"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Il Blocco Sairoun di Moqtada al-Sadr, vincitore delle elezioni in Iraq, avverte: “Le truppe Usa ancora nel nostro paese devono ritirarsi il prima possibile!”

di Paolo Marcenaro

La massiccia affermazione elettorale del “Blocco Sairoun” (originale alleanza tra i seguaci del leader sciita Moqtada al-Sadr e il Partito Comunista) alle elezioni politiche irakene dello scorso 12 maggio (54 seggi conquistati) ha lasciato nello stupore molti osservatori e analisti di cose mediorientali che avevano ‘puntato’ su un deciso successo del Premier uscente Haider Abadi, che dal 2014 al 2017 ha guidato l’opera di ‘riconquista’ con cui il predominio dell’ISIS nel Nord e nell’Ovest della Mesopotamia é stato disintegrato.

Leggi tutto…

L’agenzia di stampa siriana della SANA ha riferito giovedì che l’ aeroporto militaredi Homs è stato attaccato da missili, che sono stati intercettati dal sistema di difesa aerea del paese.

“Uno dei nostri aeroporti militari nella regione centrale è stato esposto a un’aggressione missilistica ostile, tuttavia i nostri sistemi di difesa aerea hanno affrontato l’attacco e impedito che raggiungesse il suo obiettivo”, ha detto SANA.

L’agenzia ha riferito in precedenza che i rumori di esplosioni sono stati sentiti vicino all’aeroporto di Dabaa vicino alla città di Homs.

Leggi tutto…

Washington, 24 mag. (AdnKronos) – “Per il bene di entrambe le parti, il meeting di Singapore non si svolgerà”. E’ un passaggio della lettera con cui Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, comunica al leader nordcoreano Kim Jong-un l’annullamento del summit previsto per il 12 giugno a Singapore.
“Il […]
“Il mondo, e in particolare la Corea del Nord, ha perso una grande opportunità per una pace duratura e una grande prosperità e benessere” scrive Trump. “Questa opportunità persa è un momento triste della storia”. (……..)

Annullato incontro Kim-Trump: segretario Onu preoccupato

Leggi tutto…

di Philip Giraldi

24 maggio 2018 ” Information Clearing House ” – Ho appena trascorso una settimana a Mashad e Teheran Iran, parlando a una conferenza internazionale sul futuro di Gerusalemme e su altre questioni correlate incontrando anche una vasta gamma di iraniani, tra cui giornalisti, studenti e funzionari governativi. La conferenza è stata organizzata da un’organizzazione non governativa chiamata New Horizon. Era la sesta conferenza di questo tipo, destinata a riunire oratori di diversi paesi per discutere questioni relative alla sicurezza e all’identità in Medio Oriente.

Leggi tutto…

Un’impressionante ondata di livore.
Evidentemente a Roma non si sta facendo abbastanza per compiacerli e temono che l’Italia non sia la Grecia.

1. Quello che dovrebbe farci riflettere, ben al di là del brain (?) storming internazionale (!) sul nome del possibile presidente del consiglio, è l’evoluzione dello scenario all’interno dell’unione monetaria.
In pratica, il nostro problema cognitivo (e per nostro intendo il punto di vista riflesso dai media italiani) è che non si riconosce un dato storico fondamentale: l’Italia, nonostante le tattiche dichiarazioni di vari personaggi impegnati a difendere uno status quo ormai traballante (peraltro legittimamente: ma solo se si ammette, senza ipocrisia, che sia legittimo perseguire il rispettivo interesse nazionale), non è e non è mai stata una minaccia per la moneta unica.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

Il presidente della Commissione Europea manifesta le sue preoccupazioni……..per gli africani in Italia
Abituati a sentire i rimproveri e le preoccupazioni di Bruxelles i cittadini italiani potevano aspettarsi, una volta tanto, che la Commissione Europea e i suoi componenti si preoccupassero per l’aumento della povertà in Italia, i circa 5 milioni di persone che in Italia vivono in condizione di povertà assoluta, come anche i circa 2 milioni di famiglie con bambini che non hanno i mezzi di sostentamento e vivono di assistenza o di espedienti. Vedi: La povertà assoluta è aumentata in Italia
Una preoccupazione che avrebbe potuto legittimamente essere fatta propria dai tecno burocrati della UE che sono gli stessi che hanno fatto applicare in Italia le massime ricette dell’austerità, dai tempi del prof. Monti in poi, creando le condizioni per il forte incremento della povertà certificato dall’ISTAT.

Leggi tutto…

Gli aerei della coalizione guidata dagli Stati Uniti hanno effettuato un nuovo attacco contro le forze governative siriane nella zona desertica di Homs-Deir Ezzor la scorsa notte, hanno riferito i media statali siriani e l’agenzia media di Hezbollah in Siria.

Secondo i rapporti, i bombardamenti hanno preso di mira le posizioni delle forze filogovernative nei pressi di al-Bukamal, al-Mayadin e la stazione di pompaggio del T2.

I media statali siriani hanno sottolineato che i bombardamenti si sono verificati nel corso dei continui attacchi dell’ISIS contro le posizioni governative nei pressi dell’area desertica. I bombardamenti miravano chiaramente a favorire l’offensiva dell’ISIS contro l’Esercito siriano.

Leggi tutto…

TEHERAN (FNA) – Gli Stati Uniti, il cui segretario di stato Mike Pompeo ha appena chiesto all’Iran di smantellare il suo programma di difesa missilistica, è il più grande produttore di armi al mondo, secondo un nuovo rapporto dell’Istituto internazionale di ricerca di pace di Stoccolma ( SIPRI).

L’ultimo rapporto dice che, in totale, i paesi di tutto il mondo hanno speso 1,739 miliardi di dollari in armi nel 2017. I cinque maggiori destinatari nel 2017 sono stati gli Stati Uniti, la Cina, l’Arabia Saudita, la Russia e l’India, che insieme rappresentavano il 60% del totale della spesa. Gli Stati Uniti da soli hanno rappresentato oltre un terzo del totale mondiale nel 2017 ($ 695 miliardi) e hanno speso più rispetto alle sette maggiori potenze dell’alto della classifica..

Leggi tutto…

18 ALTRI SOLDATI UCRAINI UCCISI NEGLI SCONTRI VICINO A GORLOVKA: MINISTRO DELLA DIFESA DEL DPR

18 soldati ucraini sono stati uccisi e altri 20 sono rimasti feriti negli scontri recenti nella zona di Chigari vicino alla città di Gorlovka nell’Ucraina orientale, ha dichiarato il 22 maggio il viceministro della Difesa della Repubblica popolare di Donetsk (DPR), Eduard Basurin . Basurin ha aggiunto che 5 soldati ucraini sono stati uccisi nell’area di Gomovsky, vicino a Gorlovka.

Secondo il ministro della difesa del DPR, le forze del DPR hanno distrutto un carro armato ucraino, un veicolo blindato BMP e un radar ANTPQ-48 controfiletto fabbricato negli Stati Uniti.

Leggi tutto…

di  Gabriele Sannino

Sentirsi europeisti oggi implica coraggio e incoscienza. Più semplicemente, serve tanta, tantissima ignoranza, sia dei processi che dei fenomeni.
Se per l’uomo della strada – che è ignorante per forza di cose data la quotidianità, il lavoro, i mass media che disinformano e via discorrendo – l’Europa è bella perché ti permette di viaggiare senza passaporto, non devi cambiare la moneta, o perché ti permette l’Erasmus, per molti cittadini – più informati e consapevoli – quest’Europa dei banchieri, ormai, sta diventando un vero e proprio incubo.

Già, perché è da qui che bisogna partire per ragionare: l’Europa dei popoli non esiste più, forse non è mai esistita, esiste solo l’Europa della finanza, della tecnocrazia e dei banchieri.

Leggi tutto…