"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il comandante delle forze di autodifesa di Donetsk annuncia l’ultimatum al governo di Kiev

Fuerzas de autodefensa

 

Il comandante delle forze armate della repubblica Popolare di Donetsk (RPD), Igor Strelkov, annuncia l’inizio di una operazione antiterrorista  in risposta all’offensiva di Kiev contro i bastioni di resistenza  prorussi. Un ordine firmato da Strelkov, che è stato nominato comandante delle Forze Armate di questa regione, stabilisce di portare avanti in tutto il territorio della RPD una operazione antiterrorista , informano le agenzie russe.
Il documento dichiara che”tutte le formazioni militari, organi di sicurezza, polizia e altre strutture di sicurezza sono sottoposte ai suoi ordini. I comandanti dovranno eseguire a partire da adesso soltanto i miei ordini”, esige Strelkov, e vengono date le 48 ore per giurare lealtà alla RPD o abbandonare il suo territorio. A tutti quelli che passano sotto il comando della RPD  verranno garantiti la conservazione del grado militare, del salario e delle prestazioni sociali, aggiunge il testo.

Le autorità della Repubblica Popolare di Donetsk considerano illegale a partire da adesso qualsiasi presenza delle forze di sicurezza e dell’ordine ucraine nel proprio territorio, precisa l’ordine.
Inoltre si ordina la detenzione di tutti i guerriglieri dei gruppi neonazisti , tra i quali si include a Praviy Sector e la Guardia Nazionale di Ucraina, creati dalle autorità ucraine poco dopo di  aver rovesciato  il presidente Viktor Yanukovic.

Igor forze di autodifesa

Le autoproclamate repubbliche di Donetsk e di Lugansk hanno annunciato il lunedì la propria  indipendenza, appoggiate dai risultati delle consultazioni  per l’ autodeterminazione celebrate la domenica.
Attivisti della repubblica popolare di Donetsk hanno smantellato le barricate che impedivano il traffico per le strade principali di Mariupol. Secondo quanto informa il portale locale 0629, considerano che da adesso in avanti non ci sarà niente che minacci e che la circolazione normale debba essere ristabilita.
Le autorità autoproclamate dell’Ucraina si danno conto che dovranno rispondere per i delitti che hanno commesso. Così si è espresso in un commento concesso al giornale Rossiiskava Gazeta il presidente della Duna statale (Parlamento Russo), Ser guei Naryshkin.
Nella sua opinione , ignorano gli accordi di Ginevra, e contrattano apertamente a radicali e nazionalisti propiziando  l’attuazione di nuovi delitti.

Il Comitato di Investigazione di Russia ha aperto una investigazione criminale per le ferite del giornalista russo in Ucraina, ha informato l’agenzia Itar Tass il portavoce del Comitato, Vladimir Markin. Si tratta di Fiodor Zavaleikov, collaboratore dell’agenzia di RT Ruptly, ferito nello stomaco a Mariupol lo scorso vienerdì. Markin ha precisato che il caso fu aperto sotto all’articolo del Codice Penale russo relativo al tentativo di assassinio di una persona in relazione con il suo lavoro per impedirgli di adempiere alle sue attività professionali e legali di giornalista.

Il vicepresidente russo, Serguei Riabkov, ha dichiarato che la Russia si oppone all’imposizione di sanzioni ampliate da parte della UE contro i cittadini russi ed ucraini e ritiene che questo sia un comportamento indegno degli stati europei. Ci dispiace che il pacchetto di sanzioni della UE vada a testa in giù come senza una guida, ha detto il diplomatico russo.
Intanto le forze di autodifesa di Donetsk hanno presentato un ultimatum alle forze militari dell’Ucraina affermando che, se non abbandoneranno le barricate della provincia, le f. di autodifesa dovranno liberarle a forza, ha informato l’agenzia RIA Novosti.
L’agenzia russa ha informato martedì che si sono uditi spari di artiglieria vicino al posto di controllo delle autodifesa nei paraggi della località di Slaviansk.
Le forze ucraine di autodifesa della provincia di Donetsk hanno informato la notte di Lunedì circa l’inizio dell’assalto di Slaviansk da parte di agenti dei sicurezza di Kiev.
Il bombardamento con obici si è effettuato questo Lunedì nel paese di Andreyevka, dove il governo autoproclamato di Kievha  portato  a compimento una operazione militare in grande scala contro i partigiani della federazione.  Nell’operazione ci sono stati vari feriti.

Fonte: El Espia digital

Traduzione di Luciano Lago

 

*

code