"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Senza categoria

La guerra in Siria passerà alla Storia come il conflitto in cui un piccolo Stato ed un piccolo Esercito sono riusciti a sconfiggere le forze mercenarie di più forti nazioni coalizzate nel piano di Washington teso al rovesciamento del Governo di Bashar al-Assad e dello smembramento della nazione siriana.

Il piano è fallito e nella Storia rimarranno le battaglie epiche come quella che si sta concludendo in questi giorni a Deir Ezzor, località strategica nel centro della Siria, dove le formazioni dell’Esercito siriano (SAA), la Forza Tigre ed i reparti paracadutisti, si sono attestati entrando nel perimetro della città, hanno messo in scacco e chiuso in una sacca le rimanenti forze dei gruppi terroristi. Washington, Tel Aviv e Rijad sono nella confusione e nel panico, i loro terroristi mercenari sono in rotta ed i loro piani si sono sbriciolati davanti alla ferma determinazione dei soldati siriani e dell’aviazione russa.

Convegno sulla Siria a Modena il 7 di Ottobre, alle 17,30, presso il Circolo “La Terra dei Padri”, Sarà presente l’attivista siriano Ouday Ramadan ed un esponente del Governo di Damasco, il capo delle comunità religiose siriane, Alì Hassan Ramadam.

(Il Circolo La Terra dei Padri si trova in via N. Biondo, 297, a Modena-zona Panini)

Il successo in tutta Europa, dall’Ungheria alla Francia, dall’Austria alla Polonia, dei movimenti sovranisti segna un colpo durissimo nei confronti dell’ideologia della fine capitalistica della Storia, delle ambizioni globaliste delle finanza internazionale, delle velleità egemoniche del grande capitale transnazionale e della cultura politica della sinistra mondialista e cosmopolita.

Un successo che trae origine e si alimenta appunto dal divorzio intervenuto, già dalla fine dgli anni sessanta del XX Secolo, tra sinistra e classi popolari. Un successo che segna l’emergere del malcontento  di quei ceti sociali sradicati dai processi di globalizzazione e, secondo la vulgata mediatica dominante, spinti da pulsioni razziste, scioviniste e omofobe che avrebebro votato per i movimenti sovranisti in spregio alle “pussy generation” di New York, di Parigi o di Berlino che la stessa Hillary Clinton ed il ceto progressista ebbe a definire, sprezzantemente, “deplorables”, deplorevoli.

Leggi tutto…

Kevin Shipp è stato un ufficiale della CIA, che è stato decorato, ma che si è rifiutato di accettare gli atti di criminalità e la relativa copertura da parte del Governo. In un importante evento di sensibilizzazione pubblica, organizzato il 28 luglio 2017 in California da GeoengineerWatch.org,

Kevin Shipp ha fatto un intervento scioccante e illuminante sui numerosi e mostruosi crimini governativi che avvengono ormai in modo sistematico. E spiega anche la persecuzione di chiunque voglia dire la verità su questa dilagante tirannia. Lo stato di cose che tutti noi conosciamo, è stato costruito attraverso la falsificazione e con le oscure agende imposte dalla struttura di potere globale.

Leggi tutto…

di Luciano Lago

Come avevano sostenuto inascoltate alcune personalità della cultura ed esponenti dell’opposizione politica, questa dei migranti installati nei centri d’accoglienza in aree urbane, è una vera e propria bomba sociale pronta ad esplodere. Gli ultimi episodi accaduti in varie zone d’Italia (dalle aggressioni agli autisti a Parma, alle intemperanze degli eritrei a Roma, alla violenza e stupro su una coppia di turisti polacchi a Rimini) confermano questa previsione e la rendono molto attuale.

Leggi tutto…

Le nuove sanzioni alla Russia garantiranno la fine del dominio del dollaro statunitense. Trump è solo a un tratto di penna dall’assicurare la fine del dollaro statunitense
Un stupefacente disegno di legge è sulla scrivania di Donald Trump nell’ufficio ovale, e firmarlo garantirà solo la fine del dollaro USA come valuta di riserva mondiale. Il Senato statunitense approvava quasi all’unanimità un’azione contro gli oppositori degli USA tramite sanzioni.

Leggi tutto…

L’ecocidio, ovvero aver distrutto o causato danni ingenti all’ambiente e agli ecosistemi nei quali vivono diverse comunità, è un nuovo termine utilizzato dal Tribunale di Opinione Monsanto dell’Aja, per descrivere l’accusa mossa direttamente al colosso dell’agrochimica…
E’ abbastanza noto ormai che il settore agrochimico e agroalimentare sia finito nelle mani di pochi. Il controllo sulle masse passa, necessariamente, anche per il controllo sull’alimentazione, base della crescita di ogni individuo.
Controllando quindi le produzioni agricole, le multinazionali possono decidere cosa e come immettere sul mercato, possono controllare gli agricoltori e influenzarli nelle loro scelte di produzione. Possono anche immettere particolari sostanze non proprio “pulite” sul mercato e obbligare gli agricoltori ad utilizzare…
A proposito: la parola ecocidio fa rima con un’altra parola…

Leggi tutto…

Come era da aspettarsi, dopo le farneticazioni del Dipartimento di Stato circa un possibile nuovo “attacco chimico” in preparazione da parte dell’Esercito siriano, seccamente smentito dalla Russia e dal Governo di Damasco, adesso la propaganda dei media istigata dalle stesse centrali di Washington diffonde la notizia di una fantomatica fabbrica di missili di lunga gittata individuata nella parte occidentale della Siria, nella zona di Banias, a nord di Tartus.

Leggi tutto…

di Thierry Meyssan

Mentre il presidente Trump sembra aver più o meno risolto i suoi problemi di autorità interna, il conflitto ormai si manifesta in seno alla NATO. Washington sta parlando attualmente contro la manipolazione del terrorismo, mentre Londra non ha intenzione di rinunciare a uno strumento così utile per estendere la propria influenza. Il gruppo Bilderberg, inizialmente organizzato come una cassa di risonanza dell’Alleanza, è appena stato teatro di un difficile dibattito tra i partigiani e gli avversari dell’imperialismo in Medio Oriente.

Leggi tutto…

Come vengono fabbricate le notizie delle “fake news” dai grandi mega  mondiali? La manipolazione e la falsificazione sono ormai una costante per i “megamedia” del sistema atlantista e ogni tanto le falsificazioni più grossolane vengono a galla. 

I dubbi su molte delle ricostruzioni fatte dalla CNN nei suoi reportage sono frequenti e la manipolazione si intuisce.
Avviene a volte poi che un semplice passante, con il suo cellulare, per caso  riprenda nel momento in cui macchina della propaganda entra in azione. Ed ecco qui che la fabbricazione di una notizia della CNN viene svelata.

Vedi: Youtube.com/Watch

Leggi tutto…

I combattenti Houthi dello yemen hanno sparato un missile balistico di medio raggio, denominato Qaher-M2, nel territorio al sud dell’Arabia Saudita. Il missile ha centrato una riunione di truppe saudite e dei loro mercenari alleati nel centro della città di al-Mousem nella provincia di Jizan.
In questo momento non si conosce ancora il bilancio delle perdite subite dalle forze terrestri dirette dall’Arabia Saudita.
L’utilizzo di questo missile e di altri dello stesso tipo (il missile Tochka) dimostra la portata strategica raggiunta dalle forze degli Houthi e della Guardia Repubblicana Yemenita che operano attacchi di rappresaglia per i bombardamenti costanti che subisce lo Yemen ad opera dell’aviaziaone saudita ed i suoi alleati (fra cui USA e GB) che hanno prodotto migliaia di vittime civili e molte distruzioni del paese, il più povero della regione.

Gli USA sorpresi dalle capacità militari degli yemeniti

Leggi tutto…