"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

I Russi utilizzano i missili da crociera Kalibr per colpire lo stato islamico

Vari missili da crociera Kalibr sono stati utilizzati dalle forze russe per colpire le posizioni dello stato islamico nella zona est di Palmira. Un memorandum per “i soci occidentali” della Russia?
Da Al Masdar News:

“La marina da guerra russa ha lanciato vari missili Kalibr contro le posizioni dello Stato Islamico in Siria negli scorsi giorni, come ha informato l’Agenzia Interfax.
Secondo un comunucato della Marina russa, un sottomarino dela flotta stazionata nel Mar Caspio ha lanciato un certo numero di missili contro le posizioni dell’ISIS nella Siria Orientale, nella zona di Palmira, dove l’esercito arabo siriano (SAA) sta attualmente avanzando contro il gruppo terrorista.


La Russia ha realizzato vari attacchi con missili da crociera contro lo Stato islamico in passato tuttavia sono stati meno frequenti di recente per effetto del successo dell’avanzata dell’Esercito siriano sul terreno”.

Tuttavia perchè utilizzare missili da crociera? Siamo sicuri che ci siano una varietà di ragioni, una delle quali è che questo è un buon modo di ricordare a Washington circa le reali possibilità militari della Russia.
Questo riguarda anche Israele che adesso sta insistendo nel poter bombardare la Siria quando voglia (rimanendo impunita), forse questo è un “amichevole segnale” che viene prospetato agli USA, ad Israele ed all’Arabia Saudita.
Per un eccellente analisi dell’utilizzo strategico della Russia dei missili da crociera, raccomandiamo questa analisi di Daniel Fielding:

Indipendentemente da quello che accade di seguito, la dimostrazione fatta dalla Russia della sua capacità per lanciare missili da crocera dal Mar Caspio dimostra che le preoccupazioni che alcuni hanno espresso circa la possibilità che gli USA possano attaccare la forza d’attacco russa in Siria non sono realistiche.

Gli stati Uniti dispongono attualmente di più forze aeree dei russi nel Mediterraneo orientale . Tuttavia i russi già hanno dimostrato che hanno la capacità di lanciare missili dalla parte arretrata del loro territorio e che questi hanno la capacità di  colpire le basi USA presenti nella zona.
La base aerea di Incirlik (Turchia) in particolare è specialmente vulnerabile, come lo sono probabilmente le basi statunitensi situate in Bahrein ed in Arabia Saudita.

Vedi: Youtube.com/watch

Qualsiasi comendante degli USA con vocazione di “disarmare” la forza d’attacco russa in Siria deve adesso tenere in conto di questa capacità. Questo spiega perchè sia stata abbandonata l’idea di “disarmare” la forza d’attacco russa – ammesso che  una volta ci sia stata questa volontà.

Fonte: Russia Insider

Traduzione: L.Lago

*

code

  1. Mardunolbo 5 mesi fa

    Non solo hanno la capacità di colpire dal Mar Caspio,ma, cosa molto importante, ne hanno hanno la capacità economica visto che la Russia è riuscita in pochi anni a diminuire incredibilmente il suo debito estero ed a realizzare un risparmio nazionale che gli Usa e l’Europa possono sognarsi !
    Questo è il motivo principe per cui stanno cercando di tutto per denigrare la Russia e Putin.
    Non si può accettare, da parte delle forze del Male, che uno stato prevalentemente e d ideologicamente cristiano abbia la potenza e la capacità nuclearedi resistere ad un governo mondiale.
    Rimando ad un sito che ha già fatto questa analisi per bene:
    https://apostatisidiventa.blogspot.it/2017/03/controriforma-contro-il-nuovo-paganesimo.html#more

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 5 mesi fa

      Piu’ che uno Stato cristiano, la Russia e’ uno Stato che ha mantenuto un buon livello di raziocinio, cosa che noi stiamo proprio perdendo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace