"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Palestina ed occupazione israeliana

“Non ci si può difendere in nessun modo per aver obbedito ad ordini illegali. Ricordate Norimberga?!”

– Dialogo inventato con un agente israeliano

A metà maggio, il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha avvertito sull’imminente collasso della Striscia di Gaza affermando, in una allarmante dichiarazione, che: “La scarsità di energia e la grave carenza di carburante a Gaza hanno danneggiato tutti gli aspetti della vita nella Striscia…”. Il rapporto ha messo in guardia su una “crisi incombente” nella sanità pubblica e nei settori dell’ambiente a causa della scarsità di energia.

E tornando indietro a settembre 2015, l’ONU aveva già avvertito che Gaza sarebbe divenuta “inabitabile” entro il 2020. In quell’anno il rapporto aveva reso chiaro il fatto che il PIL di Gaza era sceso del 15% nel 2014 e che la disoccupazione aveva raggiunto il risultato record del 44%, col 72% delle famiglie che non aveva cibo sicuro da mangiare!

Leggi tutto…

Il giudice ha ritenuto che la protesta di due antagonisti non rappresentasse un caso di antisemitismo

di FEDERICA CRAVERO

Il tribunale di Vercelli ha assolto dall’accusa di incitamento all’odio razziale Alessandro Jacassi e Sergio Caobianco, due vercellesi che nel luglio 2014 avevano appeso uno striscione sulla sinagoga di via Foa con le scritte “Stop bombing Gaza”, “Free Palestine” e “Israele Assassini”.

Leggi tutto…

“La Chiesa non può mai ignorare l’ingiustizia come se tutto andasse bene, ma piuttosto è tenuta ad alzare la voce e a resistere al male e a lavorare incessantemente per il cambiamento.
Come i profeti di un tempo, la Chiesa denuncia le ingiustizie”: lo ribadisce la Commissione “Giustizia e pace” dell’Assemblea degli ordinari cattolici di Terra Santa in una nota dal titolo “La questione della normalizzazione” in cui affronta il tema dei rapporti tra palestinesi e Israele che, a detta della Commissione, sono “ben lungi dall’essere normali essendo segnati da un perdurante conflitto che ha un impatto profondo sulla vita quotidiana nelle due entità statali”.

Leggi tutto…

Pubblichiamo un manifesto che presenta l’iniziativa dell’Ambasciata palestinese in Italia,in segno di solidarietà ai 6500 prigionieri politici palestinesi nelle carceri israeliane,che hanno iniziato uno sciopero della fame per la dignità e per il miglioramento delle condizioni inumane a cui sono sottoposti nelle carceri dell’occupante .

Tra loro vi é anche Marwan Barghouti,leader dei Tanzim,condannato per alcuni omicidi in un processo che molti osservatori internazionali hanno giudicato una vera farsa,costruita per togliere di mezzo quello che sarebbe potuto diventare il vero leader riconosciuto dal popolo palestinese, che avrebbe fermato sia la deriva islamista di Hamas che la corruzione imperante nell’Autorità Palestinese.

Leggi tutto…

di  Giacomo Gabellini *

Israele rappresenta, per usare un’espressione del celebre politologo Samuel Huntington, la “miccia sempre accesa” del Medio Oriente. Ma fino a quando potrà durare questa pace armata che si basa su ingiustizie e contraddizioni?

Affidare il futuro di Israele alla solidità dei muri e alla protezione diplomatica statunitense sarebbe miope e rischioso; contare sulle sue sole forze, sia pure appoggiate a una extrema ratio nucleare, sarebbe folle.
In che modo Israele riuscirà a legittimare la sua esistenza?

Paese relativamente giovane, dotato di dimensioni ridotte e rapporti a dir poco problematici con tutto il vicinato, lo Stato ebraico è divenuto un attore di primissimo piano, forte di altolocati agganci internazionali, un arsenale bellico di tutto rispetto e, soprattutto, una incrollabile fiducia nei propri mezzi, che ha spesso portato la leadership israeliana a giocare d’azzardo per conseguire gli obiettivi prestabiliti.

Locandina Libro Gabellini

Questo libro indaga gli aspetti storici, economici, sociali e geopolitici del lungo e travagliato processo attraverso cui Israele è riuscito a imporsi come principale (se non unica) potenza dell’intera regione mediorientale.

