"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Forze terrestri di Israele si addentrano in Siria e si affiancano alle posizioni occupate dai terroristi

Forze terrestri israeliane hanno violato la frontiera con la Siria e si sono inoltrate fino ad una area controllata dai terorristi  nel sud est del paese arabo.
Fonti locali hanno denunciato il Lunedì sera che i militari israeliani, in pieno coordinamento con con i componenti del gruppo terrorista, hanno occupato la piana di Tal Akasha, nella provincia sudoccidentale de Quneitra, ed hanno sollevato i reticolati di filo spinato.

I residenti della zona hanno informato che le forze israeliane hanno dispiegato i loro equipaggiamenti pesanti nei pressi di  una caserma abbandonata nel 2014 dalla Forza delle Nazion Unite di Osservazione e di Missione Internazionale e ne hanno preso possesso, sulle alture del Golan.
Come si vede in un video registrato da un residente, un Bulldozer israelinao sta scavando trincee di frontiera nei pressi di Jubata al-Khashab e Al-Hamidiyah che erano considerati i feudi principali dei terroristi nella provincia di Quneitra.

Lo scorso Giugno vi erano state informazioni secondo le quali le forze israeliane fornivano alimenti e rifornimenti a componenti del Fronte Al Nusra, ramo di Al Qaeda, che si trovavano nel sud della stessa provincia.
Dal 2011, anno dell’inizio dell’aggessione alla Siria, il regime di Tel Aviv ha fornito servizi di assistenza medica ed altro ai terroristi che combattono in Siria per rovesciare il Governo di Bashar Al-Assad, come hanno riferito varie fonti tra cui la stessa forza di interposizione dell’ONU.

Le stesse forze aeree israeliane avevano fornito in passato la copertura aerea ai gruppi terroristi per proteggerli in occasione di una loro ritirata da alcune postazioni occupate in concomitanza con una offensiva dell’Eserrcito siriano.

La coperazione del regime di Tel Aviv con il gruppo terrorista di Al Nusra risulta ormai sempre più stretta, nel comune intento di rovesciare il governo di Damasco.

Fonte:  Hispan Tv

Traduzione: Manuel De Silva

*

code

  1. Walter 1 anno fa

    Netanyahu sta portando Israele verso la rovina. La sua retorica, il suo profilo psicologico ed il suo elettorato somigliano molto a quelli di Erdogan. E’ un vero peccato perchè in Israele ci sono anche tante brave persone che potrebbero essere meglio rappresentate e governate. L’elettorato di Netanyahu é costituito principalmente dalle componenti più retrograde e meno produttive della società israeliana; purtroppo, però, queste componenti sono quelle che fanno più figli e, quindi, sono ben rappresentate dal punto di vista demografico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace