"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Fine tregua in Ucraina, Medvedev sicuro: Poroshenko ha commesso un errore drammatico

Mendev

Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko ha fatto un errore drammatico, rompendo la tregua nel Paese. Questo errore porterà nuove vittime, su cui dovrà assumersi la propria responsabilità. Ha scritto queste parole il primo ministro russo Dmitry Medvedev sulla sua pagina Facebook.

Ha inoltre richiamato l’attenzione sulle decine di migliaia di profughi fuggiti dall’Ucraina in Russia. “La propaganda americana sostiene che vanno “a riposare dalle nonne”. E’ un cinismo senza limiti, “- ha rilevato

Commentando i dati dell’ONU, che ha stimato il numero di rifugiati a 110mila, il Dipartimento di Stato americano aveva suggerito che non si trattava di profughi, ma di semplici turisti che non fuggono dalla guerra, ma vanno a fare visita in Russia alle “proprie nonne”.

Mosca accusa la Nato di voler giustificare Kiev per la rottura della tregua

Il comando della NATO sta cercando di giustificare la rottura della tregua da parte di Kiev. Secondo il portavoce del ministero degli Esteri della Russia Alexander Lukashevich, la prova di questa affermazione è nelle dichiarazioni del comandante della NATO in Europa Philip Breedlove.
Ha parlato in particolare della necessità della NATO di rafforzare i “confini orientali” per la destabilizzazione della situazione in Ucraina a causa della Russia.

Tali dichiarazioni del militare di alto rango, secondo Lukashevich, mirano a fomentare le tensioni in Ucraina.
Il portavoce della diplomazia russa ritiene inoltre inaccettabile la diffusione di false informazioni sulla situazione nel confine russo-ucraino.

Tratto da Italian.ruv

*

code