"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

“Non ci si può difendere in nessun modo per aver obbedito ad ordini illegali. Ricordate Norimberga?!”

– Dialogo inventato con un agente israeliano

A metà maggio, il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha avvertito sull’imminente collasso della Striscia di Gaza affermando, in una allarmante dichiarazione, che: “La scarsità di energia e la grave carenza di carburante a Gaza hanno danneggiato tutti gli aspetti della vita nella Striscia…”. Il rapporto ha messo in guardia su una “crisi incombente” nella sanità pubblica e nei settori dell’ambiente a causa della scarsità di energia.

E tornando indietro a settembre 2015, l’ONU aveva già avvertito che Gaza sarebbe divenuta “inabitabile” entro il 2020. In quell’anno il rapporto aveva reso chiaro il fatto che il PIL di Gaza era sceso del 15% nel 2014 e che la disoccupazione aveva raggiunto il risultato record del 44%, col 72% delle famiglie che non aveva cibo sicuro da mangiare!

Leggi tutto…

di Enrico Galoppini

Adesso lo so che mi beccherò i latrati di quelli che vorranno leggere in quel che ho scritto ciò che assolutamente non penso, eppure qualche parola va spesa per definire che cosa è “il nostro modo di vita” quando dopo ciascun episodio di “terrorismo islamico” è tutto un susseguirsi di dichiarazioni del seguente tenore: “Continueremo a vivere secondo i nostri valori!”; “non ci faremo impaurire!”, “non ci rinchiuderanno in casa!”.

Secondo me, se non si è messo il cervello in stand by, si possono tranquillamente tenere distinte queste due cose: 1) la condanna e l’orrore senza riserve per una bomba fatta esplodere su un autobus, in un mercatino, in mezzo alla folla di un concerto eccetera; 2) il giudizio su che cosa – secondo i suoi apologeti – sta alle basi della “nostra civiltà” (“occidentale”, “europea”, “moderna”, per taluni “cristiana” eccetera).

Leggi tutto…

LA PROFEZIA DI FATIMA. UN’ANALISI SENZA VELI

di  Elena Quidello

Tutte le volte che c’è un incontro a Ginevra per eventuali accordi di pace sulla Siria spunta fuori una storia scandalosa messa ad arte sulla stampa e fatta girare nei telegiornali di mezzo mondo per screditare la Russia e gridare al complotto, alla barbarie ! Ma i signori della propaganda deleteria, sono gli stessi che hanno trasformato il mondo in un campo di battaglia senza fine dove le stragi sono state il pane quotidiano dei mercenari , burattini e capi di stato agli ordini di un Governo ombra che corrompe, impone e uccide chiunque tenti di sbarrare la strada al piano diabolico messo in atto per fare di questa esistenza terrena un inferno dove i morti e le immagini strazianti di bambini maciullati e di uomini sfigurati sono lo spettacolo ributtante che chiunque può vedere sul web o in un qualsiasi video messo in rete per turbare gli animi, spaventare i piccoli, quasi a voler assuefare gli occhi del mondo a quello che sarà il futuro se non ci si allinea ad un unico credo..

Leggi tutto…

Il Governo siriano ha richiesto il Sabato al Consiglio di Sicurezza dell’ONU (CNSU) di fare pressione sugli USA per fermare i suoi bombardamenti sul territorio siriano.
“L’aviazione della illegittima coalizione internazionale diretta dagli USA, ha bombardato il venerdì la città di Al-Mayadin (nel sud est della provincia di Deir Ezzor) . L’Attacco aereo ha provocato la morte di 46 civili, bambini e donne in maggiornaza, ha informato la Cancelleria siriana nelle sue lettere indirizzate al segretario generale dell’ONU ed al presidente del CNSU.

Leggi tutto…

Le forze russe in Siria hanno adottato misure per impedire che i terroristi del Daesh abbandonino Al-Raqqa, il loro bastione nel nord della Siria, per dirigersi a Palmira.
Secondo le informazioni trasmesse da una fonte del Ministero della Difea russo, sotto condizione di anonimato, “il comando delle forze russe in Siria ha preso misure per impedire l’uscita dei terroristi in direzione sud”.
Di seguito si sottolinea che l’iniziativa risponde ad un accordo tra i comandi dell unità curde dell SDF (Forze Democratiche Siriane e i leaders locali dell’ISIS (Daesh in arabo) ad Al-Raqqa sull’apertura di un corridoio di sicurezza “che dia ai terroristi l’opportunità di abbandonare liberamente la città a condizione che si dirigano nella zona di Palmira.

Leggi tutto…

Il giudice ha ritenuto che la protesta di due antagonisti non rappresentasse un caso di antisemitismo

di FEDERICA CRAVERO

Il tribunale di Vercelli ha assolto dall’accusa di incitamento all’odio razziale Alessandro Jacassi e Sergio Caobianco, due vercellesi che nel luglio 2014 avevano appeso uno striscione sulla sinagoga di via Foa con le scritte “Stop bombing Gaza”, “Free Palestine” e “Israele Assassini”.

Leggi tutto…

di  Sabrina Duarte e Davide Lemmi

Il 20 maggio 2017 a margine della conferenza tra i paesi arabi, in cui sono intervenuti 55 tra capi di Stato e Primi Ministri, Donald Trump ha firmato un accordo in base al quale l’Arabia Saudita comprerà 110 miliardi di dollari in armi e tecnologie. Il 45° Presidente degli Stati Uniti ha posto la firma sulla più grande commessa nella storia del settore. Un’intesa che mira però a raggiungere un’altra cifra record, quella di 350 miliardi di dollari entro 10 anni.

Ma l’accordo firmato da Trump ha origini nell’amministrazione precedente. L’ormai ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva infatti, nel settembre del 2016, trattato con Ryad per una fornitura di armi e sistemi di difesa pari a 115 miliardi di dollari. Secondo Reuters, l’accordo includeva armi leggere, munizioni, carri armati, elicotteri, navi da guerra e missili terra-aria.

Leggi tutto…

di Luciano Lago

Non tutto il mondo conosceva Taormina e lo splendido panorama che si gode da quella località siciliana, una delle più pittoresche località dell’isola e l’avvenuta celebrazione in pompa magna del vertice del G 7 ha consentito a tutti gli spettatori di vedere la bellezza dei luoghi ed i panorami incantevoli di Taormina trasmessi dalle TV internazionali. Questo l’unico vero risultato positivo del vertice svoltosi a Taormina, un rilancio turistico della Sicilia mentre, per il resto , il summit del G7 si è fatto notare per la sua irrilevanza.

Nonostante l’importanza attribuita dai media e gli ossequiosi servizi degli inviati dei grandi network televisivi, l’impressione ricavata da questo summit è quella di una inutile passerella di personaggi politici e di pseudo statisti, con le proprie signore al seguito, dediti alle vuote chiacchiere, salamelecchi e discussioni senza costrutto.

Leggi tutto…

L’attacco terroristico contro la comunità copta ortodossa avvenuto ieri nel governatorato di Minya da parte di un gruppo di uomini armati, costato la vita a 28 persone, ha coinvolto almeno tre veicoli su cui viaggiavano membri della minoranza cristiana. Gli attentatori avrebbero inoltre rubato oggetti di valore e gioielli in possesso delle vittime.

Il vescovo Agathon ha dichiarato che militanti hanno bloccato i tre veicoli a circa quattro chilometri dal monastero di San Samuel.

Leggi tutto…

Redazione- IL CAIRO – Ancora tragiche notizie dall’Egitto con un’altro massacro, questa vlta di bambini.
La visita di Papa Bergoglio in Egitto non è servita a produrre un cambiamento: gli islamici radicali odiano e massacrano i cristiani, questa la realtà. I terroristi hanno voluto colpire i bambini cristiani copti. E’ salito a 26 morti di religione copta il bilancio provvisorio dell’attentato contro un autobus avvenuto nel governatorato di Minia.
Secondo quanto riferisce la fonte del Ministero della Salute egiziano, si tratta di bambini che erano diretti al monastero di padre Samuel, nel governatorato dell’Alto Egitto.

Leggi tutto…