"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Anche Hitler utilizzò le armi chimiche però non tanto come gli USA

di David Romero

Noi non abbiamo mai usato armi chimiche neppure nella seconda Guerra Mondiale. Perfino qualcuno molto disprezzabile come Hitler non si è abbassato all’uso di armi chimiche”, così aveva dichiarato Sean Spicer come portavoce della Casa Bianca.

Non è strano che ci sia stata una immediata indignazione internazionale – ed il peso della Storia-che abbiano obbligato Spicer a rettificare le sue affermazioni. Tuttavia il problema non si limita a che la sua dichiarazione sia insensibile ed inappropriata come lui stesso ha ammesso, si tratta piuttosto del fatto che ha proferito  menzogne storiche certamente importanti e soprattutto che provengono da una istituzione la cui legittimità per stabilire giudizi morali sull’uso di armi chimiche, risulta  piuttosto dubbia.

Gli Stati Uniti d’America non hanno alcuna legittimità per dare lezioni di etica o di morale nell’uso di armi proibite come dimostra la loro Storia.


Si dovrebbe iniziare con una precisione concettuale: le armi chimiche sono quelle che utilizzano le proprietà tossiche di alcune sostanze per uccidere, ferire o mettere fuori combattimento un nemico. Si differenziano dalle armi convenzionali o armi nucleari, perché i loro effetti distruttivi non sono in primo luogo a causa di una forza esplosiva, ma per causa degli effetti tossici o inquinanti. Ci sono diversi criteri di riferimento, e l’uso a volte offensivo di organismi viventi (come il Bacillus anthracis, agente responsabile per l’antrace come arma biologica, piuttosto che come arma chimica, ma in base alla Convenzione sulle Armi chimiche del 1993, si considera chimica a qualsiasi arma tossica, indipendentemente dalla sua origine, se non per essere utilizzata per scopi consentiti.

Portavoce Casa Bianca

L’Olocausto Vietnamita : Il Napalm e l’Agente Arancio

Non v’è alcun dubbio che Hitler usò agenti tossici e per sterminare la popolazione ebraica, e quindi le dichiarazioni Spicer  non hanno senso, per quanto successivamente corrette, e  si corre il rischio di essere profondamente ipocriti: “Gli Stati Uniti hanno usato agenti chimici durante la seconda guerra mondiale su piccola scala, in modo  massiccio  nella guerra del Vietnam” sostiene Adriana Collado, esperta di storia degli Stati Uniti, in un breve articolo in merito, che rileva inoltre che l’esercito nordamericano usò “il napalm usato per la prima volta nella seconda guerra mondiale, sia in Europa che nel Pacifico così come nella guerra di Corea. Ma dove è stato utilizzato molto di più è stato in Il 60 % delle vittime vietnamite ha subito ustioni di primo grado.”

Per quanto riguarda l’uso del cosiddetta ‘Agente arancio’, Collado ricorda che “gli Stati Uniti gettarono l”Agente arancio’ nei boschi e nei campi del Vietnam, Laos e Cambogia, per rimuovere la vegetazione ed esporre così il nemico. Hanno anche distrutto i campi che erano mezzi di sussistenza per militari e civili. 43 milioni di litri sono stati gettati, che copre il 24 per cento del sud con veleno”. L’Agente Arancio contiene diossina, un componente estremamente aggressivo e altamente tossico, che può causare varie malattie e disturbi genetici.

L’utilizzo di armi proibite  in Iraq

Dopo il conflitto tra Iran e Iraq (1980/1988) troviamo di nuovo l’Esercito USA coinvolto in un massacro attuato con agenti chimici letali. Il 16 marzo del 1988 l’Iraq realizzò un attacco con gas nervino contro la città di Halabja, controllata allora da truppe iraniane e guerriglieri curdi alleati con Teheran. L’Iraq contava allora con l’appoggio USA e questi ufficializzarono la versione che le morti si erano prodotte accidentalmente quando gli iraniani maneggiavano questi agenti chimici. secondo i documenti del Dipartimento di Stato USA.

Falluja (Iraq) devastata da bombardamenti al fosforo bianco

Pochi anni dopo la guerra con l’Iran, il rapporto tra gli Stati Uniti e l’Iraq peggiorò notevolmente, ma l’uso di armi chimiche come l’azione militare degli Stati Uniti era ancora in vigore. Tra le rivelazioni fatte da Wikileaks e diversi rapporti medici indicano che gli Stati Uniti utilizzarono agenti chimici come il fosforo bianco o uranio impoverito nei loro attacchi contro Fallujah nel 2004. Inoltre, c’è stata una drammatica crescita di malattie genetiche nei bambini in quella regione.
Infatti, il tasso di malformazioni attribuito a questi bombardamenti è il 15% della popolazione della città, che supera in proporzione al tasso di difetti genetici causati dalle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki.

