"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Bruxelles bloccata. La rivolta arriva anche sotto i palazzi della UE

Bruxelles bloccata

Arteria principale inagibile. Davanti al palazzo Ue manifestanti pretendono un’Unione per i popoli e non pro-lobby.
(I “Forconi” arrivano anche nel cuore dell’Europa dove si trova  quella ” tecnocrazia finanziaria” che decide sulla testa dei popoli).
19.12.2013 BRUXELLES (WSI) – Mentre va in scena il summit europeo, fuori dai palazzi di potere entrano nel vivo le proteste anti austerity dei “Forconi d’Europa”. Centinaia di manifestanti hanno bloccato il traffico per le arterie principali di Bruxelles nei pressi del palazzo dove ha sede l’Unione Europea.

A guidare le proteste sono contadini e artigiani. Fin dalle prime ore del mattino trattori e cumuli di fieno occupano la strada principale che porta alla sede UE di Bruxelles.

Ad essere prese di mira da cori, cartelli e dichiarazioni sono le autorità europee, colpevoli di aver creato un’Europa iniqua, senza lavoro.

Tronchi di albero non hanno impedito ai leader degli Stati membri europei di arrivare a destinazione e partecipare alla riunione giornaliera, ma manifestanti e sindacati della CNE stanno facendo sentire la loro voce.

Il leader dei sindacati Bruno Dujardin ha spiegato ai giornalisti che quello che cercano è una “Europa per la gente, che rispetti i lavoratori e permetta a tutti i dipendenti europei di avere condizioni di lavoro decenti”.

Fonte:  http://www.wallstreetitalia.com/article/1653878/eurozona/bruxelles-bloccata-proteste-contro-l-austerity-in-europa.aspx

*

code