"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Donald Trump: “Il mondo sarebbe più sicuro senza le ingerenze degli USA”

Donald Trump: Il mondo sarebbe più sicuro senza le ingerenze degli USA
(Se lo dice lui gli possiamo credere)

Il precandidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump, ha sottolineato, nel corso di una intervista ad una rete TV, che le politiche di ingerenza del suo paese nel Medio Oriente e nel nord Africa hanno avuto l’effetto di estendere l’insicurezza e l’instabiità in tutto il mondo.


“Se non avessimo fatto nulla nel Medio Oriente, avremmo adesso un mondo molto più sicuro. Noi ci siamo disfatti di Saddam Hussein. Non sto dicendo che fosse un tipo buono. Era stato molto male, ma quello che abbiamo ottenuto adesso è molto peggio”, così si è espresso Trump la scorsa Domenica, il controverso aspirante republicano alla Casa Bianca, con riferimento al presidente dell’Iraq che fu fatto impiccare dopo un processo farsa.

Intervistato dal canale TV statunitense CBS, nel programma “Face the Nation”, Trump ha assicurato, inoltre che, il gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo) deve la sua origine proprio agli interventi di Washington nelle questioni interne dei paesi sovrani della regione del Medio Oriente e del Nord Africa.
“Tutto questo ha determinato l’apparizione del gruppo terorrista dello Stato Islamico. Tutto questo ha portato alla crisi dei rifugiati. Tutto questo ha prodotto la morte su larga scala e la distruzione”, ha commentato Trump circa la crisi dell’immigrazione in Europa per la fuga di centinaia di migliaia di persone per causa dell’offensiva dell’ISIS.  Vedi: Trump: Hillary Clinton has “caused tremendous death”

Il miliardario statunitense ha dato le colpe, inoltre, alla sua rivale democratica ed ex segretaria di Stato Hilary Clinton per l’uccisione indiscriminata di gente innocente che realizzano i terroristi in Medio Oriente.
“Lei (Hilary Clinton) ha causato un tremendo numero di morti con le sue decisioni incompetenti”, ha detto Trump. “Lei ha causato molti dei problemi che stiamo affrontando in questo momento. Si potrebbe dire che è stata lei a causare le migrazioni”, ha aggiunto.

Durante un discorso della sua campagna mella città di Biloxi, nello Stato del Missisipi, Trump ha accusato Hilary Clinton ed Obama di aver creato loro lo Stato Islamico. “Abbiamo un montone di gente disonesta. Sono stati loro a creare l’ISIS (Daesh in arabo). Hilary Clinton lo ha creato assieme ad Obama”.

Il repubblicano ha segnalato che il Governo di Obama avrebbe dovuto fare caso e prendere il controllo delle risorse petrolifere controllate dall’ISIS, invece di permettere che il gruppo terorrista potesse prosperare e finanziarsi con la vendita del petrolio.
Nel Gennaio del 2011, la Clinton, allora segretaria di Stato dell’attuale presidente. Barack Obama, aveva riunito a Washington a più di 260 rappresentanti degli USA in tutto il mondo per coordinare  e decidere come reagire davanti all’incipiente risveglio islamico (presentato all’Occidente come” Le Primavere Arabe”). Da allora, una ondata di terrorismo takfiri si è sviluppato in opposto alla corrente rivoluzionaria che stava sorgendo in distinti paesi dell’Asia occidentale e dell’Africa del Nord.

Si può presumere chi abbia avuto interesse a sobillare il fenomeno delle “Primavere Arabe” e quanto questo  sia stato spontaneo o piuttosto eterodiretto dall’esterno, visto che ha portato al rovesciamento di regimi autonomi ed alla destabilizzazione di interi paesi.

Il candidato repubblicano ha ricordato che lo stesso Obama aveva confessato che la decisione dell’intervento e dell’invasione dell’ Iraq, presa dall’ex presidente George W. Bush, nel 2003 diede origine al gruppo terrorista dell’ISIS nella regione.

A sua volta il presidente dell’Assemblea Generale dell’ONU, , Mogens Lykketoft, ha confermato che l’invasione dell’l’Iraq fu una pessima decisione di Washington e dei suoi alleati e spianò il terreno per l’apparizione del gruppo takfiri dell’ISIS.
L’ISIS o Stato Islamico, con un ingente numero di combattenti stranieri, è il gruppo terrorista più ricco ed equipaggiato del mondo, ed opera in zone dell’Iraq e della Siria, ultimamente ha ampliato il suo raggio di azione ad altri paesi, per esempio Afghanistan e e Libia.
Soltanto in Siria più di 260.000 persone hanno perso la vita dall’inizio della crisi nel marzo del 2011, seondo l’Osservatorio dei Dirittto umnai con sede a Londra.

Fonte: Contrainjerencia

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Alex Ambro 2 anni fa

    E il ciclo si ripete, perennemente, sempre uguale, dice le cose che la gente vuole sentirsi dire, in alcuni casi
    dice anche la verità, la gente gli crede, gli da fiducia alle urne, poi quando a furor di popolo il candidato “del
    popolo” arriva al vertice, continua a portare avanti le politiche di chi realmente detiene il potere, e il popolo
    deluso continua a subire gli abusi di sempre.
    La chiamano democrazia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace