"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Francia, Re saudita in Costa Azzurra, la spiaggia off-limits per i cittadini francesi

Trattamento di favore riservato dalle autorità francesi ai membri della monarchia saudita in vacanza sulla Costa Azzurra: chiusa la spiaggia al pubblico e presidiata dalla polizia. I monarchi sauditi non devono essere disturbati.
In Costa Azzurra si sono verificate forti proteste degli abitanti e dei turisti a causa dei divieti di nuoto e di pesca per tutti, residenti e vacanzieri, costretti a lasciare la spiaggia.

Il re saudita Salman e la sua corte, composta all’incirca da 500 persone, e’ arrivato per le vacanze estive in una delle piu’ belle spiagge della Francia e anche del Mediterraneo: quella di Mirandole a Vallauris, che da poco e’ diventata interamente off-limits.


La famiglia reale non gradisce i turisti vicino alla propria villa e tanto meno curiosi e fotografi. Per questo le autorità francesi hanno dato il via a una serie di lavori per blindare la spiaggia pubblica e garantirsi sicurezza e privacy. In realtà i monarchi e la loro corte non si sono visti per nulla in spiaggia, ma sono rimasti nella blindatissima villa privata con vista sul Mediterraneo.
Si sa di sicuro che Hollande avrebbe telefonato personalmente per garantire buone vacanze al monarca saudita e manifestare il suo gradimento per la scelta della località francese dove trascorrere le sue vacanze. Hollande tiene molto ai rapporti con il monarca saudita, visti i giganteschi affari che la Francia intrattiene con l’Arabia Saudita, dal petrolio alla vendita di armamenti made in France con importanti commesse appena firmate per l’acquisto dei caccia francesi Rafale.

Hollande-y-rey-Salman
Per questo Hollande ha appoggiato tutte le operazioni militari promosse dalla monarchia saudita: in particolare Hollande e Fabius (ministro degli esteri) si sono prodigati nel sostegno ai gruppi terroristi in Siria che sono finanziati dai sauditi ed abbondantemente riforniti di armi americane e francesi. Ultimamente il governo francese ha dato il suo sostegno anche all’operazione di aggressione effettuata dall’Arabia Saudita contro lo Yemen, un paese dove aveva preso il potere un governo sciita di orientamento filo iraniano.
Questo ha deteminato un intervento militare saudita, in violazione di ogni norma internazionale, con bombardamenti indiscriminati sulle città saudite che hanno causato alcune migliaia di vittime civili. Il governo francese si è dichiarato apertamente a favore dell’intervento ed ha fornito, assieme agli USA ed altri paesi regionali, supporto logistico e di intelligence alle forze saudite.
Per Hollande e Fabius il business viene prima di tutto e la monarchia saudita è un alleato importante della Francia, tanto vale assicurare ai monarchi “tranquillità e discrezione” per le loro vacanze .

Fonti: Clarin     Italian Irib

Nella foto sopra: l’esterno della villa fortificata dei monarchi sauditidi

Nella foto al centro: Hollande con il re saudita

*

code

  1. Alessandro 1 anno fa

    Peccato però che per Hollande il business non è venuto prima di tutto per la questione delle Mistral!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Lago 1 anno fa

      In quel caso vi erano “ordini superiori” arrivati d’oltre Atlantico ed Hollande si è dovuto adeguare in base al vecchio detto “ubi Maior, minor cessat”…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alessandro 1 anno fa

        Esatto, è la NATO. Ma non lamentiamoci degli altri che gente come lui l’abbiamo pure qui in terra nostra

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. keki 1 anno fa

    Come capo del governo illegittimo, ci ritroviamo un pagliaccio vestito da rappresentante di pentole che ha ancora meno dignità di quel pupazzo informe di Holland . E ho detto tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace