"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il destino dell’Italia sta in Africa con le nuove migrazioni di massa

di Luciano Lago

Mentre le TV ed i giornali si attardano a descrivere il nuovo “successo” di Renzi , “l’Italicum”, la nuova legge elettorale appena varata, il ministro Angelino Alfano invia circolari perentorie ai prefetti della penisola: trovate 9.000 posti per i migranti in arrivo dall’Africa.
La nuova massa di migranti in arrivo viene considerata dai politici del governo, oltre che dalla Boldrini, da Pisapia, da Marino e da Vendola ( in una parola da tutta la sinistra mondialista), una “risorsa” per il paese.

Delle “risorse” che devono  essere alloggiate, sfamate con pasti gratuiti, assistenza e quant’altro dallo Stato italiano, quello stesso Stato che ai poveri italiani invia le cartelle di Equitalia quando non riescono a pagare le bollette o che pignora la casa e sfratta le persone che non sono in condizione di pagare l’affitto delle case popolari.
Per i migranti è diverso: sono “bisognosi” e bisogna assisterli e dare loro un alloggio, pasti gratis, assistenza, indumenti e possibilità di integrazione nella società italiana dove, notoriamente, c’è posto per tutti. Lo ha indicato anche il Papa Francesco che si era recato a Lampedusa per lanciare un appello all’accoglienza per le genti africane: l’appello è stato raccolto.

In Africa ormai la voce corre: in Italia siamo considerati delle “risorse”, affrettiamoci a partire e così centinaia di migliaia di persone si indebitano con gli scafisti per trovare un posto sui barconi, se non hanno tutti i soldi per pagare il passaggio, molti se li fanno prestare dalle famiglie e gli scafisti si sono organizzati con offerte promozionali : ” paghi due ed ottieni tre posti sul barcone”. Se le famiglie non hanno abbastanza soldi, in Nigeria ci sono pronti gli strozzini che prenotano le bambine per il giro della prostituzione che consentirà loro di pagare a rate, attraverso il protettore, il viaggio per l’Italia.

Un giro d’affari in Africa ed in Libia per tutti: non solo per gli scafisti ma anche per i “magnaccia” e per gli strozzini, un business considerato ormai superiore al petrolio. Davvero delle risorse preziose per le mafie ed i trafficanti.

Per l’Italia sarà importantissimo disporre della nuova riserva di mano d’opera in arrivo che consentirà alle multinazionali di disporne con salari da fame e per le mafie di avere nuovo personale per il giro d’affari delinquenziale dello spaccio, della prostituzione, contrabbando e racket.

Una risorsa reale e preziosa che consentirà anche ai sindacati di avere nuovi clienti per i CAF e per gli uffici che procurano i documenti ed i permessi di soggiorno, per i “mediatori culturali” che parlano le lingue africane ed arabe, per gli assistenti sociali, ecc..
Altro che il turismo che passa e se ne va, con l’immigrazione di massa c’è un business permanente per molti che sapranno approfittarne.

Anche l’Europa non si è fatta attendere: dopo le ultime stragi in mare ha concesso all’Italia altri finanziamenti per la “missione Triton” e altre navi francesi, britanniche, olandesi, ecc. che affiancheranno quelle della Marina Italiana. I migranti però dovranno essere tutti alloggiati in Italia, in base al trattato di Dublino, non devono arrivare negli altri paesi da dove verranno respinti.

L’Europa non vuole sottrarci le “risorse”, ammirevole la generosità dei governi europei. “Come sono buoni” a Bruxelles, avrebbe detto il rag. Fantozzi. Un altro “successo” in Europa per Renzi, lo statista fiorentino che tutto il mondo ci invidia.

