"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Ad Hannover in Germania manifestazione di protesta contro “l’americanizzazione”dell’Europa ed il bellicismo della NATO

Manifestazione in Germania

Alcune centinaia di persone si sono riunite questo Sabato ad Hannover, nel centro della Germania, per protestare contro l’americanizzazione dell’Europa ed il bellicismo della NATO, per richiedere libertà di espressione di fronte all’avanzare del “Nuovo Ordine Mondiale”.
“La sr.a Merkel (….) vogliamo vederla in manette e portata in giudizio in Tribunale dove si deve dire la verità su quello che sta accadendo, si deve sapere che il governo tedesco sta appoggiando i neo nazisti in Ucraina”!
Questo ha richiesto in un suo intervento il giornalista Christoph Horstel, dirigente del collettivo organizzatore della manifestazione, Endgame (un sigla in tedesco per Democratici Impegnati Contro l’Americanizzazione dell’Europa).

Nel corso della manifestazione sono state innalzate bandiere per metà della Germania e per altra metà russe, in segno di pace di fronte alla politica di aggressione della NATO e dell’ingerenza della Germania nelle questioni dell’Ucraina, inoltre erano presenti varie bandiere palestinesi, pacifiste e multicolori.
Non sono mancate le denunce contro le “trame del dominio mondiale” del sionismo internazionale (“fermiamo il Nuovo Ordine Mondiale”, recitavano alcuni cartelli), in particolare attraverso la strategia contro l’Iran, secondo quanto ha spiegato Horstel nel suo discorso.

Anche il militante antisionista, Fuad Afane, ha parlato nella manifestazione pronunciando alcune parole in favore della libertà per la Palestina e per tutti i popoli del mondo.
La manifestazione si è svolta in modo pacifico, nonostante l’apparizione di una contro manifestazione caratterizzata dalle bandiere di Israele, una di quelle in forma di un minaccioso martello. E’ risultato anche singolare che in entrambe le manifestazioni si sollevavano cartelli contro il neo nazismo.

La polizia si è mantenuta a distanza mediante un cordone di sicurezza tra le due manifestazioni, mentre nella contromanifestazione a favore di Israele non si sono identificati gli organizzatori ne’ era presente un portavoce.

Endgame aveva porganizzato in precedenza altre manifestazioni contro l’imperialismo mondiale sionista e contro il dominio militare degli Stati Uniti attraverso la NATO nelle città di Halle e di Erfurt, ha indicato il giornale locale Hannoversche Allgemeine.

Il collettivo si definisce per la sua posizione “contro la tortura, contro gli assassini effettuati mediante i droni, per la vigilanza totale, contro l’egemonia statunitense e la rpopaganda degli USA”.
Nella pagina web del giornale locale neue Presse sono state pubblicate una galleria di foto della manifestazione.

Arriva nel frattempo arriva la notizia che più di cento cittadini tedeschi si sono aggregati alle milizie separatiste prorusse del Dobass nell’Est dell’Ucraina.

Secondo una indagine fatta dal giornale Welt am Sonntag, si è appurato che si tratta principalmente di persone che emigrarono in Germania dalla vecchia URSS, tuttavia si è visto che nelle file dei separatisti dell Donbass combattono anche ex militari dell’Esercito tedesco.

Le autorità della Germania hanno manifestato “preoccupazione” per l’afflusso di volontari tedeschi nel Donbass in appoggio ai separatisti che combattono contro il governo di Kiev sostenuto  dalla NATO.

Tuttavia la legislazione vigente in Germania attualmente  non prevede  sanzioni penali a carico dei cittadini tedeschi che scelgano di arruolarsi fra le parti  in conflitto.

Fonti:   HispanTV               Sputinik News

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. mimmo 2 anni fa

    …ma come funziona l’arruolamento di stranieri nell’esercito secessionista?
    Se un italiano non avesse più niente da perdere, non avesse più un lavoro , una famiglia, soldi per sopravvivere, e soprattutto se volesse “fare” qualcosa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Lago 2 anni fa

      Non so dire come funziona l’arruolamento per il Donbass, anche se mi sembra facile pensare che esistano dei canali attraverso la Federazione Russa. Consiglierei però di evitare arruolamenti all’estero e di rimanere vigili per la situazione che abbiamo in Italia. Anche qui prevedo che presto ci sarà bisogno di persone valide per contrastare l’ondata mondialista e sovvertitrice che sta distruggendo l’identità ed ogni residua sovranità di questo paese. Persone che siano in grado di rimanere con la schiena dritta e decisi a non arrendersi e vendere cara la pelle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace