servizio dei potentati finanziari, li destina prioritariamente alle banche ed all’accoglienza dei migranti per favorire l’invasione ed i lucrosi affari delle mafie e delle ONG che speculano sulla tratta di esseri umani dall’Africa e dal Medio Oriente (dai paesi destabilizzati dalla NATO che piace tanto a Mattarella e Gentiloni).

Questa è oggi l’Italia, il paese che arricchisce gli speculatori, che favorisce le ONG che agevolano l’invasione e foraggia le cooperative che lucrano sui migranti, con uno Stato che destina fondi come per il MES alle banche estere e taglia i forndi alla protezione civile, all’agricoltura nazionale, che svende i suoi beni e le sue aziende agli stranieri e che permette l’ esodo dei suoi giovani in cerca di opportunità all’estero, in fuga dal pantano chiamato Italia.
La sudditanza allo straniero, la “libidine di servilismo”, una vecchia abitudine connaturata che la classe politica italiana non ha mai perso nella sua Storia, salvo pochi periodi in altre epoche. Anche nelle calamità si vede.

*

code

  1. Nicola 2 mesi fa

    Non c’è una stonatura in questo articolo. Purtroppo, da cristiano, devo constatare che anche l’alta gerarchia del vaticano ormai
    persegue, praticamente,la politica immigrazionista delle lobby mondialiste.
    L’ Italia è fregata! (e scomparirà, salvo miracoli).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giorgio 2 mesi fa

    “A chi ha sarà dato e sarà nell’abbondanza; e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha” (Mt13,12)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo 2 mesi fa

    Non accorgersi che tutti questi avvenimenti fanno parte di un piano orchestrato a far credere naturali fenomeni che non lo sono, è proprio da cervelli spenti. Non capire che varie scosse di terremoto dopo una nevicata da incubo è totalmente da stupidi che sia una coincidenza, e quello che oggi sembra tale, domani si capirà come sia in realtà una coincidenza…voluta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Citodacal 2 mesi fa

      Se però indicasse esaurientemente e scientificamente con quali metodi questi fenomeni sarebbero provocati in modo artificiale, sarebbe meglio, altrimenti restiamo nell’ambito delle credenze e delle supposizioni. E in assenza di prove documentate ed attendibili, non è propriamente corretto, e nemmeno simpatico, dare a intendere che sia imbecille chi ha sempre e solo visto la neve cadere dal cielo e i terremoti scuotere la terra (e che peraltro adesso se ne sta sfollato).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Andrea 2 mesi fa

        Spettabile Paolo, provi a cercare cosa diceva Bernard Estlund circa il progetto HAARP e colleghi la citazione del Presidente Lyndon Johnson successore di JFK a riguardo del dominio del clima; lo trova qui https://traterraecielo.live/2016/06/21/continua-la-guerra-del-clima/
        Provi poi a confrontare le esternazioni di geologi esterrefatti circa il susseguirsi di scosse così violente e così ravvicinate nel tempo (https://traterraecielo.live/2016/10/31/analisi-degli-eventi-sismici-ed-il-crollo-della-chiesa-di-roma/) dando un’occhiata alla tabella riportata dal Sole24ore.
        Poi continui a cercare e noterà che la geologia insegna che le frequenti scosse con epicentro molto superficiale, da 20 km in su, sono sì frequenti ma di magnitudo molto basse, al massimo 2.5 gradi Richter perché il valore aumenta con la profondità. Va da sè che i terremoti avvenuti in centro Italia sono tutti di matrice artificiale. E lo afferma niente meno che il vice ministro per la cooperazione internazionale Ayoub Kara. La sua affermazione ”Sono sicuro che il terremoto è avvenuto a causa del voto italiano all’UNESCO” la trova sempre qui: https://traterraecielo.live/2016/10/31/analisi-degli-eventi-sismici-ed-il-crollo-della-chiesa-di-roma/
        Resto in attesa di sue considerazioni in merito

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tania 2 mesi fa

        Citodacal Lei è una pecora, nno c’è problema, ne prendiamo atto. Buongiorno cara Dolly, come sta?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Tania 2 mesi fa

        “Credenze e supposizioni”
        Lei è fin volgare nella sua difesa di ufficio delle porcate che perfino un bambino è in grado di vedere!
        La pregherei di avere più rispetto del suo prossimo, davvero!
        Ma la pagano pert il depistaggio o è volontariato?
        Lei ci vuole pecore, ci potrebbe spiegare con parole sue, semplici, il perché?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Tania 2 mesi fa

      Paolo, finalmente una voce fuori dal coro delle pecore, oggi negare per non comprendo quale paturnia mentale che la modificazione del clima e la capacità acquisita nella formazione di disastri naturali è un fatto acquisito, FINALMENTE CI SIAMO RIUSCITI, LO SAPPIAMO FARE, dopo decenni su decenni di studi e prove di vario genere lo sappiamo finalmente fare, E’ ASSURDO!
      Quando ero ragazzina passavo le estati dagli zii in Romagna, intere e lunghissime estati, alcune le ricordo particolarmente perché contrassegnate da una caratteristica specifica, tutti i giorni, dico tutti, interi 4 mesi, era piovuto. Succedesse adesso…
      E ricordo gli inverni, la neve faceva una crosta superficiale e io adoravo con i Moon Boot salirci sopra, si rompeva e io finivo fino in fondo a toccare la terra, mi dava un brivido questa cosa, che non sapevo quanto sarei sprofondata…
      Adesso nevica pochissimo, l’ultima grossa nevicata qui a Bologna risale ad almeno un paio di anni fa, non ricordo esattamente l’anno, certo già da qualche anno mi ero resa conto che la neve era cambiata, come la pioggia, ma quell’anno l’ho dovuta spalare per liberare il piazzale e ho visto cosa è diventata la neve : CEMENTO ARMATO PRECOMPRESSO!
      Se ci sali sopra non sprofondi proprio per niente, e se l’aggredisci ci vuole il martello pneumatico, questa è neve chimica, “sparata”, OGM.
      Le pecore sono quindi pregate di diventare ciò che sono veramente cioè esseri intelligenti in grado di vedere, capire, e avere il coraggio di dire a se stesse ciò che vedono, senza paturnie, senza paure, chiaro? Perché sono pecore? Bella domanda.
      Complimenti Paolo.
      P.s.
      Quando successe il finimondo in Giappone, terremoto+tsunami, in rete ho guardato tutto il possibile su quell’atroce disgrazia, fino a che non mi imbatto in questo reportage dove questa militare americana della base militare USA di istanza vicino al luogo dell’inondazione tra le varie cose non dice : noi fortunatamente non abbiamo avuto nemmeno una vittima perché ci hanno fatto evacuare tutta la base una settimana prima succedesse.
      ?!?!????
      PREGO?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PieroValleregia 2 mesi fa

    salve
    articolo di una verità cristallina…purtroppo.
    Anche io noto coincindenze strane in merito a questi fenomeni naturali, uno di seguito all’altro ma, l’unica cosa che posso dire è questa:
    quando ero ancora in servizio, partecipai ad una conferenza interforze dove si parlava del progetto Haarp e di praticare, in futuro,
    la guerra del clima, procurando artificialmente, siccità o alluvioni…rimasi colpito ma di più non saprei dirvi.
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Citodacal 2 mesi fa

