"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Terrorista inglese alla BBC: voglio issare la bandiera nera del califfato su Bukingham Palace e su Downing Street

Terrorista inglese

LONDRA – Non intende tornare in Gran Bretagna se non per veder sventolare la bandiera nera salafita su Downing Street e Buckingham Palace: a dichiararlo alla ‘Bbc’ è Abu Osama, un terrorista britannico che sostiene di essersi unito ai combattimenti per la creazione di un califfato nel mondo islamico, di aver ricevuto un addestramento militare e di aver combattuto con gli estremisti del Fronte al-Nusra.

“Non ho alcuna intenzione di tornare perché sono venuto per riportare in vita il califfato islamico. Non voglio tornare a ciò che ho lasciato dietro di me. Non c’è niente in Gran Bretagna. Solo male”. Bandiera nera su Buckingham Palace – “Se e quando tornerò sarà quando questo califfato verrà a conquistare la Gran Bretagna e io verrò ad issare la bandiera nera del kaliffato su Downing Street e Buckingham Palace”.

Queste le dichiarazioni, rilasciate nel corso di una intervista alla radio BBC, dal miliziano inglese (uno dei tanti arruolati) che si trova a combattere nelle file delle formazioni Jihadiste che operano in Siria ed adesso anche in Iraq.
Il governo britannico , con la sua politica di sostegno al terrorismo salafita in Siria per rovesciare il regime di al-Assad, presto inizierà a raccogliere i frutti di quello che ha seminato: terrorismo e fanatismo degli integralisti islamici portato in casa propria quando i ” volontari”inglesi rientreranno a casa.

Era stato facile pronosticare che il terrorismo di marca jihadista, sebbene utilizzato contro precisi obiettivi, è come una bestia che prima o poi tende a mordere la mano di chi lo ha alimentato.

I sudditi di Sua Maestà britannica potranno presto apprezzare la “lungimiranza” del governo Cameron, complice in prima persona (assieme ad americani , francesi e sauditi) per aver fornito, armi, appoggio ed addestramento alle milizie dei terroristi che hanno operato in Siria ed adesso colpiscono anche l’Iraq.

Fonte: Italianirib

*

code