APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Vladimir Putin ed il ministro della Difesa S. Shoigu si sono rapidamente e tranquillamente pronunciati per assicurare che un altro incidente come quello dell’aereo IL-20 non si posa più verificare. Dopo aver dato la colpa all’incidente ad Israele, entrambi hanno annunciato che la Siria riceverà un importante potenziamento del proprio sistema di difesa aerea. La Russia consegnerà i sistemi S-300 ai siriani entro le prossime due settimane.

Se la Russia ha già sistemi S-300 sotto il loro controllo in Siria, questi sistemi saranno probabilmente consegnati ai siriani e verranno introdotti nuovi sistemi russi. In caso contrario, i nuovi sistemi saranno trasportati direttamente ai siriani. Penserei che il primo sarebbe il modo più ragionevole per potenziare il sistema di difesa aerea siriano entro due settimane … a meno che i russi non li abbiano già tranquillamente trasferiti. In entrambi i casi, i tecnici russi e l’adestratore lavoreranno sicuramente con le loro controparti siriane per il prossimo tempo, le due settimane dichiarate.

Leggi tutto…

DAMASCO, SIRIA (15:50) – Secondo quanto riferito, la Russia ha chiesto a Teheran l’accesso alla base aerea di Noyeh nel nord-ovest dell’Iran per essere utilizzato come aeroporto provvisorio per i suoi bombardieri strategici durante le missioni in Siria.

Secondo l’agenzia di stampa ANNA che riportava la notizia, l’aviazione russa aveva usato la stessa base aerea quando i suoi bombardieri a lungo raggio furono riforniti a Noyeh prima di riprendere il volo per bombardare lo Stato islamico nella Siria orientale.

Le agenzie di difesa russe e iraniane non hanno né confermato né smentito la relazione.

Questo avviene dopo che le difese aeree siriane hanno abbattuto per errore un aereo russo IL-20 mentre intercettavano gli F-16 israeliani.

Leggi tutto…

La guardia costiera della Libia ha salvato 235 rifugiati in tre operazioni distinte a beve distanza della costa occidentale libica,  al largo delle coste di Khoms e Zuwara, come riferisce un portavoce delle forze navali.

La Libia occidentale è il principale punto di partenza per i rifugiati europei in fuga dalla povertà e dai conflitti, anche se molti annegano nel tentativo. Tutti i migranti sono incentivati a imbarcarsi grazie alla propaganda immigrazionista svolta dalle ONG e dai trafficanti che inviano i loro agenti nei paesi africani per incentivare le partenze verso l’Italia.

Ultimamente anche la parlamentare Emma Bonino (Partito “Più Europa”) ha parlato alle TV arabe affermando che l’Italia ha necessità di accogliere oltre un milione di migranti all’anno.

Leggi tutto…

di Jacques Sapir

Il Vertice di Salisburgo dei capi di Stato e di governo dell’Unione europea potrebbe essere stato l’inizio della disintegrazione di questa istituzione.

Non in grado di raggiungere un accordo, se non quello facciata, sulla questione dei migranti, i partecipanti al vertice si sono trovati profondamente divisi sulla questione del BREXIT, che è stato un altro tema importante. Questa divisione, di cui il premier francese Emmanuel Macron, è in gran parte responsabile, ruota attorno alla domanda di “far pagare” alla Gran Bretagna il voto del referendum del 2016.

Questo desiderio di “punire” un paese, perché ha scelto, democraticamente, di lasciare la UE, è particolarmente rivelatore dello stato di decomposizione di questa ultima istituzione, e la sua trasformazione in un’istituzione repressiva rispetto alla volontà dei popoli democraticamente espressa in ciascuna delle nazioni che la compongono.

Leggi tutto…

Entro due settimane la Russia completerà la consegna a Damasco di un sistema di difesa aerea S-300 precedentemente sospeso su richiesta di Israele come risposta alla caduta di un aereo russo in un raid aereo israeliano in Siria.
La Russia fornirà le armi alla forza di difesa siriana come parte della risposta all’abbattimento di un aereo russo Il-20 mel corso di un raid aereo israeliano sul territorio siriano, ha annunciato il ministero della Difesa russo.