      Lei è puntuale come sempre (non per nulla è stato marinaio militare come lo fu mio nonno, il quale ricordava spesso, a noialtri nipoti un po’ distratti, e in modo pacato e preciso come la vita in servizio avesse contribuito a comporre il suo scrupoloso carattere). E infatti volevo arrivare almeno al punto del progetto Haarp, o di consimili; siccome, con tutta la miglior volontà, mi risulta che finora si tratti di ipotesi non suffragate da alcuna verifica probante (nel senso che HAARP è attivo ma nulla di provato lo ricollega alla manipolazione del clima), e che anzi gli astrofisici escludano la possibilità di operare in tal senso sul campo geomagnetico, la probabilità di modificare certi elementi climatici rimane nei fatti un’ipotesi oppure una eventualità da sviluppare, o in via di sviluppo. Nulla esclude, in via teorica, che simile arma possa già essere in funzione, però occorrono dati concreti per affermarlo con certezza, altrimenti non si fa altro se non continuare a credere a forme di dicerie, magari anch’esse sapientemente architettate, che sono la base fattiva e concettuale dell’inganno a cui siamo sottoposti: oppure ritenere come operativi dei progetti che sono ancora a livello di ricerca ed intenzione (ma che qualcuno possa pensare al modo di dominare il mondo in tutti i modi immaginabili, non è una novità di cui stupirci, o preoccuparci solo adesso). Così si entra nel complottismo più incontrollato ed evocabile secondo suggestione, ed essere privi di controllo e suggestionabili significa seguire esattamente il gioco di chi ci vuole disinformati (com’è noto, disinformazione non significa soltanto nascondere la verità, ma anche creare ad arte false piste, che possono non aver nulla in comune con l’oggetto in questione, e tali da distogliere l’attenzione per il medesimo). Ci occorrono collegamenti concreti: ad esempio, che l’attuale Unione Europea si stia rivelando un progetto di sfruttamento antidemocratico è possibile da evidenziare, attingendo ad analisi economiche, sociologiche e giuridiche, pertanto non si basa esclusivamente su di un umore percepito, o su una diceria come tale; può essere così all’inizio, ma poi bisogna dimostrare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 2 mesi fa

        Ha ragione Tania, non si possono sparare ktziate ab libitum, si ha l’obbligo di dimostrarle, anche perché così facendo si porta acqua al mulino del CICAP e non mi sembra il caso.
        Forza Tania!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Andrea 2 mesi fa

        Egregio Citodacal.
        È evidente che non ci possono essere prove conclamate, evidenze documentali con dichiarazioni esplicite sulle armi climatiche e telluriche.
        Quelli che nel passato ci hanno provato hanno fatto una brutta fine.
        Ma va da se che avendo noi potere di discernimento e ragionativo possiamo arrivare a deduzioni semplicemente avvicinando i tasselli del puzzle che ci mettono davanti agli occhi in ordine sparso. Sta a noi ricomporlo e prendere le opportune decisioni.
        I vari tasselli sulla manipolazione climatica a tellurica li possiamo trovare nelle dichiarazioni del Generale Fabio Mini (è stato coordinatore delle forze NATO nella guerra nella ex Yugoslavia) che denuncia la guerra climatica a forza di irrorazioni chimiche con aerei specifici e ora con gli additivi nei carburanti degli aerei di linea. Abbiamo il tratto ENMOD (Enviroment modification) degli anni ’70 che menziona esplicitamente l’uso artificiale anche dei terremoti (Understanding Relating to Article II

        It is the understanding of the Committee that the following examples are illustrative of phenomena that could be caused by the use of environmental modification techniques as defined in Article II of the Convention: earthquakes, tsunamis; an upset in the ecological balance of a region; changes in weather patterns (clouds, precipitation, cyclones of various types and tornadic storms); changes in climate patterns; changes in ocean currents; changes in the state of the ozone layer; and changes in the state of the ionosphere.) Lo trova qui: https://en.wikisource.org/wiki/Environmental_Modification_Convention
        Oggi i tempi sono invece maturi per una rivelazione (apocalisse significa questo) di ciò che accade realmente. Ne abbiamo le prove tutti i giorni in ogni campo da quello economico, che lei giustamente cita, a quello alimentare con prove certe sugli effetti deleteri, VOLUTI, degli OGM, su quello sanitario con le problematiche conclamate sui vaccini al mercurio e metalli pesanti, sulla cultura della paura con tutti gli attentati false flag e non, con le guerre armate dai portatori di pace, premi Nobel compresi. Ce n’è abbastanza per ottenere delle risposte perché le domande fanno ormai parte del passato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Citodacal 2 mesi fa

          Gentile Signor Andrea, come mai in uno dei link segnalati nel suo precedente intervento viene estrapolata una dichiarazione del sismologo Marco Mucciarelli, ma viene del tutto omessa la posizione professionale del medesimo docente in merito a possibili cause antropiche di eventi sismici? Eccola dunque (direttamente dallo stesso sito http://tersiscio.blogspot.it/; basta cercare sotto la voce Haarp, e sismi artificiali):

          Query datata lunedì 28 marzo 2011
          “D. E’ possibile generare (o indurre) terremoti attraverso l’uso di onde radio? Parlo di HAARP, uno dei fondamenti su cui si basano le idee complottiste attuali.
          R. La risposta è NO. Una spiegazione che riporta i calcoli sulla densità di energia per unità di superficie si trova qui.
          Inoltre, alcune osservazioni aggiuntive:
          1) HAARP è operativo da pochi anni. Come si sarebbero generati i terremoti precedenti? Sono stati i Templari con un generatore a pedali? Non si dica che i “cattivi” selezionano le zone dove fare avvenire prima un terremoto che avverrebbe comunque. Un arma che colpisce solo zone di faglia (>5% della superficie terrestre) è piuttosto inutile. I missili Cruise fanno altrettanti danni, arrivano ovunque e sono molto più precisi.
          2) HAARP, da tutte le foto disponibili non ha antenne direzionabili, ovvero “spara” in verticale. Come faccia a selezionare un punto sulla superficie terrestre su cui fare rimbalzare il fascio di onde non è chiaro.
          3) Non confondiamo la causa con l’effetto. I terremoti producono onde elettromagnetiche, e ci sono decine di studi che correlano anomalie pre-, post- e co-sismiche, basta leggere questo sito.
          4) Dare la colpa degli eventi sismici ai “cattivi” di turno è estremamente diseducativo perché distoglie l’attenzione dal vero problema: durante un terremoto crollano le case costruite nel modo sbagliato sul terreno sbagliato. La popolazione dovrebbe essere educata a pretendere piani regolatori basati su studi di microzonazione sismica, pretendere il rispetto delle norme dai progettisti e dai costruttori e non accettare MAI di piegarsi a logiche di abusivismo e lassismo.
          5) Una cospirazione dovrebbe a) essere basata su piani accuratamente nascosti e b) non essere individuabile da terzi.
          I paranoici cospirazionisti citano una serie di brevetti (!) dell’arma letale. Come se uno trovasse all’US Patent Office il brevetto per la bomba atomica, con tanto di disegni ed illustrazioni scaricabili da internet. Gli esperimenti di HAARP sono controllabilissimi da dati pubblici, tipo quelli del satellite DEMETER, e i risultati vengono pubblicati sulle migliori e più diffuse riviste internazionali come questo articolo sul Journal of Geophysical Research”. (per accedere ai links sottolineati, basta collegarsi al sito suindicato)

          Query datata venerdì 19 dicembre 2014 dal titolo “Terremoto nel Chianti e sismo bufale” (estratto)
          “Posto che il sistema HAARP non ha nulla a che fare con i terremoti ed è inoltre stato chiuso da mesi, la motivazione del bischero di turno è che i terremoti sono troppo allineati per essere naturali. Come i siti di meteobufale storpiano a loro piacimento i dati ufficiali dei modelli meteo, così tutte queste inutili app che prendono i dati da siti ufficiali in Italia, in Europa o nel mondo massacrano i dati veri. L’allineamento che compare è dovuto al fatto che come si vede nella tabella gli epicentri sono forniti con solo due cifre decimali, mentre la precisione dei dati INGV è molto maggiore”.

          Query datata sabato 29 giugno 2013, dal titolo “Sismicità indotta o induzione alla sottovalutazione?” (estratto)
          “Mi segnalano alcuni amici che il terremoto della Lunigiana della settimana scorsa viene attribuito da alcuni siti a cause antropiche. Ormai sta diventando una moda, e ogni sisma viene attribuito a cause umane. Ora, se è noto che alcune attività come l’estrazione o iniezione di fluidi nel sottosuolo o il riempimento di bacini idrici artificiali possono dare luogo a sismicità indotta in un qualche percento dei casi, attribuire un terremoto all’azione combinata di scie chimiche e radiazione elettromagnetica immessa nell’atmosfera rappresenta una summa neoalchemica di alcuna tra le più note “bufale” del web. Per lo “smontaggio” di queste bufale ci sono ottimi e seri siti sia per quanto riguarda le scie chimiche che per HAARP.
          Il problema non può esser liquidato come quello di innocui complottisti visionari che non meritano più di un sorriso o un’alzata di spalle.
          Quello di cui queste persone non si rendono conto è il danno che creano cercando di convincere la popolazione che ogni terremoto che capita in Italia è causato dall’uomo.”

          Inoltre le dichiarazioni di Ayoub Kara facevano esplicito riferimento alla natura di una punizione divina, senza accennare minimamente all’induzione umana.

          Come la mettiamo? Definirei il suo un clamoroso ed inspiegabile autogol, giustificabile soltanto dal fatto che Lei sia in cerca di notorietà abboccata (vorrei ricordarle che la metodologia scientifica, piaccia oppure no, è assai dissimile da un mero “taglia e incolla”, sia che accada su un foglio Word, o nella propria fervida mente: quest’ultimo procedimento infatti attiene alla suggestione, la quale spartisce poco o nulla con la logica e la razionalità. Posso pertanto ben prendere in considerazione la comparsa mentale di sogni simbolici o esseri astrali, ma non cerchi di attribuir loro una spiegazione secondo criteri strettamente scientifici, poiché sia lo scienziato che il mistico genuino ne hanno già ampiamente confutato la possibilità).
          Avrei creduto la sua segnalazione precedente come frutto dell’ironia, ma ora mi ha tranquillizzato sul dovermi ricredere. Le sue costruzioni sono davvero un caso eclatante di collegamento improprio e raffazzonato, volutamente e maldestramente tendenzioso e disonesto (poiché tira in ballo la professionalità di esperti, per avvalorare tesi contrarie a quelle dei medesimi, e ciò è sufficiente per screditarla), che non meritano alcuna attenzione fondata (come sancito dal Mucciarelli stesso).
          Saluti e buona continuazione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Andrea 2 mesi fa

            Egregio Citodacal, rispetto le sue idee, chiaramente. La verità verrà fuori some sempre al momento giusto e io sono pronto a ricredermi nel caso in cui abbia sbagliato. Ma, ahimè, le cose correlate sono talmente tante e inesorabilmente legate le une con le altre che il non porsi delle domande è da veri ciechi e sordi.
            Io le ho postato tutte le fonti sulle quali si basano le mie ricerche; se poi lei le vuole confutare senza approfondire allora non è più problema mio. Per chiudere le porto la mia personale esperienza di una conferenza di Luca Mercalli il quale ha esternato tante di quelle assurdità che va da sé che tutto l’argomento trattato sul cambi climatico è crollato miseramente. Ma per scorgere tali sfumature occorre informarsi. Le auguro un buon proseguimento

            Mi piace Non mi piace
          2. Citodacal 2 mesi fa

            Gentile Andrea, non è questione d’idee od opinioni (opinione è una cosa, ipotesi è un’altra cosa); esiste una metodica epistemologica assodata di riferimento, se la si vuol confutare in toto si deve proporne un’altra sostitutiva (e non è procedimento che si fa sui due piedi), altrimenti a quella ci si attiene. Copernico dimostrò chiaramente come sia la Terra a muoversi attorno al Sole (peraltro anche il medesimo è in moto, assieme all’intero sistema solare), riprendendo oltremodo le tesi teoriche di Aristarco di Samo (non era quindi una scoperta in senso assoluto). Che i fatti di piazza Maidan siano stati manipolati a sfavore di Putin e degli ucraini filorussi, è stato acclarato, e qualcuno ci sta pure morendo per difendere il proprio paese (quindi non sostenga l’impossibilità a dimostrarsi la verità, pena l’eliminazione fisica totale, perché la realtà immediata la smentisce). Concordo, per evidenza lampante dell’asserzione, che le correlazioni d’ambito cognitivo siano numerose e poco conosciute, e tuttavia non concluda in modo affrettato e improprio che il dover avere conferme inoppugnabili sia sinonimo di assenza di indagine, altrimenti significa che Lei sappia già la risposta che cerca (e questa non è indagine cognitiva, caro mio, ma pregiudizio).
            Però Lei si è sottratto alla mia principale obiezione (la quale non verte sulla possibilità, seppur remota, che si possa giungere a controllare il clima – ogni cosa è pensabile e ipotizzabile, e il farlo è doveroso in via teoretica), quanto al fatto che Lei abbia estrapolato artificiosamente un passaggio da un accademico che sostiene l’esatto contrario delle sue tesi; comprenderà bene che sarebbe analogo al voler io affermare l’impossibilità del trapianto cardiaco, avvalendomi di una frase estratta alla bisogna dalle esperienze di Christiaan Barnard! (sarebbe quantomeno contraddittorio, non crede?). Se Lei considera questo criterio d’indagine serio e degno di credito, non sarò io a rimarcarle l’evidente assenza di un fondamento realmente cognitivo (esiste qualche decina di migliaia di scienziati che, proprio per ricercare anche la possibile esistenza di ingerenza umana sul clima in grande scala, non prescinde dalla stessa e rigorosa metodologia che Lei disattende). E se Lei mi attribuisce disinformazione per il fatto d’aver io evidenziato la contraddizione, documentandola in modo inoppugnabile sulla base delle fonti da Lei stesso indicate, logica vuole che la disinformazione avvenga proprio da Lei (come vede, ometto la malafede). Del resto, trasliamo la questione al presunto hackeraggio russo per favorire l’elezione di Trump, o alle menzogne sulla condotta della guerra in Siria (bombardamenti russi su civili, non documentati e poi addirittura sbugiardati, etc): sono tesi finora fondate e dimostrate, oppure fino a prova contraria enormi balle spaziali imbastite dall’amministrazione Obama? Seguendo la logica del Suo discorso, dovrei credere che siano vere pur senza verificarle con attendibile e condiviso rigore, basandomi su soli esercizi mentali suppositivi, e così accreditando “false flags” prive di riprova ed atte invece a destabilizzare il mondo. Come vede, pur senza accorgersene, il Suo criterio epistemologico finisce in ultimo col combaciare con lo stesso depistaggio che vorrebbe invece giustamente combattere. Ci rifletta e buona giornata.

            Mi piace Non mi piace
  5. Anonimo 2 mesi fa

    È dolore profondo vedere il mio paese nelle condizioni che versa, non è certo una forzatura dire che la prima causa di tutto ciò sia politica ed ha una data
    16.2.1992.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ramo 2 mesi fa

    Che ci si metta a fare esplodere atomiche nel sottosuolo per creare terremoti, forse potrebbe anche essere vero. Ma pare madornale. Eppure, non c’è fine alla vigliaccheria di chi si sia venduto al nemico, dopo aver visto il lasciare entrare centinaia di migliaia di individui, forse milioni, senza qualifiche o che altro, e le dichiarazioni di non cale circa la volontà dei popoli (roba che se l’avesse dichiarato uno sgradito, sarebbe stato messo in prigione), e la diffidenza ormai è enorme, viste certe cose.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ramo 2 mesi fa

    Poi c’è un’altra cosa: a meno che non sia morto del tutto lo spirito italiano, ricordiamoci che la storia d’Italia, in male o in bene l’hanno sempre fatta delle minoranze, alcune conniventi con lo straniero, altre no. Ci furono i filospagnoli e i filofrancesi con la caduta delle signorie autoctone, c’erano nell’800 i servi dei Napoleonici che poi si divisero fra i servi ad oltranza e quelli delusi che poi influenzarono la carboneria e indi la minoranza che appoggiò e agì per cacciare Austriaci e altri, e poi i Sansepolcristi che svilupparono il Fascismo, indi i filo sovietici e i filo americani che si fecero portare al potere dalle armi sempre dello straniero. Sempre minoranze che poi hanno il riscontro del salire sul carro dei vincitori dai gattopardeschi italiani e dai “tengo famiglia” sempre italiana. E poi ci sono i menefreghisti ed i ladri: pensare a chi non forniva vettovaglie e salmerie perché le rubava all’esercito al fronte nel ’15-’18, indi quelli che facevano lo stesso con gli Alpini in Russia con le suole di cartone, ecc. Insomma gli Italiani sono sempre da fare, quasi come nell’800. La burocrazia ad esempio è un paravento dietro il quale si nascondono topi e ladri e lazzaroni come nelle retrovie di un esercito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tania 2 mesi fa