Esperimenti e altre aberrazioni degli USA

Gli attacchi tossici degli Stati Uniti non si limitano al campo militare. Esperimenti medici, studi scientifici e test militari consistenti nella manipolazione di sostanze tossiche sono costanti nella storia del paese.

Tra il 1946 e il 1948, Stati Uniti d’America hanno condotto un esperimento in cui migliaia di persone provenienti da Guatemala sono state infettati intenzionalmente con sifilide e gonorrea a loro insaputa. Questi test sono stati approvati dal governo del Guatemala e non sono stati pubblicamente noti fino al 2003. Hillary Clinton ha dovuto scusarsi ufficialmente.

Nel 1931 un altro fatto incredibile è avvenuto: un medico di nome Cornelius Rhoads ha ricevuto dalla Rockefeler per condurre una serie di esperimenti a Portorico. Parte di questa macabra ricerca consisteva nell’infettare centinaia di cittadini con le cellule tumorali. Tredici di loro morirono.

Contro il proprio popolo

Gli statunitensi stesi sono stati vittime, in diverse occasioni, dell’uso di elementi chimici e tossici da parte del loro governo.

Va ricordato a questo proposito un esperimento macabra effettuata nel 1932: il “Tuskegee Experiment”. Anche se non si trattò di attacco chimico, ma di un’omissione scandalosa e di manipolazione delle informazioni completamente indegna, probabilmente anche Sean Spicer stesso avrebbe riconosciuto che questa pratica era “insensibile e inappropriata”. I medici finanziati dal governo degli Stati Uniti realizzarono esperimenti a Tuskegee, Alabama, mirati a studiare la naturale progressione della sifilide senza l’aiuto di un trattamento. Nel corso di 40 anni, 399 pazienti sifilitici, la maggior parte poveri, neri e analfabeti, credeva di essere assistito gratis mentre in realtà non ha ricevuto nessun trattamento e non sapeva nemmeno di avere la sifilide.

Allo stesso tempo, i medici stavano monitorando il loro stato di salute per vedere se c’erano casi di auto-guarigione della malattia. Alla fine dello studio, solo 74 persone dei pazienti erano ancora vive, mentre 28 pazienti morirono direttamente a causa della sifilide, altri 100 sono morti per complicazioni legate alla malattia, 40 mogli dei pazienti sono state infettate e 19 bambini sono nati con sifilide congenita.

In considerazione di quanto sopra esposto qui, è almeno molto strano ascoltare il portavoce della Casa Bianca riferirsi all’uso di armi chimiche come talmente aberrante che neanche “qualcuno tanto spregevole quanto Hitler” farebbe. È come se Spicer si rivolgesse a un pubblico che ignora completamente la storia contemporanea, ovvero un insulto all’intelligenza. La verità è che Hitler resta spregevole per l’uso di armi chimiche, sistematico e brutale. Tuttavia, l’uso di armi chimiche da parte degli Stati Uniti non è da meno.

Fonte:  Diario de Octubre

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code

  1. Mardunolbo 2 mesi fa

    “..La verità è che Hitler resta spregevole per l’uso di armi chimiche, sistematico e brutale….” L’articolo è interessante e pregevole peccato che l’allusione ad Hitler serva solo per rabbonire i recalcitranti che altrimenti non accetterebbero le analisi sugli Usa…
    Ovviamente a persone dotate di un minimo di senso critico e di conoscenza di storia recente, sale una smorfia di disgusto a leggere di Hitler che “usò armi chimiche” !
    Proprio la Germania inventò dopo la 1 guerra i gas nervini ma vi fu l’ accordo internazionale di mai usarli.
    Lasciamo stare la storia delle camere a gas che persino ebrei hanno smontato e finchè lo possiamo dire in Italia, lo diciamo. In Germania e Francia è proibitissimo poichè “il pensiero unico” lì è molto più avanti che da noi !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 2 mesi fa

      Va bene ricordare che gli Americani hanno usato abbondantemente armi chimiche, ma cercare di negareche Hitler abbia sterminato gli Ebrei (con camere a gas o in altro modo, e’ lo stesso) e’ troppo stupido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele Simonazzi 2 mesi fa

    Articolo pieno di falsita’ storiche ,improponibile ,questa e’ informazione che fa comodo ai poteri che si nascondono dietro a trump e a putin,l’EBRAISMO INTERNAZIONALE che non perde occasione di infangare gli sconfitti con menzogne e accuse,controinformazione allineata ai voleri dei padroni altroche’.Sull’OLODOGMA chiedere a PAPA PIO12 e ai vari revisionisti come il prof ROBERT FAURISSON e tanti altri incarcerati xche’ neanche indagare si puo’ in questo sistema Giudeocratico.Per moni ovada e’ il tipico EB… Che con mezze verita’ cerca di abbindolare LA mela Ariana chetutta matura crede a tutto cade a terra e flap,piu’ niente da dire anche questa Volta l’ebreo LA spunta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele Simonazzi 2 mesi fa

    Gli americani Per giustificare le bombe atomiche tirate sul giappone e varie atrocita’ commesse vedi lolocausto VERO di Dresda ma taciuto dai media service del padrone EB…( 200000 morti In 2 giorni di bombardamento con bombe incendiarie)dicevo gli Americani e I russi-bolscevichi tutti ebrei(I bolscevichi in 40 anni hanno decimato Il popolo Russo nei Gulag e attraverso carestie)per giustificarsi davanti al mondo hanno addossato e inventato un atrocita ancora piu grande,l’Olocausto senza prove ma con tutta l’ informazione e tutte le banche dalla loro.nel sito” aaargh Italia”si possono scaricare libri in pdf gratis che svelano le PALLE dei vincitori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 2 mesi fa

      Sbaglio o lei ce l’ha con gli EB?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Anna 2 mesi fa

    Sulle atrocità perpetuate dagli americani molto interessante e ben documentato il film di John Pilger “the coming war on China”, che ripercorre gli atti criminali commessi dagli americani nel post WWII.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Walter 2 mesi fa

    Se vogliamo completare il quadro, anche l’Italia ha usato armi chimiche in Libia. Quello che dovremmo domandarci, invece, è: cosa cazzo ci facevano dei bambini in prossimità di un deposito di armi chimiche? La prima risposta che mi viene in mente è che ce li abbiamo messi apposta in modo tale che qualora tale deposito venga distrutto, la sconfitta militare sia in qualche modo compensata da una “vittoria” mediatica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 2 mesi fa

      E chi le dice che ci fossero stati?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. THE ROMAN 2 mesi fa

    Ho interrotto la lettura di questo articolo all’apparire del dogma “Non c’e’ dubbio che Hitler abbia usato agenti chimici per sterminare la popolazione ebraica”. Versione ufficiale e di comodo per qualsiasi pagliaccio voglia avere i suoi 5 minuti di facile acclamazione. In realta’ di dubbi ce ne sono ,e molti,ma e’ proibito per legge evidenziarli. Anche il sottoscritto ,come tutti gli occidentali,e’ cresciuto nella convinzione che gli ebrei fossero le sante vittime di un orribile persecuzione. Nonostante avessi sofferto sulla mia pelle la discriminazione antifascista,nonostante avessi individuato gia’ ai tempi del liceo le discrepanze sulla narrazione degli eventi storici e la Storia vera,continuavo a credere che lo sterminio degli ebrei fosse vero e provato. Ho creduto alla versione ufficiale fino all’eta’ adulta,fino al momento in cui ho deciso di dedicare la mia attenzione ad alcune pubblicazioni proibite, agli “incitatori dell’odio”,come vengono definiti rispettabili storici non in linea con la narrazione degli eventi consacrata dal potere. E’ proibita per legge qualsiasi analisi anche scientifica della supposta gasssazione degli ebrei,e nel momento in cui scrivo decine di persone sono in prigione in varie nazioni del “mondo libero” per aver espresso pubblicamente dei dubbi riguardo a quegli eventi storici. La semplice logioca ci dice che se veramente fossero avvenuti non ci sarebbe bisogno di punire chi esprimesse una diversa opinione,sarebbe sufficiente smontare l’opposizione presentando le prove. Ma non e’ possibile,perche’ prove non ce ne sono ,cosi’ come non ci sono le prove dell’attacco chimico di Assad,e non ci sono perche’ in entrambi i casi si tratta di falsi imposti con la forza . Daniele cita Faurisson,dimostrando di conoscere l’opinione di un rispettabile professore francese nostro contemporaneo,per niente simpatizzante del nazionalsocialismo e uomo di provate vedute democratiche. Potrei citare decine di dissenzienti dalla versione ufficiale,storici che hanno provato senza ombra di dubbio la falsita’ della versione obbligatoria ,e molti sono ebrei . l’italiano Carlo Mattognoe’ uno dei piu’ illustri e documentati degli storici revisionisti,ma scommetto che le tante silvia d’italia non ne conoscono l’esistenza. Gli ebrei Cole ,Finkelstein,Dommergue,Menuhin; i canadesi Zundel, Topham ,il famoso storico inglese David Irving,ilchimico americano Fred Leuchter,il tedesco Germar Rudolf.. Potrei continuare a scrivere nomi ,che solo pochi conoscono e fornire dati ed elencare prove verificate. Sono un “incitatore all’odio ” ? Niente affatto. Odio gli ebrei ? No . Barbra Streisand,Bobby Fisher, Dustin hoffmann,Gerard Menuhin,Gilad Atzmon.oliver stone,non li odio ,anzi certamente li ammiro,cosi’ come non odio i milioni di ebrei che vogliono vivere in pace e crescere le loro famiglie. AVVERSO IL SUPREMATISMO, ed e’ cosa ben diversa che odiare gli ebrei. Molti di loro sono inconsapevoli delle falsita’ che vengono costruite in loro nome,molti ne traggono ingiustamente vantaggio. Ognuno e’ libero di farsi le proprie opinioni al riguardo, personalmente sono arrivato alle mie dopo anni di studi. Non ho mai permesso che altri decidessero per me cosa e’ vero e cosa non lo e’. La verita’ non teme indagini, e il fatto che certe verita’devono essere blindate per legge dovrebbe far riflettere anche i convinti a prescindere della malvagita’ di Hitler. Avete mai letto o sentito un suo discorso ? Conoscete le sue politiche ? Da dove viene tanta certezza ? Da quello che vi hanno raccontato,e considerando quanto vi raccontano ora ,riguardo a Putin,Assad,teorie del gender,immigrazione,vaccini .etc., qualche dubbio,a mio avviso sareste legittimati a porvelo . Concludo ritornando sul tema dell’articolo: No,Adolf Hitler non uso mai armi chimiche ,ne sui civili ne sulle forze avversarie. Ne fu invece vittima nella prima guerra mondiale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Walter 2 mesi fa

      In effetti, considerando la mistificazione attuale dei fatti, mi viene da dubitare di tutta la Storia che è stata scritta nel corso dei secoli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 2 mesi fa

        Mi sta forse rubando le parole? Questo l’ho già scritto e quindi ne ho la paternità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mardunolbo 2 mesi fa

      Ecco ! pienamente d’accordo con The Roman, poichè anche io ho dovuto fare un faticoso percorso d’indagine su queste informazioni manipolate e sulle verità da nascondere.
      Non c’entra con questo argomento suscitato ma intendo citare anche Panza che ha parlato fuor dai denti degli eccidi di massa compiuti sui fascisti sia prima sia dopo il 25 aprile perchè erano ormai scomodi per il radioso sol dell’avvenire che appariva in Italia.
      Se gli italiani leggessero di più , invece che dedicarsi alla partita di calcio che serve proprio per ottenebrare il cervello, allora saremmo un popolo che sa quel che vuole e scenderebbe in piazza a difendere i propri diritti che vengono tolti piano-piano per renderci schiavi dei dementi politici al potere senza essere mai stati votati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Redazione 2 mesi fa

      Sulle questioni storiche che riguardano la seconda Guerra mondiale sappiamo bene che ci sono dei “dogmi imposti” che non è neppure possibile discutere, di conseguenza, per una forma di “quieto vivere”, risulta preferibile accantonarli al momento trattando le questioni più attuali. Il problema è che anche nelle vicende attuali l’apparato dei media tende a dare per scontate alcune falsificazione che sono destinate anche queste a diventare prima o poi dei dogmi indiscutibili. Tutto diventa quindi una lotta contro i mulini a vento considerando la prevalenza e la possente efficacia della macchina della manipolazione e della propaganda. Tuttavia un vecchio saggio orientale diceva: “Ci sono due errori che si possono fare lungo la strada per la verità: non andare fino in fondo e non partire”…..

