"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Immigrazione di massa

Vienna torna a chiedere la “chiusura delle rotte di migranti nel Mediterraneo”.

“La politica sui profughi lungo la rotta Mediterraneo-Italia è sbagliata”, ha ribadito il ministro degli esteri austriaco, Sebastian Kurz, dopo la visita del quartier generale di Frontex a Catania.

“Ogni anno con il numero degli interventi di soccorso cresce anche il numero delle persone che giungono in Europa, ma soprattutto aumenta il numero di chi annega nel Mediterraneo”, ha detto Kurz all’agenzia Apa.

“Chi parla di solidarietà deve anche guardare i numeri, che dimostrano che in questi anni l’Italia e la Grecia non hanno mai avuto più migranti dell’Austria”, ha risposto Kurz alle critiche a Vienna sollevate da Marc Arno Hartwig, della direzione generale Migrazione e Affari interni della Commissione europea, durante un incontro.

Leggi tutto…

di Carmine Ippolito

Il presidente Turco ha lanciato un appello ai connazionali che vivono in Europa: fate 5 figli a testa ed il continente sarà nostro.

Quindi l’Europa Cristiana è destinata ad essere “sostituita” progressivamente da un continente islamico. Il proclama di Erdogan fonda su un dato incontrovertibile: i tassi di natalità, in Europa, sono al minimo storico.

Se non si generano figli non si produce ricchezza. La patologica denatalità dei popoli europei li espone, come abilmente intuisce il premier turco, ad una ineluttabile prospettiva di sostituzione etnica. Vero è che senza nascite non si può creare ricchezza per i giovani. E neppure sostenere servizi pubblici,prestare assistenza sanitaria adeguata e pagare le pensioni agli anziani.

Leggi tutto…

di Luciano Lago

Smascherato il traffico di migranti clandestini su scala industriale delle ONG. La sinistra accusa di “complottismo” per sviare l’attenzione

Come prima o poi doveva accadere, una serie di video e di denunce, alcune partite dalla stessa Frontex (l’ente europeo per le frontiere), altre dalle inchieste di alcune Procure, oltre alle decine di segnalazioni fatte in precedenza, hanno smascherato il fenomeno del traffico dei migranti su scala industriale, attuato in buona parte dalle navi delle ONG internazionali che vanno a prelevare i migranti dalle coste libiche e che sono strettamente collegate ai trafficanti di carne umana.
Questo senza contare quanto noi (ed altri siti web di controinformazione) andavamo scrivendo da alcuni anni, inascoltati e considerati “complottisti”.

Leggi tutto…

“Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere e uscirà per sedurre le nazioni ai quattro punti della terra, Gog e Magog, per adunarli per la guerra: il loro numero sarà come la sabbia del mare. Marciarono su tutta la superficie della terra e cinsero d’assedio il Campo dei Santi e la città diletta”.

Apocalisse, 20, 7-9

di Michele Fabbri

Da questa citazione biblica è tratto il titolo del romanzo apocalittico Il Campo dei Santi di Jean Raspail, pubblicato nel 1973.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

Lo ha detto testualmente in Senato Paolo Gentiloni. “Non seminiamo illusioni”, spiega il premier in Aula, “Ma sappiamo che su questa strada, per quanto impervia e arrischiata, possiamo ottenere gli unici risultati che oggi ci consentono non di cancellare il tema immigrazione (perché non lo cancella neanche il mago Merlino), ma per regolare i flussi e gradualmente sostituire l’immigrazione clandestina irregolare, micidiale per i migranti e per il traffico che gli ruota attorno, con flussi e canali più accettabili, ridotti e regolari”.

Sbaglia Gentiloni a pensare che neppure le arti magiche del “mago Merlino” potrebbero fermare il traffico dei migranti sulle coste italiane. Gentiloni mente sapendo di mentire perchè lui sa bene che non c’è bisogno del “mago Merlino” ma di un Governo sovrano che dia ordine alla Marina Militare di cessare l’indecoroso traghettamento di migranti dalle coste della Libia e di bloccare le navi (anche con l’uso delle armi) e di arrestare i trafficanti delle ONG che hanno affittato le navi per prelevare migliaia di migranti africani a 3/4 miglia dalle coste della Libia per trasferirli in Italia in base ad un piano ben congegnato di invasione della Penisola Italia.

Leggi tutto…

di  Adriano Scianca

Roma, 7 mar – Mettiamola giù semplice semplice: se non fai più figli e nel frattempo continui a far entrare stranieri con una natalità debordante, alla fine sei destinato a essere sostituito da questo ultimi. Davvero non si capisce cosa ci sia di difficile o di “complottista” nella tesi della Grande Sostituzione, che si limita a fotografare la tendenza in atto nelle società europee. In quella italiana in particolare, soprattutto dopo gli ultimi dati Istat, che vedono la natalità italiana toccare il suo minimo storico, pari a 486 mila nascite.

Confrontiamo questo dato con i numeri che escono dal Rapporto Orim su “L’immigrazione in Lombardia -2016”. in una delle regioni più grandi, popolose e strategicamente importanti d’Italia 167 scuole (il 2,1% del totale) sono già a maggioranza straniera e 789, pari al 10% del totale, hanno una percentuale di alunni stranieri superiore al 30%. Si tratta di una quota doppia di quella registrata nel complesso del territorio italiano (5,1%).

Leggi tutto…

di Cristina Amoroso

Su input dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), di cui era portavoce la presidente della Camera, Laura Boldrini, nasceva l’associazione Carta di Roma nel dicembre del 2011, per dare attuazione al protocollo deontologico per una informazione corretta sui temi dell’immigrazione, siglato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (Cnog) e dalla Federazione Nazionale della Stampa italiana.

La Carta di Roma inizia il suo iter, richiamata su Facebook dalla Presidente della Camera che ne sottolinea l’importanza, per l’opinione pubblica che “forma le proprie convinzioni attraverso i media… perché il livello di coesione di una società dipende anche dall’uso corretto e responsabile delle parole.

Leggi tutto…

Benvenuti nel 1984 di G. Orwell, una previsione più attuale che mai………..

di Adriano Scianca

A volte anche piccoli episodi locali possono rendere bene l’idea del grado di arroganza raggiunto dalla dittatura orwelliana in Italia, con il fondamentale contributo di alcuni solerti militanti politici travestiti da magistrati. La storia della condanna subito dalla Lega per alcuni manifesti affissi a Saronno è uno degli episodi inquietanti di questo genere.

Il partito di Matteo Salvini è stato infatti condannato per il reato di “discriminazione”, per aver usato il termine “clandestini” dei “richiedenti asilo”. Lo stabilisce una sentenza del giudice Martina Flamini della prima sezione civile del tribunale ordinario di Milano, che ha condannato la Lega a pagare 10mila euro di danni (oltre a 4mila euro di spese processuali) “per il carattere discriminatorio e denigratorio dell’espressione clandestini” contenuta nei manifesti affissi nell’aprile scorso a Saronno. La Lega è stata condannata anche a pubblicare il provvedimento sui suoi siti Internet istituzionali, sulla Padania e su alcuni quotidiani nazionali per bilanciare gli effetti “dell’elevato contenuto discriminatorio delle espressioni contenute nei manifesti, della loro portata denigratoria, della loro idoneità a creare un clima fortemente ostile nei confronti dei richiedenti asilo”.

Leggi tutto…

L’eurodeputato dell UKIP, Nigel Farage, ha lamentato anche il fatto che i leaders europei non abbiano mai criticato le monarchie arabe come  L’Arabia Saudita, il  Qatar, il  Kuwait, ecc.. per essersi sempre rifiutate di accogliere rifugiati dalla Siria, mentre gli stessi leaders adesso non risparmiano critiche contro Donald  Trump.

L’eurodeputato del partito UKIP, Necel Farage, ha censurato il comportamento dei leaders europei  del Parlamento Europeo che ha dimostrato di avere una doppia morale nel criticare l’ordine esecutivo del presidente USA, Donald Trump, che vieta l’ingresso negli USA di cittadini provenienti da sette paesi di maggiornaza mussulmana.
“Dove stavate signori, quando nel 2011 (l’ex presidente statunitense Barack) Obama proibì per un periodo di 6 mesi l’ingresso di cittadini iracheni nel suo paese?

Leggi tutto…

di Emmanuel Raffaele

Roma, 13 gen – E’ stata siglato ieri al Viminale un protocollo d’intesa per l’apertura di un corridoio umanitario finalizzato all’arrivo in Italia di cinquecento immigrati eritrei, somali e sud-sudanesi nei mesi a seguire. A sottoscrivere l’accordo per conto del governo, Domenico Manzione, sottosegretario all’Interno, ed il direttore delle Politiche migratorie del Ministero degli Esteri Cristina Ravaglia.

Dall’altra parte, invece, sedeva un rappresentante della Chiesa, nella persona di monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, ed il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo, entrambi soggetti promotori dell’iniziativa, che contano di portare avanti attraverso la collaborazione con la Caritas e la Fondazione Migrantes.

Leggi tutto…