"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Crimini di guerra ed atrocità commesse dalle forze dell’Esercito Ucraino e dalla Guardia Nazionale

Case in fiamme nel donbass

Portiamo all’attenzione dei lettori  di Controinformazione.info,  attraverso una corrispondenza di   Global Research  un video sulle atrocità commesse in Ucraina orientale, tra cui l’uccisione indiscriminata di civili disarmati. Questo video è stato messo insieme dalle comunità in Ucraina orientale che sono oggetto degli attacchi indiscriminati dalle forze dell’Esercito ucraino.
I media “mainstream” tacciono sulla questione. Questi video sono oggetto di censura.

Come descritto nel video, la Guardia Nazionale dell’Ucraina, che è sostenuta e finanziata dall’Occidente , supportata dalla NATO, di fatto è controllata da formazioni neo-naziste con emblemi nazisti.

Documentato nel video, i crimini di guerra sono stati commessi sia dall’Esercito ucraino e dalla Guardia Nazionale ucraina.

Nella copertura dei media le atrocità che si rivelano dirette contro i civili in Ucraina orientale, il fatto di adoperare le parole nazista, fascista o neo-nazisti è un tabù. Sono parole che sono state eliminate  dall’antologia del  giornalismo investigativo.

I media “mainstream”  occultano  l’esistenza stessa di questi crimini contro l’umanità commessi da formazioni paramilitari   neo-naziste e su ordine del governo di Kiev che ne è complice e, sotto i Principi di Norimberga, devono essere  definiti di “crimini contro l’umanità”.

Spargiamo la voce e diffondiamo questi video e foto in lungo e in largo.  Manifestiamo  solidarietà con il popolo dell’ Ucraina orientale.

Guerrafondai e neonazisti appartenenti alle forze governative di Kiev continuano a uccidere civili innocenti.

Il 90% dei filmati ,mostrati  in queste sequenze,  è stato girato dalla gente del posto ed è facilmente reperibile su YouTube. Il sangue che viene versato su queste terre da parte del regime di Kiev non sarà mai lavato via.

Sul bombardamento di civili avvenuto a Slavinski, i media mainstream ucraini hanno subito incolpato i ribelli dell’incidente,  quando è noto che questi non dispongono nemmeno di un aereo.

Il 3 luglio, un vice comandante delle Pubbliche Relazioni del “Battaglione Azov “ha ammesso che la causa del fuoco era stata un “errore”. del pilota.

Per tutti i crimini di guerra commessi dal governo ucraino e dai loro battaglioni punitivi vengono accusati  sistematicamente  i ribelli.

I ribelli non avrebbero potuto uccidere i propri genitori, mogli e bambini in quanto oltre il 90% dei ribelli sono costituiti da cittadini locali.

I fatti parlano diversamente e le immagini non mentono.

Vedi: Ukraine atrocities committed by the US supported

La macchina della propaganda ucraina ed occidentale è davvero sopra di questi avvenimenti . E’ semplicemente  disgustosa.

Tutti i media occidentali si conformano con la versione fornita dal governo di Kiev e non parlano di quanto sta avvenendo realmente nell’Est Ucraina.

Vedi foto:  Community Fotos

Esiste di fatto la censura sulle corrispondenze dall’Est Ucraina e si può capire chi la ha imposta ai media.

Noi vogliamo contribuire a squarciare questa censura e diffondere le notizie reali.

Fonte: Globalresearch

*

code

  1. giovanni lippi 2 anni fa

    i giudei hanno inchiodato nostro Signore alla croce e dicono che non è vero e che era solo un saltinbanco. Figuratevi cosa posso dire ( e fare) della situazione dell’Ukraina

    Rispondi Mi piace Non mi piace