All’appello del ministro Alfano per i primi 9.000 posti seguirà un secondo appello a breve per altri 15.000, dopo un altro mese ancora 30.000, con l’estate in arrivo si dovranno trovare altri 50.000, alla fine di Agosto altri 100.000 e così di seguito vista la massa di migranti che accorrono sulle coste della Libia in attesa di imbarcarsi con le offerte promozionali degli scafisti ed i finanziamenti agevolati degli strozzini.  In preparazione i decreti per l’espropriazione delle seconde case al mare degli italiani, sulla costa adriatica e sulla costa tirrenica: serviranno per alloggiare gli africani. Chi lo farà spontaneamente avrà una riduzione dell’IMU ed un credito d’imposta. Un prossima trovata geniale del ministro dell’economia.

Senza clamore e senza darlo a vedere, il governo Renzi /Alfano sta poco alla volta risolvendo il problema dell’Africa trasferendo una buona parte di Africani nord africani in Italia. Chi lo avrebbe mai detto.
Si avvera la vecchia profezia di Benito Mussolini: il destino dell’Italia sta in Africa.

*

code

  1. mimmo 2 anni fa

    tutto sommato…questa italia di pulcinella ed arlecchino non merita di sopravvivere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ares 2 anni fa

      L’Italia sia o meno di Pulcinella merita di sopravvivere…basta solo cacciare a calci in culo sti delinquenti in giacca e cravatta che si chiamano politici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MDA 2 anni fa

    Sono tutti maschi.
    Sono tutti giovani.
    Ma scusate i profughi non si portano dietro le famiglie? mogli figli genitori ?
    Qualcosa non quadra.
    E forse la spiegazione sta nel fatto che un biglietto aereo dall’africa all’italia costa 400€. Mentre un viaggio ne costa 4.000. Ma all’aeroporto ti chiedono i documenti e non puoi dire di essere un profugo se non lo sei. Se vai via mare ti aspetta il comandante catia (che ha fatto la scelta) e sei profugo sicuramente.
    Adesso questa ammuina pre-elettorale, che il pD ha paura di non essere votare dai trinariciuti suoi elettori.
    L’unica soluzione l’ha individuata Chiavegato un anno fa. E infatti abbiam visto che gli è successo. I piccioli. Levategli i piccioli e casca tutto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. foibar 2 anni fa

    Preparatevi alla guerra,
    sono per la maggior parte giovani uomini musulmani,
    se sapeste cos’è la jihàd avreste terrore di questi migranti
    non hanno nulla da perdere anzi tutto da guadagnare,
    dislocati in tutto, tutto il territorio,
    ce ne sono almeno 2/300mila,
    vuoi che non ci siano cellule di esponenti terroristici pilotati dagli ammere_cani pronti a colpire al momento giusto

    siate pronti,
    nel frattempo leggetevi “il declino della cristianità sotto l’islam” di bat ye’or

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Piero61 2 anni fa

    salve
    il Papa pare dimenticare che il cattolicesimo sia universale e NON mondialista; nei Vangeli di parla SEMPRE di popoli delle NAZIONI…la sinistra invece, non la calcolo nemmeno: è nata per distruggere e lo sta facendo benissimo, come massoneria insegna…
    saluti
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jack 2 anni fa

    Comunque,secondo me alla fine della fiera non sarà non sarà soltanto l’Italia a finire male.La “soluzione finale”dovrebbe essere questa (era già tutto scritto)

    http://www.centrostudilaruna.it/il-campo-dei-santi.html

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Albino 2 anni fa

    La popolazione africana raddoppia ogni 30 anni. Qualcuno pensa che nel 2050 possa essere di due miliardi? Quante centinaia di milioni dovrebbero restare in Italia nel frattempo? Ma stiamo scherzando? Evidentemente qualche tipo di collasso è molto vicino, probabilmente entro questo decennio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Albino 2 anni fa

    Il tempo di raddoppio della popolazione africana è di 30 anni. Nel 2050 dovrebbero essere 2 miliardi. Ma stiamo scherzando? Quanti dovrebbero fermarsi in Italia? Bisogna fermarli SUBITO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace