"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Chomsky: gli USA ed Israele non tollerano la capacità dissuasiva dell’Iran

Noam Chomsky, l’affermato politologo e filosofo statunitense, ha spiegato lo scorso Venerdì che il problema degli Stati Uniti e del regime di Israele con l’Iran è che tali paesi “non vogliono tollerare alcun fattore di dissuasione”.
“La dottrina strategica dell’Iran è sostanzialmente difensiva, progettata per mantenere sotto controllo un attacco il tempo sufficiente per utilizzare la diplomazia; al contrario gli Stati Uniti ed Israele non vogliono tollerare alcun fattore di dissuasione”. ha spiegato Chomsky nel corso di una intervista concessa ad Euronews.

In questo senso ha ricordato anche che la spesa militare di Teheran è particolarmente bassa, “incluso per gli standards della regione, per non parlare di paragonarla a quella degli USA”, ed ha sottolineato che nessuno stima che l’Iran utilizzi armi nucleari.

Dopo essersi dimostrato a favore del dialogo nucleare tra l’Iran ed i 5+1 (USA, Regno Unito, Francia, Russia e Cina + Germania), il critico statunitense ha chiarito che gli USA ed il regime israeliano sono le due potenze nucleari che ” devastano il Medio Oriente portando a termine aggressioni, violenza, terrorismo, azioni illegali in modo costante”.
Ed ha ricordato a sua volta che queste due potenze nucleari dispongono di enormi arsenali di armi, che sembra non vengano minimamente presi in considerazione.

Gli USA sono la maggiore minaccia alla pace mondiale

Allo stesso modo, ha aggiunto che tutte le inchieste internazionali, realizzate da imprese statunitensi, dimostrano che “sono proprio gli Stati Uniti ad essere considerati la maggiore minaccia alla pace mondiale da una maggioranza schiacciante di persone e che nessun altro paese neppure si avvicina a tale posizione”.
In accordo con Chomsky, la cosa interessante è che i mezzi di informazione statunitensi non divulgano questi risultati, da questo deriva che non cambia la situazione.

Di seguito Chomsky si è riferito al fatto che il predidente Barack Obama ha iniziato un programma, con un costo di bilioni di dollari, per l’ammodernamento del sistema di armi nucleari degli Stati Uniti, e questo significa di fatto” l’ampliamento del sistema di armamento nucleare”.

Chomsky, riferendosi alla più che ovvia opposizione del primo ministro israeliano, , Benyamin Netanyahu, ad un possibile accordo nucleare definitivo tra l’Iran ed il Gruppo dei 5+1, ha sottolineato che, senza dubbio, si tratta di una “impostazione interessante” e ci sarebbe da domandarsi perchè.
Per quanto riguarda un possibile accordo “pericoloso” per il regime di Tel Aviv, il critico statunitense ha segnalato che “gli USA stanno costantemente portando a compimento azioni che sono veramente pericolose per il regime di Israele”.
“Nel corso degli ultimi 40 anni la maggiore minaccia per Israele si è radicata nelle sue stesse politiche”, ha apostrofato Chomsky, sottolineando che attualmente il regime di Israele è uno dei regimi che “più disgustano” e di quelli più “temuti del mondo”.

Non esiste un terrorista più grande degli Stati Uniti

“La peggiore campagna terroristica nel mondo (…) risulta quella che è stata orchestrata a Washington. Questa è una campagna di assassinii a livello mondiale. Non c’era mai stata una campagna terroristica su larga scala come questa”.

Drone USA

Rispetto al terrorismo a livello mondiale, Chomsky ha menzionato la campagna degli assassini mirati per mezzo dei “droni” creata dagli Stati Uniti. “Si tratta della peggiore campagna terroristica nel mondo (…) ed è stata orchestrata e diretta a Washington. Una campagna di assassinii a livello mondiale.
In gran parte del mondo, ha continuato Chomsky, gli Stati Uniti realizzano sistematicamente, pubblicamente ed apertamente campagne periodiche per assassinare le persone sospettate di poter danneggiare il governo degli USA, in un qualche giorno futuro.

“Di fatto si tratta di una campagna di terrore; si bombarda un paese nello Yemen, per esempio, e si uccidono alcune persone, e spesse volte altre persone vengono uccise, donne e bambini innocenti che si trovavano casualmente nel quartiere”, ha precisato.

Tutto questo non produce altro che la crescita del disgusto, del risentimento e dell’odio di molte popolazioni verso il governo degli Stati Uniti.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Nella foto sopra: il filosofo e politologo Noam Chomsky

Nella foto sotto: il drone USA, mod. MQ-9 Reaper in azione su territorio afghano

*

code