    Vogliamo parlare del terremoto in Emilia Romagna? Vogliamo ridere? O meglio, piangere?
    E nessuno che abbia pagato per ciò che ha fatto!!!!!!!!!!!!!!!
    Eppure almeno quello che al Comune di Modena giurò che le trivellazioni non avrebbero fatto danno alcuno, l'”esperto” lo vogliamo far pagare?
    E quelli del Comune di Modena hanno pagato la leggerezza che ha provocato MORTI e distruzione, per i permessi dati?
    Al tempo telefonai e mi proposi come volontaria, mi venne detto che più che come volontaria sul posto era meglio avessi fatto un DONAZIONE IN DENARO…
    Delinquenti. Porci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Tania 2 mesi fa

    Diamo pur sempre la colpa al cambiamento climatico, avanti pure…
    Nessuno che dica mai quanto noi terrestri ci lavoriamo sopra da DECENNI per averne il controllo totale, un sogno lungo millenni, porca della miseria!
    Questo controllo è globale, tutti lo vogliono, e tutti lo hanno, non solo gli americani, E MENO MALE che anche altri ci lavorano sopra, spero bene che la Russia ne sappia a pacchi anche lei di questa robbaccia che altrimenti sai come va a finire l’avessero solo quei porci degli americani, che riempirono il Vietnam di FANGO… oltre che di tonnellate di bombe al fosforo…
    E nessuno dice niente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Paolo 2 mesi fa

    Propostina terra terra: anziche’ dare cifre iperboliche alle lercie banche diamole a quei poveri disgraziati dei terremotati, per le banche ci possono invitare a donare 2 euro tramite messaggino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giorgio 2 mesi fa

    Alessandra Daniele scrive:

    “Chi avrebbe potuto prevedere la neve d’inverno? Il terremoto in zona terremotata?
    Chi avrebbe potuto prevedere che una scossa in montagna avrebbe causato una slavina?
    Il governo raccomanda di evitare le polemiche.
    Non è il momento di mettersi a cercare i colpevoli.
    Potremmo trovarli.
    E questo imprevisto il governo s’impegna ad evitarlo.”

    Questo commento è vietato agli HAARPISTI.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Tania 2 mesi fa

    Ma Santo Iddio, per risolvere quietamente la questione è semplice cosa fare, non si devono vedere in cielo MAI PIU’ quelle “strane” nuvole a righe, incroci a X, nuvole a CROCI, che la natura ha fantasia ma così non si era MAI ESPRESSA…
    Ma Santo Iddio, per risolvere quietamente la questione è semplice cosa fare, si SMANTELLA HAARP E SIMILARI PORCATE GALATTICHE e vediamo cosa succede.
    Ci sediamo e aspettiamo. Vediamo cosa succede, vediamo SE TUTTO TORNA COME ERA PRIMA. PRIMA di questo SCANDALO che succede ora, altro che terremoti in terre terremotate, slavine in montagna, ecc ecc ecc
    Citodacal, smantelliamo HAARP se non serve a nulla, se è “cosa innocente”, si?
    Ma vada a farsi fottere, va’, BUFFONE! Per non dire si vergogni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 2 mesi fa

      Parliamo del MUOS, a che serve? A chi serve?
      Risponde Citodacal.
      Mai visto un affamato di soldi mettere in piedi qualcosa che non darà profitto, che profitto porta il Muos?
      Risponderà il super esperto in materia, portavoce del direttivo del Club del Parlamento ” Chi acchiappa prima acchiappa 2 volte”, il nostro carissimo Citodacal.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Citodacal 2 mesi fa