*Giacomo Gabellini (1985) è scrittore e ricercatore di questioni storiche, economiche e geopolitiche. Collabora con la testata giornalistica on-line “L’Indro” e con il sito di informazione internazionale “Global Research”. Con Arianna Editrice ha pubblicato Israele e Ucraina. Una guerra per procura. Vive a Terre Roveresche (PU).

 

 

Pagine 352
Formato Brossura – cm 15×21
Casa editrice ARIANNA EDITRICE
Collana Un’Altra Storia
Prima edizione Maggio 2017
Prezzo € 14,50

Impegnato attivamente nella campagna di boicottaggio BDS (Boicottare, Disinvestire e Sanzioni) ai prodotti  e servizi israeliani,  senza fronzoli per denunciare che Israele è uno “Stato criminale”, l’israeliano Ilan Pappè ha ribadito la sua visione pessimista sulla possibiltà di un accordo di pace basato sull’esistenza dei due Stati, tuttavia ha intravisto che l’opinione pubblica mondiale – specialmente dei giovani – sta cambiando verso la comprensione del genocidioo dei palestinesi.

di  Ilan Pappè
“Sono ottimista perchè oggi esiste una cambiamento importante, in particolare fra i giovani negli Stati Uniti , dove Israele ha perso i campus ed ha smesso di essere considerato “l’unico Stato democratico del Medio Oriente, come è stato propagandato per decenni”, ha segnalato Ilan Pappè (intellettuale ebreo antisionista) nel corso della sua conferenza nell’Ambasciata di Palestina, dove ha presentato il suo libro: ” Genocidio progressivo in Palestina e il BDS” edito dall’editoriale Canaan.

Leggi tutto…

By Richard Silverstein

Nel pieno delle lamentele per la minaccia islamica ad Israele ed al mondo, Bibi Netanyahu convenientemente dimentica che il suo paese sfrutta di una alleanza tacita con l’ISIS in Siria. E’ una alleanza di convenienza per essere sicuro di non farla  vantare da alcuna delle parti. Tuttavia non è molto differente da quella (alleanza) che Israele sfrutta con i suoi altri alleati mussulmani, come l’Egitto, l’Arabia Saudita e i paesi del Golfo.

Leggi tutto…

La sottosegretaria generale dell’ONU, Rima Khalaf, ha annunciato oggi la sua rinuncia all’incarico dopo aver ricevuto pressioni affinché cancellasse una relazione che accusava Israele di imporre un “regime di apartheid” contro i palestinesi.

In una conferenza stampa offerta a Beirut, Khalaf, che era anche direttrice della Commissione Economica e Sociale dell’ONU per l’Asia Occidentale (Escwa, per le sue sigle in inglese), ha rivelato di essere stata oggetto di pressioni da parte del segretario generale, Antonio Guterres, per ritirare dal sito web dell’Organismo la notizia in questione.

Leggi tutto…

Mosca programma di rimanere per un lungo tempo nelle vicinanze di Israele, afferma il capo di Stato maggiore della marina el regime di Tel Aviv, Dror Friedman.
“Quando vedi le loro attività sul terreno, vedi che stanno gettando le radici, e quando vedi le loro attività nel porto di Tartous (ovest della Siria), ti rendi conto che non sono quelle di chi ha in mente di fare le valige e andarsene domani mattina”, ha detto Friedman oggi, mercoledì in una intervista con Army Radio.

I russi, ha aggiunto il responsabile israeliano, hanno schierato una grande quantità di equipaggiamento militare ed hanno costruito varie basi militari nel paese arabo, attività che a suo giudizio dimostrano che i russi pensano di mantenere la loro presenzaper lungo tempo.

Leggi tutto…

Il ministro israeliano per le questioni miltari, Avigdor Lieberman, ha incitato i paesi arabi a creare una alleanza di difesa simile alla NATO per fare fronte alla “minaccia” dell’Iran.
Lieberman ha fatto queste dichiarazioni nel corso di una intervista concessa al giornale tedesco Die Welt, in cui ha affermato che l’Iran è il nemico comune del regime di Israele, dell’Arabia Sauidita e dei paesi del Golfo Persico (le monarchie petrolifere).
“E’ venuto il momento di creare ufficialmente una alleanza, una coalizione di tutte le forze moderate nel Medio Oriente contro il terrorismo”, ha affermato.

Leggi tutto…