      L.Lago

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. cinaski80 2 mesi fa

        Vi chiamate controinformazione . La gente….noi!…vi leggiamo appunto perche siamo stufi di “dogmi e versioni ufficiali”…stufi di menzogne!!! E dobbiamo sentircele raccontare anche qui!?….beh cari signori della redazione,accettando “dogmi sul quale non si può neanche discutere”e trattandoli acriticamente come una realtà accertata indirettamente avvalorate le menzogne di oggi!! Perche sono le stesse!!!stesse menzogne e stessi poteri che c’è li propinano!!! ..noto comunque CON IMMENSO PIACERE! Che i vostri lettori sanno perfettamente da che parte sta la verità.. ..grazie comunque per il vostro lavoro,che nonostante questo inciampo,rimane ottimo..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giorgio 2 mesi fa

      “…come tutti gli occidentali,” io sono occidentale ma non ci ho mai creduto, quindi parli per lei, ma può sempre accusarmi di polemizzare o cercare il pelo sull’uovo, lei è apodittico per antonomasia, assieme al suo sodale Madunolbo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. the Roman 2 mesi fa

        Sempre in agguato il caro Giorgio. Se e’ vero che non ha mai creduto all’ Olocausto e’ stato piu’ furbo di me. Contento ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 2 mesi fa

          I film di Jhon Ford mi piacciono ma non li invero.
          Non sono affatto contento che il mondo sia stracarico d’individui come lei e la conoscenza non è questione di furbizia, lo chieda al Poeta.
          Lei ci partecipa su una quantità pletorica di letture, a cosa le siano servite solo lei può valutarlo a fondo, per quello che leggo io: a poco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. the Roman 2 mesi fa

            La mia impressione e’ che la conoscenza sia a lei estranea quanto la buona creanza, in quanto alla sua citazione cinematografica, beh , francamente la immagino piuttosto in una commedia all’ italiana .

            Mi piace Non mi piace
          2. Giorgio 2 mesi fa

            Dibattere con lei, The Roman, è meramente un esercizio perissologico in quanto come filautista è specializzato nella preterizione.

            Mi piace Non mi piace
  7. Daniele Simonazzi 2 mesi fa

    Digitando:” davide benetello alzati europa” video molto istruttivi su cosa si voleva fare 70 anni fa e non si e’ riusciti xche’ I vincitori Usurai hanno preferito indebitare e schiavizzare I popoli piuttosto che vederli prosperi e attaccati alla loro patria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ERNESTO PESCE 2 mesi fa

    CON LA SCUSA DELL’OLOCUASTO E DI HITLER, HANNO DATO AI SIONISTI (PEGGIO DEI NAZISTI) DI COSTRUIRE UN STATO CHIAMATO ISRAELE. DAL 1949 I SIONISTI NE HANNO UCCISO MIGLIONI DI ARABI, IN MAGGIORNAZA PALESTINESI, SORPASSANDO IL NUMERO DI EBREI MORTI SOTTO IL NAZISMO. NON C’E’ NESSUNA DIFFERENZA TRA ARMI CHIMICHE E LE ALTRE ARMI. UCCIDONO. CHE SCEMEZZA GENTE CHE VUOL NASCONDERSI DIETRO IL MIGNOLO. HIROSCIMA E NAKASAKI NON SONO STATO IO A LANCIARE LE BOMBE ATOMICHE MA I NONNI DEI DIRIGENTI AMERICANI DELLA CASA BIANCA E DEL PENTAGONO AMERICANOA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele Simonazzi 2 mesi fa

    Avete bisogno di un po’ di vacanza venite qui da me 10 giorni, il “clima” Italiano e ‘nocivo allo spirito. Per via degli EB… Bisogna ribaltare LA domanda sono gli EB… Che CE l’ hanno con gli altri popoli altrimenti si sarebbero integrati da mo’,e’ il suprematismo ebraico il problema ,non mi risulta che altri popoli si sentano superiori a un’ altro ,Il Talmud spiega bene LA considerazione che hanno di noi non-ebrei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. SEPP 2 mesi fa

    Se Hitler voleva ma non volle, avrebbe inondato
    tutti i campi di battaglia con i veleni, la Germania
    era all’ avanguardia nella chimica, ma non lo fece.
    Invece preparo’ i bunker contro le armi chimiche
    e il napalm. E’ strano che nelle chiese non abbiano
    raffigurato Hitler al posto del diavolo, forse ci
    arriveranno, e noi intanto paghiamo con la scusa
    che eravamo suoi alleati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace