"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

“Gli Usa hanno 60 programmi destinati a destabilizzare l’Ucraina”. Il fondatore di Wide Awake News

USA programmi Ucraina

“Gli americani devono rendersi conto che la crisi ucraina è stata causata da Washington”. Charlie McGrath
Il diritto di una nazione alla sovranità e l’autogoverno non è più un elemento che la politica occidentale prende in considerazione, sostiene Charlie McGrath, fondatore del sito web di notizie americano Wide Awake News.
“Basta guardare quanto è successo negli ultimi mesi. Un governo legittimamente eletto dell’Ucraina è stato rovesciato con l’aiuto dell’Occidente e la classe bancaria che domina la politica occidentale,” ha dichiarato McGrath a RT in riferimento alla destituzione del presidente ucraino Viktor Yanukovich, e ha sottolineato il ruolo degli Stati Uniti nella situazione attuale del paese.

“Abbiamo oltre 60 programmi finanziati da enti parastatali finanziati o con denaro pubblico che sono stati destinati alla destabilizzazione dell’Ucraina e hanno prodotto il colpo di stato che ci ha portato al disastro che abbiamo ora”, ha detto.


L’Ucraina è in fiamme dal mese scorso novembre. La prima ondata di rivolte antigovernative sono state sostenuto pubblicamente dagli USA e dai paesi europei quando il governo di Viktor Yanukovich ha rifiutato di firmare l’accordo di associazione con l’Unione europea. Il 22 febbraio, il presidente è stato deposto e il governo autoproclamato guidato da Alexander Turchinov è salito al potere, fissando elezioni presidenziali anticipate per il 25 maggio.
Diverse aree dell’Ucraina orientale e meridionale non hanno riconosciuti la legittimità del nuovo governo di Kiev e hanno dato vita a una seconda ondata di proteste di massa. La penisola della Crimea, la base principale della Flotta russa del Mar Nero, ha indetto un referendum e ha deciso di ricongiungersi al territorio russo, come lo era stato fino alla metà del XX secolo . Kiev ha rifiutato di riconoscere i risultati della consultazione e i Paesi occidentali hanno annunciato una serie di sanzioni contro la Russia.

role-of-america-ukrainian-crisis.si
Per sedare le proteste nelle regioni orientali dell’Ucraina, il nuovo governo di Kiev ha inviato l’esercito e il conflitto minaccia di degenerare in guerra civile. L’11 maggio, due regioni, Donetsk e Lugansk, hanno tenuto due distinti referendum di autodeterminazione , dove la popolazione ha optato per la creazione di repubbliche indipendenti. Il governo centrale ucraino e Washington si sono affrettati ad annunciare che i risultati del referendum non avrebbero avuto alcun effetto giuridico .
E ‘disgustoso e vergognoso”, commenta McGrath. “E se gli americani avessero sentito queste parole anni fa dai britannici? E’imbarazzante quando un funzionario americano davanti alle telecamere di tutto il mondo sostiene che la scelta di un popolo per l’autodeterminazione (…) e voto libero ed equo è illegittima. (…) E ‘davvero un peccato che la stragrande maggioranza degli americani creda a tutto questo (…) Gli americani devono svegliarsi e capire cosa sta succedendo, perché questo sta accadendo a causa degli Usa “, conclude McGrath.

Tratto da L’Antidiplomatico

*

code