Mosca ha accusato Israele di non aver informato la Russia del suo imminente attacco agli obiettivi in ​​Siria, che ha provocato un abbattimento dell’aereo russo da guerra elettronica da parte del fuoco di antiaerea siriano. Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato al ministero della Difesa di prendere le misure di potenziamento in risposta all’incidente, ha dichiarato il ministero in una dichiarazione lunedì.

Leggi tutto…

Mentre tutto lo spazio aereo e marittimo della Siria è attualmente interdetto agli aerei e unità navali straniere, viene segnalato un traffico non stop sull’aeroporto militare russo di Latiaka di aerei cargo che provengono dalla Russia. Gli aerei cargo  dell’Aviazione militare russa stanno arrivando quasi senza sosta nella base aerea di Latakia e le notizie segrete dell’Intelligence stanno trasmettendo di questi arrivi.

Le informazioni che seguono provengono da persone che sono fisicamente sul terreno all’interno della Siria. Si tratta di informazioni di prima mano provenienti da fonti nel campo Intelligence attuale di un particolare paese che non verrà nominato.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

I ministro degli Interni Matteo Salvini, ispiratore del “Decreto Sicurezza”, il documento che si appresta a varare il Governo Conte per dare una stretta su Immigrazione ed accoglienza, non aveva forse calcolato la possibilità  di una possibile  indisponibilità del Presidente Mattarella a firmare il provvedimento.  Secondo i “rumors” del Palazzo del Quirinale,  questo decreto, per le sue norme contenute sarebbe a rischio, ovvero potrebbe essere respinto dal presidente per eventuali motivi di “incostituzionalità”.

In altre parole il Capo dello Stato sarebbe pronto a bocciare il provvedimento se il Ministro dell’Interno non provvederà a cancellerare le norme ritenute “anticostituzionali”.

Leggi tutto…

L’analista Pablo Jofré Leal, un esperto di geopolitica, in na intervista concessa al network Hispan Tv , parlando dal Cile, ha esaminato i possibili obiettivi e i probabili autori e mandanti dell’attentato terrorista attuato contro una sfilata militare nelal città di Ahvaz (nel sud este dell’Iran), che ha presentato un bilancio di 29 vittime e 60 feriti, fra i quali donne e bambini che assistevano alla sfilata.
“Bisogna qui indicare chiaramente che sono i responsabili e mandanti dei questi attentati e questi sono chiaramente identificabili in Israele, nell’Arabia Saudita e nelle Monarchie del Golfo Persico“, ha sostenuto l’analista Jofré Leal .

Nello stesso tempo Leal ha sotolineato che il regime sionista opera contro tutta la civilizzazione e si trova dietro tutti gli attentati commessi contro la nazione persiana.

Leggi tutto…

TEL AVIV , ISRAEL  – REGNUM informa Tel Aviv teme che l’uso della risposta russa per l’incidente avvenuto con l’IL-20 in Siria e questo potrebbe portare ad un “circoncisione delle ali di Israele ” e limitare la zona di volo nello spazio aereo di Israele  escludendo il  territorio della Siria , come riporta l’edizione israeliana di Haaretz il 23 settembre.

Secondo la pubblicazione, Tel Aviv si augura che la Russia  chiuderà  i cieli  soltanto per una settimana e non vieterà di volare vicino alle loro basi nel nord della Siria e Libano, in modo da chiudere l’accesso nell’area agli aerei israeliani a nord di Damasco.

Leggi tutto…

di  Paul Antonopoulos

Ieri Pechino ha lanciato un severo monito a Washington, dopo che gli Stati Uniti hanno introdotto nuove sanzioni a causa della cooperazione sino-russa nel campo degli armamenti. Secondo l’esperto cinese Wu Dahui, queste misure significano che gli Stati Uniti hanno iscritto la Cina nella loro lista dei nemici nazionali.

In risposta alle misure restrittive avanzate dalla Casa Bianca per l’acquisto da parte della Cina dei sistemi missilistici russi S-400 e aerei da caccia Su-35, il ministero degli Esteri cinese ha espresso “estrema indignazione” sul comportamento degli Stati Uniti, definendolo una violazione fondamentale principi delle relazioni internazionali.

Leggi tutto…