"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Senza categoria

di   FINIAM CUNNINGHAM

Questa settimana, in un’udienza straordinaria al Senato, legislatori e funzionari militari si sono coalizzati contro Trump, ritenendolo un pericolo per la pace mondiale a causa del suo potere di lancio di armi nucleari.

Il momento clou è venuto quando è stato detto che gli ufficiali militari hanno il diritto costituzionale di disobbedire al presidente.

Un palese appello all’ammutinamento contro l’autorità presidenziale. L’udienza al Senato rappresenta un momento eccezionale in un anno in cui la politica è stata messa sottosopra dall’elezione di Trump. Quel momento di potenziale sommossa tuttavia sembrava essere un evento piuttosto improbabile.

Leggi tutto…

di  Federico Dezzani

Le presidenziali francesi apparivano l’unico appuntamento elettorale del 2017 capace di destabilizzare l’eurozona: nessuna sorpresa, invece, era attesa dalle elezioni federali tedesche dove, grazie al sistema proporzionale, la riconferma di Angela Merkel alla cancelleria era data per scontata.

Il crollo della SPD ed il timore degli altri partiti di andare incontro ad un destino analogo hanno però vanificato i tentativi di formare una nuova coalizione di governo. Il ritorno alle urne è probabile e la CDU, questa volta, correrebbe senza Angela Merkel. La caduta dell’ultima “paladina del mondo liberale” imprime nuovo slancio alla disgregazione dell’Unione Europea.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

Mentre avvenimenti epocali si sviluppano in questi giorni, primo fra tutti la sconfitta dell’ISIS e degli altri gruppi terroristi alimentati dagli USA e dai suoi alleati dell’Arabia Saudita, grazie al deciso e risoluto intervento attuato da Russia ed Iran in Siria, oltre alla caparbia resistenza dell’Esercito siriano;  il secondo altro grande avvenimento con la sconfitta di Angela Merkel in Germania (fallito il suo tentativo di coalizione di governo) e la fine di un epoca che vedeva l’Unione Europea a trazione tedesca.

Il terzo ed ugualmente importante avvenimento con il pericolo di una guerra nucleare con la Corea del Nord che la imprevedibile Amministrazione di Donald Trump sembra intenzionata a provocare, oltre agli accordi Cina Russia sullo sviluppo della “New Economic Silk Road” che va a ridisegnare lo scenario economico dei prossimi anni.

Leggi tutto…

Gli Stati Uniti e i leader della NATO devono essere indagati per crimini di guerra nello Yemen.
Il blocco USA, appoggiato dalla NATO e imposto dall’Arabia Saudita nello Yemen, nel mezzo di una fallita campagna per il cambio di regime che dura da più di due anni, ha lasciato i civili senza medicine, cibo e acqua pulita , esasperando la carestia e l’epidemia di colera che si sono sviluppate lì negli ultimi mesi.

Leggi tutto…

di A. Terenzio

Gianluigi Buffon in lacrime. Questa l’immagine del maggior fallimento del calcio italiano.
La nazionale non partecipera’ ai mondiali che si svolgeranno il prossimo giugno a Mosca.
Una “Caporetto” sportiva che ha pochi precedenti nella storia del calcio italiano; l’ultima eliminazione risale infatti a 60 anni fa contro l’Irlanda del Nord.

Non sono bastati i 73.000 tifosi giunti in massa a San Siro, per sostenere la nazionale in un’impresa che si rivelava ardua gia’ dall’andata, dove a Solno la Svezia ci aveva battuto con un gol deviato.
Gli azzurri non sono riusciti in 180 minuti a fare un gol ad una Svezia organizzata ma modesta, decisamente alla portata del gruppo di Ventura.

Leggi tutto…

Al contrario dei suoi vicini del nord, l’Italia non ha un miracolo economico che richieda una imponente importazione di manodopera. Il paese non ha profondi collegamenti con grandi fonti di immigrazione, come l’Asia Orientale per la Gran Bretagna, né ha subito attentati di matrice jihadista come la Francia.

Al contrario della Svezia e del Belgio non ci sono grandi no-go zones, e al contrario dell’Olanda non ci sono politici dichiaratamente anti-islamici paragonabili a Geert Wilders. Nessun partito anti-immigrazione attualmente si rappresenta come grande forza politica, come in Germania.

Leggi tutto…

Se la CIA avesse impiegato più tempo ad investigare i gruppi terroristi piuttosto che ad addestrarli ed armarli, allora può essere che non avremmo assistito ad attentati come quello avvenuto ieri a New York”, questo quanto dichiarato da Julian Assange, il fondatore del portale Wikileaks ed ex tecnico della CIA.

Assange ha responsabilizzato l’agenzia Centrale di Intelligence  degli Stati Uniti per l’attacco avvenuto il Martedì a New York, nella zona di Mahnattan, quando un furgone guidato da un terrorista si è scagliato contro una corsia di ciclisti e pedoni provocando almeno otto morti e vari feriti.

Leggi tutto…

– Le truppe irachene hanno lanciato alle prime ore di oggi l’ultima grande battaglia” per farla finita con il Daesh (Isis) ancora presente in alcune località lungo il fiume dell’Eufrate, in un territorio desertico a ridosso della frontiera con la Siria.

Le truppe governative ed i combattenti sciiti stanno avanzando lungo la valle dell’Eufrate, verso il confine siriano: un’occasione per liberare due città Al Qaim e al Rawa. L’esercito iracheno ha ripreso più del 90% territorio sequestrato dai militanti nel Paese nel 2014, con i takfiristi ora confinati in un piccolo tratto della valle adiacente ad alcune delle ultime aree desertiche che controllano ancora in Siria.

Leggi tutto…

BEIRUT, LEBANON (2:50 PM) – Un video è appena stato rilasciato sui social media che mostra l’intervista di un combattente ISIS a Deir Ezzor il quale in tale video ammette che alle forze del gruppo terroristico nella regione è stato proibito dai loro comandanti di attaccare le milizie kurde-guidate dagli Stati Uniti.

L’intervistato, Mohammed Moussa al-Shawwakh , afferma che il suo gruppo, incaricato di difendere l’area intorno ai giacimenti di Gas Conoco , è stato ordinato di consentire alle forze curde di entrare nel sito strategico. L’ordine, dice, è venuto da un emiro regionale (leader) chiamato Abu Zaid .

Vedi: Youtube.com/Watch

La confessione del combattente ISIS continua a fare riferimento che anche le forze curde è stato consentito di entrare in altri campi di gas e petrolio nella regione per fare dei video propagandistici.
Mohammed finisce l’intervista dicendo che sa di un fatto che gli Stati Uniti stanno tentando di stabilire un’alleanza tra le forze kurde e ISIS nella provincia di Deir Ezzor per sconfiggere gli sforzi delle forze militari siriane per liberare la regione.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Alejandro Sanchez

Parlare della Siria e delle vere cause del conflitto che da oltre sei anni insanguina le terre d’Oriente. Una occasione per confrontarsi con due testimoni della causa siriana: Ouday Ramadan, giornalista ed attivista siriano ed Hassan Ramadan, responsabile delle comunità religiose siriane.

L’incontro è stato organizzato presso il Circolo “La Terra dei Padri ” di Modena e permetterà di chiarire alcuni aspetti del conflitto siriano che sono stati occultati dalla propaganda dei grandi media occidentali che in questi anni hanno sempre cercato di falsificare i fatti e di criminalizzare la resistenza del popolo e dell’Esercito siriano.

Leggi tutto…