        Mi congratulo per il linguaggio da vera signora che Lei ostenta con orgoglio. Com’è ben noto gli insulti definiscono colui che ne fa uso, in questo caso Lei: pertanto apprendo direttamente dalla sua voce come Lei sia una pecora buffona, facilmente plagiabile, influenzabile ed anche piuttosto ignorante (il che è tipico di chi parla a vanvera e non ha alcuna altra capacità se non quella di starnazzare come un animale da cortile, soprattutto quando è imbeccato dalla mano altrui). Se mai avesse la pazienza e la capacità intellettuale di leggere il seguente articolo http://sadefenza.blogspot.it/2015/04/haarp-arma-di-distruzione-di-massa.html forse potrebbe capire che enormi dubbi, tra cui quelli del sottoscritto che Lei nega per partito preso e facile pregiudizio, esistono attorno al progetto HAARP, e che molti scienziati hanno espresso preoccupazioni per possibili effetti negativi del sistema citato. Comprende cosa voglia dire il termine “possibili”? – è italiano, è la sua lingua madre – Comprende come, per dare forza ed autorevolezza alle proprie affermazioni, e quindi combattere una battaglia più efficacemente – nella scienza come nel tribunale – occorra avere prove inoppugnabili o altamente attendibili, e non solo sospetti o ipotesi, e come ciò faccia parte della prassi di una società civile, pena l’esser trattati giustamente come cialtroni visionari? Se non lo comprende, come temo, sta già facendo inconsapevolmente lo sporco gioco di chi detiene il potere, che ha facile manovra per screditare chi gli si oppone senza sufficiente evidenza, tra i quali Lei stessa. I miei complimenti, cara inconsapevole eroina fiancheggiatrice!
        Cordialmente.

        p.s.: non si agiti più di un tanto; dispiacerebbe saperla vittima degli effetti della pressione alta. Abbia più a cura la sua salute; sarebbe tragicomico se, in attesa di conoscere davvero quanto HAARP possa essere pericoloso, sia Lei stessa a cagionarsi un danno. Non trova?

        p.p.s: e non si affatichi nemmeno nel tentar d’imbastire una replica, a meno che non voglia incominciare a ragionar davvero. Diversamente, sappia che da parte mia la ignorerò del tutto (perciò si risparmi la pena di farmi oggetto della Sua irrilevante isteria).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 2 mesi fa

          Perfino V. Sgarbi si è ricreduto dalle sue convinzioni sugli animali.
          In futuro Citodacal la invito a non citare gli animali che essendo nostri fratelli minori debbono godere di tutto il nostro rispetto.
          Bisogna finirla di tirarli in campo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Citodacal 2 mesi fa

            Ha piena ragione (peraltro ho appena ritirato un farmaco da somministrare ad una gatta, la quale non ne sarà troppo contenta e mi farà passar le pene dell’inferno per curarla). La prossima volta, invece dello starnazzare proprio degli animali da cortile (la “pecora” era un rimando obbligatorio all’uso improprio che ne aveva fatto la mittente), userò il paragone dello stridio d’un guanto d’acciaio sopra una lavagna.

            Mi piace Non mi piace
          2. Giorgio 2 mesi fa

            Ci sono anche i veterinari omeopatici, se le può interessare.
            Quanto alla pecora alla signora che l’ha tirata in ballo l’avevo già redarguita in modo circonvolutorio, ma non ho avuto riscontro.

            Mi piace Non mi piace
          3. Citodacal 2 mesi fa

            La ringrazio molto; il farmaco in questione è in realtà un integratore antinfiammatorio oculare (Omega3, e complessi vitaminici). A suo tempo lavorai come informatore medico per aziende omeopatiche, omotossicologiche e fitoterapiche; mi fa piacere che anche Lei prenda in considerazione la medicina complementare (evito il termine di “alternativa” poiché molti medici che ne fanno utilizzo sostengono fondatamente che sia errato, essendo l’atto terapeutico o il preparato medico ciò che cura o previene, a prescindere dalla sua forma: pertanto, a quale atto medico reale può essere “alternativa” la medicina non di sintesi, essendo anch’essa atto medico?).

            Mi piace Non mi piace
          4. Giorgio 2 mesi fa

            Giusta precisazione, in questi tempi che si è fatto strame dell’etimologia.

            Mi piace Non mi piace