"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Jack Straw: l’AIPAC (lobby filo israele) principale ostacolo per la pace in Medio Oriente

British Foreign Secretary Jack Straw meets with Sec Def Rumsfeld

L’ex ministro degli esteri britannico Jack Straw, durante un dibattito parlamentare,  ha dichiarato che “i fondi illimitati di cui dispone l’AIPAC (una delle più importanti lobby pro Israele presente negli USA) sono da considerare il maggior ostacolo per la pace in Medio Oriente”. Straw ha aggiunto che “questo denaro viene utilizzato di fatto per controllare la politica statunitense nella regione e per influenzare ed intimidire i politici americani.”  Al fallimento del processo di pace tra Israele ed i suoi vicini arabi, in primo luogo con i palestinesi, secondo Straw, ha contribuito anche la ossessione della Germania nel difendere Israele sempre e comunque, atteggiamento questo  che rappresenta un ostacolo al processo di pace.

Queste dichiarazioni hanno provocato l’ira dei politici filo israeliani ed una reazione rabbiosa dei media di Israele.

I commenti fatti a queste dichiarazioni hanno determinato la reazione furiosa  della rappresentante del  governo israeliano, Einat Wilf, la quale, oltre a criticare aspramente le sue dichiarazioni, ha accusato l’esponente laburista britannico di  ”antisemitismo”.

Ricordiamo che nel 2001 Straw aveva criticato e qualificato come “eccessiva e sproporzionata” l’azione di forza militare fatta dagli israeliani nella cità di Beit Jala,  quando i soldati israeliani aprirono il fuoco in uno scontro con dei civili palestinesi.

Nel 2002 lo stesso esponente laburista esortò il governo di Tel Aviv  a ritirarsi dalla Cisgiordania  e durante le operazioni di repressione del 2004 (“giorni della penitenza”)  dichiarò che l’esercito israeliano stava causando la morte e sofferenze  ingiustificabili  alla popolazione civile  palestinese.

Più di recente, nel Giugno del 2013, Straw aveva dichiarato alla BBC ed a Radio 4 che “il regime israeliano mantiene un ampio programma di armi nucleari  malgrado  non abbia ambizioni territoriali, a parte quelle di rubare le terre ai palestinesi”.

Parlamentare laburista dal 1979, segretario agli esteri durante il governo di Tony Blair e segretario alla Giustizia durante il mandato di Gordon Brown,  Straw è conosciuto per essere sempre stato molto critico con il governo israeliano.

Dalle dichiarazioni dell’esponente britannico e dalle rabbiose reazioni degli israeliani, emerge quale sia il ruolo e la funzione dell’AIPAC (American Israel Public Affairs Committee) e di similari associazioni, ve ne sono altre come la ZOA (Zionist Organization of America), o l’AFSI (American for a Safe Israel) oltre a varie con svariate sigle, che dispongono di enormi quantità di denaro per poter influenzare i membri del Congresso USA (finanziando la  rielezione di coloro che sono dichiaratamente filo israeliani), orientando i giornali e le TV, in Nord America ed in Europa, nella propaganda a favore di Israele, utilizzando campagne di vera e propria disinformazione per nascondere i crimini e le azioni violente fatte dalla polizia israeliana contro i civili palestinesi.

Inoltre l’AIPAC risulta che svolse  una importante opera di “persuasione” verso il governo di Washington per determinare l’invasione dell’Iraq, ultimamente ha operato per appoggiare presso il Congresso USA la decisione del governo Israeliano di realizzare il grande muro di cemento armato  intorno al villaggio palestinese di Qualqilya, isolando circa 12.000 residenti palestinesi e privandoli delle loro necessita’ di vita e di sussistenza.

Ma le autorità di Israele non sopportano di essere criticate per la loro politica verso i palestinesi e per le loro azioni di sopraffazione, piuttosto sono rapide a tacciare di “antisemitismo” chiunque accusi loro di crimini contro l’umanità, salvo volersi sempre assumere il ruolo delle eterne “vittime” anche quando, con ogni evidenza, hanno assunto il ruolo di persecutori.

http://www.presstv.ir/detail/2013/10/28/331756/aipac-blocks-me-peace-uk-exfm/

http://www.jpost.com/Diplomacy-and-Politics/Former-UK-foreign-secretary-AIPAC-is-the-main-barrier-to-peace-329884

http://actualidad.rt.com/actualidad/view/109774-dinero-judio-obstaculo-paz

http://www.stopaipac.org/

*

code