"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Hezbollah lancia un appello alla comunità internazionale ad unirsi contro ogni forma di terrorismo

Il movimento libanese Hezbollah ha condannato l’attacco terrorista contro una Chiesa francese ed ha richiamato tutti i governi e gli Stati a riconsiderare i propri errori del passato, ad adottare un atteggiamento serio ed univoco contro tutte le forme di terrorismo, sotto qualsiasi nome o pretesto, e ad applicare la tolleranza zero davanti ai patrocinatori regionali ed internazionali dei terroristi.
Hezbollah ha segnalato che il recente crimine commesso in Francia fa parte di una catena di attentati ed assassinii compiuti dai terroristi che non si limitano ad un tempo o ad un luogo specifico, ma che stanno mirando alla vita, all’esistenza ed alla dignità degli esseri umani.

Hezbollah ha sottolineato che tali atti di violenza costituiscono una provocazione diretta ed indiretta contro l’Islam e contro la gente di fede mussulmana, inoltre sono un incitamento alla guerra di religione.
Il resto del comunicato ha enfatizzato la necessità di affrontare i paesi ed i governi che offrono appoggio di ogni tipo ai terroristi attivi in Medio Oriente, per garantire così la sicurezza globale.


La Francia, di cui circa duemila cittadini partecipano alla lotta nelle file dei terroristi, tanto in Siria come in Iraq, è il paese europeo che più ha sofferto le minacce e gli attacchi degli estremisti del Daesh (Stato Islamico).

Fonte: Al Mayadeen

Nota: Hezbollah è il movimento libanese, costituitosi in milizia armata per difendere il paese dalle aggressioni del terrorismo islamista dei gruppi come il Daesh ed Jabat al-Nusra, appoggiati da Arabia Saudita, Qatar e Turchia, con la complicità dei paesi occidentali come USA, GB e Francia.
In origine Hezbollah era un movimento essenzialmente sciita, che si era costituiito per difendersi e rispondere alle aggressioni di Israele sul Libano (tre invasioni nel corso degli ultimi 35 anni), con il tempo si è trasformato, aprendo le sue fila anche a volontari cristiani, drusi e degli altri gruppi etnici libanesi che hanno trovato in questo movimento un baluardo di difesa delle terre e delle comunità del Libano. Vedi: La Brigata cristiana di Hezbollah.

Hezbollah Brigata cristiana
Hezbollah Brigata cristiana

Attualmente Hezbollah è rappresentato da suoi deputati eletti nel Parlamento libanese e partecipa con un proprio contingente alla difesa dellla Siria dall’aggressione dei gruppi terroristi islamisti, wahabiti e salafiti, molti dei quali sono armati e riforniti dagli USA e dalla Francia. Gli uomini di Hezbollah hanno dato un importante contributo di sangue alla lotta del popolo siriano ed hanno difeso in particolare varie comunità cristiane che rischiavano di essere annientate dai gruppi terroristi islamisti. In Libano la gente sa che, se non ci fosse Hezbollah, il Libano avrebbe subito la stessa sorte della Siria, con il martirio della sua popolazione.

L’Unione Europea e gli USA, su istigazione di Israele, considerano Hezbollah un gruppo terrorista ed hanno sottoposto questo gruppo a sanzioni economiche.

Volontari cristiani di Hezbollah
Volontari cristiani di Hezbollah

La stessa Unione Europea intrattiene alleanza e collaborazione con i paesi mandanti ed ispiratori del terrorismo islamico, come l’Arabia Saudita, il Qatar e la Turchia, gli stessi paesi che, come noto e comprovato, finanziano ed ispirano il terrorismo wahabita e salafita che adesso sta colpendo anche in Europa, nello stesso modo in cui da anni colpisce in Medio Oriente, con autobombe, sgozzamenti ed assassini indiscriminati.

Traduzione e nota: Luciano Lago

Vedi video: Cristiani Libanesi in onore di Hezbollah

*

code

  1. Brasile domenico 10 mesi fa

    Mi fa ridere Holland, siamo in guerra, o no??? Benissimo iniziasse a bombardare Arabia e Qatar, i responsabili manovratori di questi merdosi assassini, non può farlo perché è responsabile anche la Francia in guesto puttanaio avallato dagli amici Americani. La cosa mi sa tanto di terrorismo di stato, buon motivo per iniziare a reprimere la libertà del proprio popolo. Non si capisce come mai questi terroristi non se la prendono con le istituzioni di stato, i veri organizzatori e finanziatori di questi assassini. La politica attuale ha trovato il nuovo modo per non lasciare le loro sontuose poltrone spargendo terrore e angosce ai poveri cittadini, ma credo che la gente abbiano capito a che gioco stanno giocando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eugenio Orso 10 mesi fa

    Ho sempre sostenuto che in Europa occidentale, una volta liberata dalla Nato e dalla Ue, riavvicinata alla Russia, si dovranno espellere tutti i sunniti, facendo eccezione per curdi e palestinesi, ma si renderà necessario assumere comportamenti completamente opposti (di collaborazione e alleanza) nei confronti degli sciiti, preziosi alleati nella lotta contro la jihad sunnita/salafita/wahabita, manovrata dall’élite finanziaria occidentale e dai suoi collaborazionisti.

    Cari saluti

    Eugenio Orso

    Rispondi Mi piace Non mi piace