"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Clamorosa denuncia al Parlamento croato: la NATO viola la sovranità e la libertà delle nazioni

Ivan Pernar- deputato croato

Non tutti gli esponenti politici europei si trovano d’accordo con la politica di appoggio  alla NATO e di subalternità alle operazioni militari dirette dagli Stati Uniti, avallate dai rispettivi governi; lo ha dimostrato l’intervento fatto ieri al Parlamento della Croazia, dal giovane deputato croato Ivan Pernar, appartenente alla coalizione Zivi Zid.  Pernar ha svolto  un intervento di denuncia contro la NATO accusando questa organizzazione militare di aver operato in modo da violare la sovranità e la libertà delle Nazioni e di aver attuato violando i principi democratici invece di promuovere la pace e la stabilità.

Inoltre Pernar, in una successiva intervista rilasciata all’agenzia Sputnik, ha accusato esplicitamente il Governo degli USA e la NATO di essere entrambi i principali complici dei terroristi islamisti e responsabili della propagazione di questa forma di terrorismo.


Nel suo discorso al Parlamento croato, l’esponente croato ha dichiarato che la NATO, “invece di appoggiare la democrazia che permetta alla gente di eleggere i propri rappresentanti politici, questa organizzazione favorisce il rovesciamento dei governi legittimi mediante bombardamenti indiscriminati”.

Inoltre lo stesso Pernar ha avvisato che, ” La NATO rappresenta un pericolo per il mondo intero e,se non fosse stato per la Russia, nessuno si sarebbe opposto alle azioni criminali della NATO e gli USA avrebbero potuto bombardare e condannare alla rovina qualsiasi paese che si fosse opposto a servire i loro interessi (come avvenuto in Iraq, in Afghanistan, in Libia ed adesso avviene in Siria).

Il politico croato ha ricordato come il presidente Vladímir Putin si sia sempre espresso contro le azioni di aggressione condotte dagli USA e dalla NATO, prima contro l’Iraq e poi contro la Libia, sottolinenado come la maggior parte dei cittadini era contro questa politica. “Dal suo punto di vista Putin esprime non soltanto l’opinione della Russia ma anche quella della maggioranza silenziosa che vive su questo pianeta e che è stanca della tirannia e della dittatura del FMI, della Banca Mondiale, del Governo degli USA e della NATO, come dell’ala militare del FMI e del Nord America”, ha dichiarato Pernar, “tuttavia soltanto poche persone sono preparate per esprimere la propria opinione, visto che hanno paura del comportamento aggressivo degli Stati Uniti”.

Pernar ha inoltre sottolineato che l’operazione russa in Siria ha il suo fondamento nei principi del diritto internazionale, visto che appoggia il legittimo governo siriano che ha richiesto un aiuto alla Russia nella lotta contro le bande terroriste sovvenzionate dall’estero, a differenza dell’intervento degli USA che non ha alcun fondamento legale, così come tutte le loro operazioni.

Pernar ha ricordato inoltre che il suo paese (la Croazia) non ha accesso agli altri mercati, dopo essersi unito alla UE ed ha perso la propria sovranità: “noi come paese membro della UE abbiamo perso la nostra sovranità e non siamo padroni di noi stessi, visto che non possiamo prendere decisioni chiave sulle questioni di politica monetaria nè di politica estera e neppure in tematiche fiscali”.
“Ci sono persone che hanno messo in questione la farsa dei burocrati europei e dei loro racconti di una vita migliore nella UE come la denominata pace e stabilità che promette la NATO”, ha aggiunto Pernar.
Il deputato croato ha terminato il suo intervento esprimendo la sua speranza che l’Unione europea si dissolva e che la Croazia abbia finalmente diritto ad esprimere la propria voce.

Presa conoscenza del discorso del deputato croato, Ivan Pernar, hanno espresso la loro vicinanza e solidarietà al’esponente croato,  un rappresentante austriaco del FPO, il partito nazionalista di cui è presidente Heinz-Christian Strache e la addetta alle relazioni estere del Front National di Marine Le Pen. Entrambi hanno manifestato la loro  vicinanza ed il loro apprezzamento alle posizioni espresse dal Pernar e la rappresentante francese ha dichiarato che ” siamo dalla stessa parte della barricata, quella della lotta dei popoli contro la dittatura euroatlantista dell’oligarchia della UE e della NATO”.

Nota: Qualche cosa si muove nella palude europea ed iniziano ad emergere le voci di dissenso rispetto alla politica servile e succube fino ad oggi manifestata dai Governi dei paesi europei, quali il Governo Renzi/Gentiloni, quello che invia reparti italiani in Lettonia a “provocare” la Russia vicino ai suoi confini, o del Governo del massone Francois Hollande,  totalmente succube degli interessi di Washington e strettamente alleato con la Monarchia Saudita, complice e mandante del terrorismo islamico.
Sarà un caso che le voci di dissenso più forti arrivano dall’Est Europa, dall’Ungheria di Orban, dalla Repubblica Ceca del presidente Milos Zeman e dalla Serbia che si oppone decisamente alla “Russofobia” degli oligarchi della UE. Adesso anche dalla Croazia iniziano a sollevarsi voci  discordi rispetto alla vuota retorica atlantista ed europeista nella quale da tempo annegano i discorsi dei politici europei.

Fonti: Telesur

Sputnik Mundo

Traduzione e nota: L. Lago

 

 

*

code

  1. PajoPatak 1 mese fa

    TESTO IN ITALIANO
    il programma di questo governo dice…., anzi non lo possiamo chiamare programma ma lo definiamo barzeletta, dunque questa bazreletta dice: La Croazia si farà compito di utilizzare di più i vantaggi dell’EU e di NATO. signore e signori, di quali vantaggi stiamo parlando? Quale vantaggio ci ha portato l’EU di cui siamo membro?? il numero dei disoccupati oggi è maggiore di quando eravamo fuori EU!! Dal giorno che siamo entrati a far parte dell’UE non ci ha aperto nuovi mercati ma ci ha fatto perdere il mercato nostro! L’unica cosa che voi ritenete come successo è l’espatria dei nostri giovani ( + di 100 000 giovani sono stati costretti a lasciare la loro patria per trovare dignità all’estero) Qui non avete creato nemmeno 1 posto di lavoro nuovo, anzi….! Per quanto riguarda la NATO; quali vantaggi abbiamo noi come membro?? Abbiamo visto di recente bombardamenti a Yemen, abbiamo visto li i morti, e tutto ciò dettato dalla anda di Washington. Quindi la Croazia non è un membro che contribuisce alla NATO, non ha nessun potere di decidere, ma è l’AMERICA che decide di tutto e noi siamo solo servi, pupazzi.. Guardate cosa hanno fatto in IRAQ!! li letteralmente abbiamo fiumi di sangue per aggressione degli USA. Per quanto riguarda la LIBIA, il crimine commesso li dagli USA e dalla NATO, quali risultati ha portato?? Hanno portato l’islam al potere, è stato ucciso addiritura l’ambasciatore americano, una valanga di immigrati che sbarcano e muoiono scappando in Europa. Questi immigranti prima non c’erano, il popolo di LIBIA vive ora peggio di prima. NATO ha iniziato questa falsa campagna di umanità per “diffendere i civili”, invececi sono più morti ora che in decenni sotto governo di Muamer Gadafi. Vogliamo parlare di NATO in SIRIA?!?!? Noi vediamo, signore e signori i ribelli armati, tagliano le teste… ma in fine alcuni ufficiali americani hanno ammesso che sono stati loro ad armarli, e che loro hanno creato ISIL.. gli hanno finanziato e armato. I Civili che vengono uccisi ogni giorno, ogni ora vengono uccisi da armi croate, armi che il nostro stato, croato ha donato su richiesta degli USA le armi che poi sono finite nelle mani dei ribelli. NESSUNO è stato mai processato per questo, nessuno respnsabile, nessuna che la paga. Per quanto riguarda la politica in Afganistan…. Cos’è che l’America ha cambiato li??cos’è che ha fatto di specifico?? E perché abbiamo militari nostri che devono stare li?? Non so se lo sapete, ma il Congresso del 1980 ha deciso di portare i Talibani al governo, gli ha
    dato soldi e amarmi, 8 hanni sono serviti per portarli al governo, BIN LADEN era amico all’inizio, ma poi?!?
    Poi dopo solo poco tempo, con la scusa che sono terroristi hanno iniziato la guerra li e ora dopo 15 stanno ancora li uccidendo e bombardando.
    Per quanto riguarda i rifugiati, ci sono stati prima che l’america si mettesse in mezzo???Prima che facesse il ballo sanguinato?! NO signore e signori, non ce ne sono stati!! Come non ce ne sono stat dall’Iraq, Libia.
    gli USA e la NATO sono i più grandi “produttori” di rifugiati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace